venerdì, Settembre 30, 2022
HomeSenza categoriaSuggerimenti per riconoscere la peronospora nelle piante di Amaryllis

Suggerimenti per riconoscere la peronospora nelle piante di Amaryllis

Oltre al loro aspetto drammatico, le piante di amaryllis sono generalmente resistenti e resistenti.

Questo li rende regali ideali per i principianti del giardinaggio e sono un’aggiunta colorata all’arredamento delle vacanze.

Tuttavia, anche quando ricevono le migliori cure, le piante di amaryllis (Hippeastrum spp.) possono occasionalmente soffrire di malattie, una delle più brutte delle quali è la peronospora.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Questo disturbo è causato da un fungo che prospera in luoghi caldi e umidi. È comune nei vivai che propagano queste piante, quindi potrebbe essere in agguato nel tuo vaso a tua insaputa.

L’irrigazione eccessiva è comune tra i giardinieri inesperti. Se i tuoi bulbi delle vacanze crescono troppo umidi in una casa calda e i funghi sono presenti, boom: potresti improvvisamente avere un focolaio di peronospora sulle mani.

Una volta che ciò accade, non c’è molto che puoi fare per una pianta d’appartamento.

E anche se vivi in ​​un luogo abbastanza caldo da far crescere l’amarillide nel tuo giardino tutto l’anno, i fungicidi potrebbero non essere efficaci. Ma ci sono alcune opzioni di prevenzione a tua disposizione.

Ecco cosa tratterò:

Cos’è la peronospora?

La peronospora è una malattia letale causata dal fungo Sclerotium rolfsii che può colpire centinaia di tipi di piante, sia commestibili che ornamentali, tra cui pomodori, melee caladi.

Questa malattia è così chiamata perché un tempo si credeva che fosse confinata in calde località tropicali e subtropicali. Oggi è noto che causa problemi nei giardini oltre questi limiti, comprese le regioni settentrionali degli Stati Uniti durante le estati calde e umide.

L’agente patogeno può persistere nel suolo, nel pacciame e nei detriti vegetali per molti anni, producendo sclerozi, strutture a riposo che possono sopravvivere a temperature fino a 14°F.

Queste strutture hanno le dimensioni dei semi di senape, quindi possono essere difficili da rilevare. Iniziano bianchi, prima di diventare marroni o marroni e mimetizzarsi con il terreno.

Una sola di queste strutture è sufficiente per provocare una grave infezione in condizioni favorevoli.

Epidemie devastanti si verificano spesso quando forti piogge seguono un periodo di clima caldo e secco.

L’umidità è spesso bassa all’interno, nelle case dove il caldo è in funzione in inverno. In combinazione con l’irrigazione eccessiva, se i funghi sono presenti, anche i bulbi delle vacanze in vaso potrebbero essere infetti.

Sintomi

Potresti non renderti conto che c’è qualcosa di sbagliato nella tua pianta di amarillide fino a quando le foglie non diventano gialle e appassite, e un improvviso peggioramento della salute della tua pianta può apparentemente verificarsi durante la notte.

Sfortunatamente, questo è un segno che la malattia è già nelle sue fasi finali.

È più probabile che l’infezione si verifichi nelle piante da giardino quando le temperature raggiungono i 80-95°F durante il giorno.

Anche i luoghi caldi e soleggiati all’interno, vicino a un termosifone o un’altra fonte di calore, possono raggiungere temperature diurne più elevate di quanto si possa sospettare.

Se sai cosa cercare prima che appaia il fogliame ingiallito e che crolla ed esamini il bulbo di una pianta infetta, troverai lesioni marroni appena sotto la superficie del terreno.

Marciume della corona è un altro sintomo tipico di questa malattia.

Se guardi da vicino, potresti anche trovare fili fungini bianchi che crescono dal fogliame fino al terreno, oppure potrebbero essere intrecciati nella superficie del bulbo a circa un pollice o due sotto il terreno.

L’infezione alla fine farà marcire il bulbo, uccidendo la pianta.

Metodi di controllo

Se stai coltivando il tuo amarillide in vaso, non c’è nulla che tu possa fare per curare una pianta che ha contratto la malattia della peronospora e le piante appassite non si riprenderanno.

Se scopri sintomi che indicano la presenza di questa malattia, smaltisci rapidamente la pianta e il terreno e prendi le misure appropriate per prevenire la diffusione dell’infezione.

Se desideri riutilizzare il vaso in cui cresceva, non farlo senza prima sterilizzarlo. Questo tipo di fungo tende a persistere nei luoghi in cui sono cresciute piante infette.

Austin Hagan, un’entomologia e Professore di patologia vegetale alla Auburn University in Alabamaattribuisce la maggior parte dei casi di peronospora negli asili nido commerciali al riutilizzo di contenitori non lavati e alla scarsa igiene.

Se stai coltivando l’amarillide nel paesaggio, dovresti anche insaccare le piante infette e il terreno circostante e smaltirle in una discarica, e assolutamente non nel tuo cumulo di compost.

Iniziando almeno un piede oltre l’area interessata, rimuovi tutte le piante e il terreno circostante che si estende per almeno tre pollici in tutte le direzioni e gettale nella spazzatura.

Quando hai finito, gira il terreno rimanente profondo da 8 a 12 pollici, per seppellire gli sclerozi nascosti rimasti. A meno di ucciderli, questo aiuterà almeno a ridurre la quantità di tempo in cui possono sopravvivere nel terreno.

Suggerimenti per la prevenzione

Molti bulbi di amaryllis usati per decorare le vacanze durano solo una stagione nei climi freddi e poi vengono smaltiti.

Se vivi in ​​una zona di coltivazione adatta per il trapianto all’aperto o speri di coltivare la tua tutto l’anno come pianta d’appartamento, tieni d’occhio i sintomi.

Non acquistare mai lampