lunedì, Settembre 27, 2021
Home Senza categoria Nutrienti vegetali: di cosa hanno bisogno e quando ne hanno bisogno

Nutrienti vegetali: di cosa hanno bisogno e quando ne hanno bisogno

Pensiamo tutti alla nutrizione di cui abbiamo bisogno nella nostra dieta, più e più volte. Almeno, spero sicuramente che la maggior parte di voi lo faccia!

Hai abbastanza ferro? E le proteine? Vitamine e altri minerali?

Bene, queste stesse domande possono essere poste alle tue piante. Dopotutto, i tuoi compagni di giardino e di giardino sono esseri viventi come te e me, che hanno bisogno di nutrimento e sostentamento per sopravvivere.

Nessuna sorpresa, vero? Ogni buon giardiniere sa di fertilizzare i propri abitanti del giardino con applicazioni ben bilanciate e cibo per piante e compost quando ne hanno bisogno.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Tuttavia, i giardinieri esperti – e anche gli agricoltori – imparano i nutrienti esatti necessari in qualsiasi fase della crescita, per la salute, la bellezza e persino il gusto. Inoltre, possono raccogliere ciò di cui le piante hanno bisogno attraverso vari segni e indicatori, diagnosticare malattie, problemi di parassiti e carenze nutrizionali.

Le buone notizie? Non devi essere uno scienziato missilistico, un agricoltore esperto o persino un giardiniere per imparare questi segni e cosa indicano.

Tutto quello che devi fare è imparare alcuni semplici trucchi e suggerimenti sul cibo vegetale, che approfondiremo proprio qui in questo articolo!

Anche le piante hanno bisogno di nutrimento

I giardinieri esperti – e anche gli agricoltori – imparano i nutrienti esatti necessari in qualsiasi fase della crescita, per la salute, la bellezza e persino il gusto. Inoltre, possono raccogliere ciò di cui le piante hanno bisogno attraverso vari segni e indicatori, diagnosticare malattie, problemi di parassiti e carenze nutrizionali.

La salute del suolo e delle piante potrebbe non essere così diversa se ci pensi, specialmente quando si tratta di sostanze nutritive!

Allora, cosa devono mangiare i nostri compagni di giardino e come puoi provvedere loro?

Ancora più importante: a quali sostanze nutritive dovresti prestare attenzione nei tuoi fertilizzanti? Di cosa hanno veramente bisogno le tue piante?

A quanto pare, alcuni di loro sono gli stessi di cui hanno bisogno gli animali (inclusi gli umani). Diamo un'occhiata:

Azoto (N)

Ottiene benefici simili alle proteine ​​negli animali (infatti, le proteine ​​rilascia azoto per l'uso negli esseri umani). Di vitale importanza per una buona crescita del fusto, anche se l'eccesso riduce l'immunità e la capacità di fruttificare.

Fosforo (P)

Rafforza i sistemi radicali, la capacità di creare semi, la resistenza alle malattie e la prevenzione dei parassiti. Migliora i fiori e la fioritura. Rafforza anche i tessuti e gli aromi di edibili e verdure.

Potassio (K)

Importante anche per le radici e la produzione di semi. A volte chiamato cloruro di potassio, questo supporta ulteriormente la capacità di tollerare temperature estreme. L'eccesso impedisce l'assorbimento di altri minerali, in particolare magnesio e calcio.

Calcio

Rafforza e fortifica i tessuti in generale ovunque. Aiuta anche a neutralizzare l'acidità, sia all'interno della pianta che nel terreno circostante, per una salute ottimale.

Magnesio

Aiuta ad aumentare l'assunzione di fosforo e aumenta la produzione di clorofilla, donando un colore verde sano e favorendo l'assorbimento di CO2. Una mancanza di magnesio può contribuire a una cattiva colorazione e ad un aspetto anemico.

Mentre le piante hanno bisogno di tutti questi nutrienti (e una manciata in più attraverso altri oligoelementi) per una salute ottimale, un numero maggiore di alcuni è più necessario in alcuni momenti rispetto ad altri.

Perché dovrebbe essere così?

Nutri le tue piante con una dieta equilibrata

Sono sicuro che questi minerali suonano più che familiari. Questo perché sono essenziali anche per la dieta umana!

Come noi, i nostri amici del giardino hanno bisogno di nutrimento nelle giuste quantità da varie fonti. Calcolare la quantità di nutrienti richiesta è molto necessaria, così come valutare il modo giusto per fornirla.

Pianta di zucca fertilizzata a spruzzo. Credito fotografico: Adrian White.

Proprio come ci sono molti alimenti che dovresti includere nella tua dieta, potrebbe essere necessaria una serie di fertilizzanti e emendamenti in quantità variabili per dare a verdure, arbusti e alberi la loro buona "dieta" – e un equilibrio di questi nutrienti è fondamentale.

Per offrire questa gamma completa ai tuoi amici del giardino, puoi acquistare diversi fertilizzanti con livelli e tipi di nutrienti assortiti.

In cima alla nostra lista in termini di convenienza, la maggior parte dei fertilizzanti che acquisti ha un equilibrio sano e stabilito di questi nutrienti, in particolare azoto, fosforo e potassio, etichettati come un rapporto "NPK" sulla confezione e realizzati su tre numeri. Questi tre minerali costituiscono i micronutrienti più importanti di cui hanno bisogno la maggior parte delle specie e delle varietà nel tuo giardino.

Quando si considera l'alimentazione, i numeri di rapporto sulla confezione possono variare, a seconda delle loro miscele specifiche:

Spiegazione di N-P-K

La quantità di N-P-K della maggior parte degli alimenti avrà tre numeri identici – come 6-6-6, che indicano un fertilizzante contenente il 6% ciascuno di azoto, potassio e fosforo per l'alimentazione generale (e forse un soffio di zolfo …?).

Rapporti diversi

Altri tipi comuni tendono ad avere un rapporto di azoto più elevato rispetto al resto, come 20-6-6. Questo perché le piante in genere hanno bisogno di più azoto rispetto ad altri nutrienti, proprio come gli esseri umani hanno bisogno di più proteine ​​(un macronutriente), rispetto ad altre vitamine e minerali (micronutrienti).

Rapporti specializzati

Altrimenti, puoi cercare formule che si concentrano su esigenze specifiche, piuttosto che su cure generali. Ad esempio, una buona formula per una buona cura del radicamento e post-trapianto sarebbe 6-20-20, con alti livelli di P e K; per una buona fioritura, cercare 6-20-6, con maggiori quantità di fosforo per sostenere e proteggere lo sviluppo dei fiori.

Con queste particolarità in mente, vorrai assicurarti di utilizzare il fertilizzante giusto per le tue esigenze specifiche, portandoci alla gamma colorata di alimenti vegetali tra cui scegliere!

Tipi di fertilizzanti e modifiche del suolo

Simile all'importanza di una dieta sana nella tua vita quotidiana, ogni abitante del tuo giardino avrà bisogno di essere nutrito con una varietà di cibi e fertilizzanti ricchi di nutrienti per rimanere forte e prospero.

La differenza più importante qui è che, mentre la maggior parte di noi può alzarsi e andare quando il nostro stomaco brontola ed è ora di andare in cucina o fare una visita al nostro ristorante preferito, le piante sono per lo più immobili, radicate al suolo che funge anche da loro fonte di alimentazione.

Senza i nutrienti appropriati letteralmente a posto, e poiché i nostri amici delle piante non hanno la capacità di andare a fare la spesa una volta alla settimana, dobbiamo fornire i nutrienti necessari per soddisfare le loro esigenze.

Se coltivi le tue piante (specialmente in contenitori), avranno bisogno del tuo aiuto per ottenere ciò di cui hanno bisogno dal punto di vista nutrizionale.

Questi possono presentarsi sotto forma di fertilizzanti sintetici, preconfezionati e spesso chimici che forniscono questi nutrienti per un utilizzo immediato e disponibile.

Per il giardiniere più attento all'ambiente, tuttavia, ci sono anche alternative completamente naturali, organiche e preconfezionate, oltre a un intero mondo di materiali naturali, compost e pacciame che sono maturi per essere presi.

Potrebbero non agire o fornire nutrimento così velocemente o intensamente come i fertilizzanti prodotti in commercio, ma le prove dimostrano che sono molto più sani e migliori per il tuo giardino a lungo termine, anche se richiedono più pazienza.

Tante scelte per cosa nutrire le tue piante! Cosa sono esattamente e cosa possono ottenere?

Sintetico o chimico

Può essere costituito da nitrati, solfati, fosfati o altri componenti artificiali per fornire nutrimento. Questi sono disponibili in forma in polvere, granulare o liquida da spruzzare e possono avere impatti ambientali negativi.

Organico

Creato con sottoprodotti vegetali o animali come pesce, ossa, farina di sangue, letame e altri. Può essere in polvere, granulare, spray liquido o sfuso in forme "grezze". Più delicato sull'ambiente, anche se ad azione più lenta.

Piantina di lattuga ricevere fertilizzante fogliare organico. Credito fotografico: Adrian White.

Modifiche naturali

Questi possono includere compost, pacciame, getti di vite senza fine, cenere di legno, limee altre aggiunte generalmente naturali che migliorano l'uso e la disponibilità di nutrienti. Questi non hanno una quantità designata di N-P-K, a volte non contengono nemmeno nessuno di questi tre nutrienti.

Ci sono anche alcune scelte sintetiche / chimiche popolari:

  • Nitrati di sodio – Un fertilizzante azotato, sebbene sotto esame per possibili effetti negativi sulla salute e sull'ambiente.
  • Fosfati – Fornisce fosforo, ma può penetrare nell'ambiente, nei fiumi e nell'oceano.
  • Solfati di ammonio – O solfato di ammonio, nitrato o cloruro, ciascuno è responsabile del rilascio di grandi quantità di azoto per uso gratuito.
  • Urea – Fornisce azoto e si pone come fertilizzante a basso costo.

I fertilizzanti chimici sono molto attraenti per il mainstream, soprattutto per i coltivatori commerciali e gli agricoltori.

Dare fertilizzante chimico granulare alla pianta del pepe.

Tuttavia, vi è una controversia crescente, soprattutto nei tempi moderni, sugli effetti sulla salute e sull'impatto ambientale di queste sostanze chimiche, documentato da vicino dall'EPA (U.S. Environmental Protection Agency).

I nitrati e i fosfati contribuiscono al deflusso e al danno ecologico, mentre il consumo di alimenti e acqua con tracce di nitrati di sodio e altre sostanze chimiche è sospettato di essere potenzialmente pericoloso.

Farina di ossa organiche Espoma tramite Home Depot

Di conseguenza, metodi biologici di giardinaggio stanno diventando piuttosto popolari e sono considerati del tutto sicuri e privi di sensi di colpa. Passa a queste opzioni per un ambiente privo di sostanze chimiche e cibo pulito:

  • Emulsione di pesce – Tipicamente un sottoprodotto della pesca, fornisce un rapporto organico N-P-K, che tende ad essere più alto in azoto rispetto a P o K.
  • Farina di ossa – Un altro sottoprodotto, questo fornisce maggiori quantità di fosforo e azoto – particolarmente utile per lo sviluppo di bulbi, radici e trapianti.
  • Farina di sangue – Questo sottoprodotto vanta alti livelli di azoto ed è disponibile in forma essiccata o in polvere.
  • Letame o guano – I fertilizzanti di questo tipo provengono da molti animali tra cui polli, conigli, pecore, bovini, cavalli, maiali e persino uccelli marini, vermi, o pipistrelli.
  • Biofertilizzanti – Questi sono fatti di batteri del suolo che aumentano la produzione naturale di nutrienti nel terreno attorno alle radici, in particolare l'azoto, attraverso il processo di fissazione dell'azoto.
  • Colture di copertura – Disponibili come semi acquistabili, questi vengono temporaneamente coltivati ​​per aumentare la presenza di batteri del suolo per le piante vicine o per agire come concime verde e aumentare i livelli di nutrienti, la biodisponibilità e la salute del suolo in generale.

Oltre ai fertilizzanti commerciali, sia organici che inorganici, puoi rivolgerti ad altri emendamenti naturali, non solo per fornire nutrimento, ma per aumentare la disponibilità di nutrienti in altri modi.

Compost

Puoi crea il tuo compost da materiali di scarto a casa o acquistare compost commercialmente o pubblicamente prodotto da centri di giardinaggio o discariche cittadine.

Credito fotografico: Adrian White.

Mentre a volte puoi pre-modificare le aiuole o le verdure, gli arbusti oi fiori con il compost come cibo per piante, pensare al compost come un fertilizzante (come uno qualsiasi dei prodotti della sezione precedente) non è davvero la migliore pratica, secondo fonti affidabili.

Piuttosto, si deve pensare al compost come a un alimento con una piccola quantità di molti nutrienti, sì, ma soprattutto in quanto ha la capacità di aumentare il suolo stesso come mezzo favorevole ai nutrienti.

Letame di vacca compostato Black Kow tramite Home Depot

Inoltre, l'aggiunta di materia organica compostata aumenta di giri attività microbica nel suolo, aumentare la produzione di nutrienti in grandi quantità, anche se molto più lentamente dei fertilizzanti.

Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare il compost per aumentare i nutrienti nel tuo giardino:

1. Aggiungere solo compost completamente finito

A volte, questo significa aspettare che tutti i materiali azotati si degradino completamente. Il tempo per questo varia a seconda degli ingredienti aggiunti: se il compost è troppo fresco o "caldo", potrebbe bruciare e danneggiare le piante invece di aiutare.

Posizionare il compost finito vicino piante di barbabietola. Credito fotografico: Adrian White.

2. Aggiungere la giusta quantità

Troppo può sovrastimolare la presenza microbica nel suolo, provocando una sovrapproduzione di nutrienti che danneggia la crescita e la salute.

Un buon modo per sapere quanto aggiungere è misurare la superficie del letto e calcolare quanto aggiungere in base al peso per distribuire uno strato di compost spesso 1 pollice su tutta l'area.

3. Materiali di compost che sono ricchi di nutrienti

L'aggiunta di determinati materiali naturali garantisce che i livelli di nutrienti siano ottimali. Le bucce di banana aumentano il potassio, ad esempio, mentre i gusci d'uovo aumentano il calcio.

Evita di aggiungere sostanze chimiche nocive e materiali non naturali, oltre a fare affidamento su un solo materiale. Dai varietà per più nutrienti!

Pacciame

La materia organica fresca aggiunta alla base delle piante – o tra le file – fornisce un po 'di nutrimento extra sotto forma di concime verde. Aiuta anche a contenere le erbacce, a mantenere l'umidità e a prevenire l'erosione e il deflusso.

Alcuni ottimi esempi sono:

  • Foglie morte
  • Fieno
  • Cannuccia
  • Erba tagliata
  • Giornale (non trattato)
  • Cartone (non trattato)
  • Aghi di pino (solo per l'uso intorno ad alberi, arbusti e bacche)

Simile al compost, il pacciame non dovrebbe essere pensato come un fertilizzante che apporta una gran quantità di sostanze nutritive.

Invece, è più un potenziatore medio per il suolo: aumenta la capacità di assorbimento dei nutrienti, in particolare aumentando le quantità di carbonio. Il carbonio catalizza quindi la degradazione dell'azoto, rendendo questo importante nutriente disponibile più rapidamente.

Le piante annidate nel pacciame ricevono molti benefici e inoltre migliora notevolmente la salute del microbioma del suolo nelle vicinanze.

Come il compost, il pacciame viene fornito con un avvertimento: troppo e l'azoto nel terreno può essere reso inutilizzabile. Sii modesto con il tuo pacciame!

Oltre a fertilizzanti, compost e pacciame, ci sono una manciata di altri emendamenti naturali che puoi utilizzare per ravvivare il microbioma del suolo e la disponibilità di nutrienti.

Frassino di legno

In quantità attentamente calcolate, la cenere aumenta i livelli di potassio nel terreno in modo naturale e può renderlo più alcalino.

Credito fotografico: Adrian White.

Sconsigliato per piante che prediligono terreni acidi o già ad alto pH e potassio, Mother Earth News consiglia che non più di 25 libbre di cenere di legno vengano utilizzate su 1.000 piedi quadrati di spazio all'anno.

Puoi saperne di più su come usare la cenere di legno in giardino in questa guida.

Lime

La calce da giardino aumenta i nutrienti e modifica il pH del suolo, anche se è meglio usarla solo quando manca il magnesio.

Jobe’s Organics Garden Lime tramite Amazon

La calce dolomitica ha livelli di magnesio più elevati, mentre il tipo calcifico vanta più calcio. Entrambi possono aumentare il pH, quindi evita di applicare in terreni già alcalini o vicino a piante che preferiscono l'acidità.

Approfitta di più sull'utilizzo della calce da giardino qui.

Gesso

Il gesso aggiunge una spinta di calcio e aiuta a rompere i terreni ad alto contenuto di argilla, compatti e duri. Riduce anche i livelli di sale e sodio. Per aree più piccole, puoi utilizzare gesso organico da giardino "Down to Earth" che è disponibile in contenitori da 5 libbre.

Down to Earth Organic Garden Gypsum tramite Amazon

Per un'area più ampia, puoi prendi questa borsa da 36 libbre da Espoma.

Il gesso non è raccomandato per un uso frequente, anche se funziona benissimo per il terreno rotto fresco. È a pH neutro, ma noto per acidificare leggermente.

Come hai letto finora, c'è un vasto assortimento di cibi vegetali là fuori, ognuno che fa cose diverse e fornisce nutrienti e azioni variabili nel tuo giardino.

Con così tanti nutrienti e emendamenti, cosa puoi ottenere esattamente – o persino aggiustare – con loro?

Più specificamente, come, quando e perché dovresti usarli? Diamo un'occhiata!

Un tempo e un luogo per i nutrienti

È facile pensare di non poter avere troppi nutrienti.

Scegliere tra l'aggiunta del nutriente GIUSTO e il semplice scarico di un sacco di tutto è come la differenza tra notte e giorno.

Assicurati di prendere nota delle informazioni importanti e dei suggerimenti prima di selezionare i nutrienti per le piante di cui hai bisogno.

Aggiungere regolarmente tonnellate di compost, pacciame, fertilizzanti e altri emendamenti in quantità abbondanti non può essere un male, giusto?

Sbagliato!

Agricoltori e giardinieri esperti sanno che esiste un momento e un contesto corretti per l'aggiunta di nutrienti specifici per riportare in equilibrio la salute delle piante e del suolo.

Per conoscere questa sottile arte, imparano quali segni, sintomi, parassiti, malattie, stati del suolo e persino stadi di crescita nella vita di una pianta devono cercare prima di decidere quali nutrienti aggiungere.

Scegliere tra l'aggiunta del nutriente GIUSTO e il semplice scarico di un sacco di tutto è come la differenza tra notte e giorno. Assicurati di prendere nota delle informazioni importanti e dei suggerimenti in anticipo prima di selezionare i nutrienti per le piante di cui hai bisogno.

Aspetto e colore

Una mancanza o uno squilibrio di nutrienti può essere determinato in base a pochi segni e sintomi universali, abbastanza facili da interpretare.

Una foglia della pianta malata o carente.

Tuttavia, fai attenzione a sapere esattamente come dovrebbero apparire le piante sane prima di leggere qualsiasi aspetto anormale! I seguenti sono ottimi sintomi da utilizzare nella ricerca di alcune carenze nutritive, fornito dalla Arizona University Cooperative Extension.

  • Foglie ingiallite (vecchia crescita) – Indica una carenza di azoto.
  • Foglie dai bordi gialli (vecchia crescita) – Indica una carenza di magnesio.
  • Nuove foglie deformate e deformate – Rivela una carenza di calcio.
  • Foglie viola / rossastre – Mancanza di fosforo.
  • Frutti deformati – Tipicamente a causa del potassio, sebbene l'eccesso di azoto possa contribuire.
  • Marciume finale dei fiori (pomodori) – La causa diffusa è la mancanza di calcio.
  • Nessuna fioritura / fiori caduti – Può indicare la mancanza di fosforo.
  • Fogliame verde chiaro (piuttosto che verde scuro) – Un aspetto "anemico" potrebbe essere una carenza di azoto.
  • Aspetto della punta delle foglie "bruciato" – Indica l'esaurimento del fosforo.
  • Fogliame vecchio verde scuro anormalmente – Un altro segno di fosforo insufficiente.
  • Aspetto delle foglie nero scuro o bruciacchiato – Carenza di potassio.
  • Crescita vecchia appassita – Carenza di potassio.

Fasi di crescita delle piante

Oltre a studiare le apparenze anormali, puoi imparare se dare o meno nutrienti specifici a una pianta a seconda dello stadio di crescita in cui si trova e anche di quale varietà o specie di pianta si tratta.

Crescita giovane

L'azoto è particolarmente utile da somministrare, sebbene livelli adeguati di tutti i nutrienti siano fondamentali in questa fase.

Appena trapiantato

Trarrà vantaggio soprattutto da quantità più elevate di nutrienti che supportano le radici, come fosforo e potassio.

Fioritura

Beneficia in particolare di fosforo, potassio e calcio.

Fruttificazione

È importante includere quantità decenti di fosforo e potassio, senza esagerare con l'azoto.

Fosforo, potassio e calcio sono necessari per una buona fioritura e fruttificazione delle piante, come queste zucchine.

Ecco alcune specie vegetali e nutrienti specifici che sono importanti per la loro corretta crescita e sviluppo:

  • Aglio – Beneficia di fosforo e potassio per un buon sviluppo di bulbi e radici.
  • Lattuga – Fiorisce con livelli adeguati di azoto e magnesio per verdure sane e attraenti.
  • Rose – Alcuni aumenti di fosforo potrebbero aiutare con fioriture più forti e più sane.
  • Carote – Le radici diventano più forti e più saporite con fosforo e potassio adeguati.
  • Tulipani – Un fertilizzante ad alto contenuto di fosforo e potassio supporta una grande crescita del bulbo.
  • Schiacciare – Fosforo, calcio e potassio adeguati proteggono dall'insufficienza dei fiori e favoriscono una sana fruttificazione.
  • Pomodori – Hai bisogno di azoto per una forte crescita della vite, fosforo per buone fioriture e potassio e calcio per frutti forti e sani.

Utilizzo di sostanze nutritive per prevenire i problemi delle piante

In alcuni casi, le piante soffrono di determinate malattie – fungine, virali, batteriche e altro – a causa della mancanza di alcuni nutrienti nel loro ambiente.

Come per le persone, l'assunzione di alcuni nutrienti può essere una chiave per prevenire le malattie, come l'associazione della vitamina C con la riduzione dei sintomi del comune raffreddore.

Come succede con le piante? Diamo un'occhiata.

Malattie fungine delle piante

Peronospora, fusarium e altri invadono direttamente i tessuti vegetali che sono deboli a causa della mancanza di sostanze nutritive. Un aumento della malattia fungina può significare la necessità di calcio, potassio o fosforo.

Malattie delle piante virali

L'eccesso di alcuni nutrienti (soprattutto azoto e fosforo) può aumentare la suscettibilità ai virus. Questo a volte può essere bilanciato con più potassio.

Malattie batteriche delle piante

Dopo aver aggiunto un emendamento, attendi una o due settimane e osserva i miglioramenti. Se non è ovvio che le tue piante stiano diventando più sane, allora potresti voler diagnosticare altri problemi solo per essere al sicuro.

Bassi livelli di calcio, azoto e potassio possono rendere le tue piante sensibili alle malattie batteriche, come descritto dalla University of Florida Extension. D'altra parte, una quantità eccessiva di azoto può aiutare anche alcuni batteri a prosperare.

Se incontri una delle suddette categorie di malattie, prova a bilanciare i nutrienti nel tuo terreno seguendo ogni rispettivo suggerimento.

Dopo aver aggiunto un emendamento, attendi una o due settimane e osserva i miglioramenti. Se non è ovvio che le tue piante stiano diventando più sane, allora potresti voler diagnosticare altri problemi solo per essere al sicuro.

Se le piante non riescono a riprendersi, prendilo come un segno che sono troppo malate e malsane per migliorare e rimuovile rapidamente dal tuo giardino se è il caso.

Parassiti

La mancanza di una corretta alimentazione delle piante può avere un grande impatto sull'influenza dei parassiti.

Infestazione da afidi.

È un gioco da ragazzi che un campo impoverito di nutrienti e malsano sarà molto più vulnerabile ai parassiti, rispetto a un campo perfettamente sano dai nutrienti – come studiato e testato in questo articolo di Ag-USA.net.

Alcuni fattori nutritivi nel terreno possono contribuire alla maggiore probabilità di epidemie indesiderate di parassiti. L'eccessivo azoto è il più notevole: studi citati da eXtension.org rivelano che troppo porta ad un aumento delle popolazioni di parassiti di artropodi (ad es. afidi, acari, ecc.), quindi fai attenzione a non esagerare!

Le piante deboli e denutrite inviano anche segnali chimici ai parassiti che stanno languendo – quindi, le piante impoverite senza un'adeguata nutrizione accelerano rapidamente la propria fine.

D'altra parte, piante sane con molti nutrienti fanno esattamente l'opposto, attirare insetti più benefici rispetto alle varietà dannose, anche alcune pronte a cenare con i parassiti vicini per evitare danni!

Per questo motivo, fornire una gamma completa di sostanze nutritive per le tue piante è il modo migliore per prevenire i parassiti nel modo più organico possibile.

Gli emendamenti possono influire sulle condizioni del suolo

I nutrienti delle piante a volte possono influenzare le condizioni del suolo, in particolare sul pH del suolo o sull'acidità rispetto all'alcalinità. In effetti, si può dire meglio che il pH determina la disponibilità di nutrienti, piuttosto che il contrario!

I terreni più acidi tendono ad avere una minore biodisponibilità di alcuni nutrienti, come calcio, magnesio, potassio e altri; i terreni alcalini possono avere un eccesso dello stesso. In ogni caso, un estremo su entrambi i lati dello spettro non è l'ideale per la maggior parte delle piante.

In una certa misura, l'aggiunta di alcuni emendamenti e sostanze nutritive può aiutare a correggere gli squilibri del pH, anche se non sempre. L'aggiunta di fertilizzanti ad alto contenuto di K, calce e cenere di legno, ad esempio, può portare il pH a un livello più alcalino o neutralizzare i terreni acidi.

Dare polvere di farina d'ossa a porri come alimento radicante e per bilanciare il pH del suolo con il fosforo. Credito fotografico: Adrian White.

D'altra parte, il gesso tende a rendere il terreno più acido (anche se non sempre), con i suoi alti livelli di calcio e magnesio.

Applicazioni di azoto molto elevate (soprattutto quelle a base di ammoniaca) a volte innescano una reazione a catena che crea acido nel suolo, che ha successo, ma non sempre rispettosa dell'ambiente, a causa dell'uscita di nitrati.

Qual è il modo migliore per migliorare il pH?

Modifica i letti con quantità sane e adeguate di compost naturale e ricco di microbi tra le piantagioni. Non c'è modo migliore per modulare naturalmente il pH che lasciare il lavoro al microbioma del suolo, che sa come attenuare il pH organicamente da solo.

Nutrienti: una necessità

Cosa sarebbe il giardinaggio senza l'uso e la padronanza dei nutrienti? Abbastanza squallido, se me lo chiedi!

Sia che tu abbia a che fare con malattie delle piante, parassiti o semplicemente desideri i migliori fiori o frutti sul blocco, fai conoscenza con tutti i diversi emendamenti e fertilizzanti disponibili per quei risultati fantastici.

In effetti, utilizzarli è assolutamente necessario, requisito assoluto in un buon numero di casi.

Spero che questo articolo ti prepari con le migliori conoscenze di partenza disponibili: i numeri N-P-K ideali per le tue esigenze, quale esatto emendamento è la soluzione migliore in una determinata situazione e persino confronti tra i vantaggi dei fertilizzanti organici rispetto a quelli inorganici.

Ancora meglio, conoscere tutti i diversi modi per diagnosticare le esigenze specifiche di una pianta ti consente semplicemente di guardare una pianta e sapere quale nutriente manca! Non c'è modo migliore per avere le piante più sane e più belle, giusto?

Hai qualcosa da condividere sulla tua conoscenza dei nutrienti delle piante? Eventuali commenti o domande su ciò che hai imparato qui? Chiedi via! Parla con noi di seguito nella sezione commenti.

Buon giardinaggio!

Se ti è piaciuto questo articolo, dai un'occhiata ad altre nostre guide di giardinaggio come:

Foto di Adrian White © Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Espoma, Black Gold Compost Company, Jobe’s Organics e Sown to Earth. Foto in alto non accreditata di Adrian White. Altre foto non accreditate: Shutterstock. Pubblicato originariamente il 14 agosto 2016. Ultimo aggiornamento 18 aprile 2021.

A proposito di Adrian White

Adrian White è un erborista certificato, agricoltore biologico e scrittore ed esperto di salute / cibo. Ha lo scopo di collegare il mondo della salute e della nutrizione naturali e olistiche al regno degli alimenti biologici, dell'erboristeria, del giardinaggio e della sostenibilità – o "Food as Medicine" – in tutta la sua scrittura.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI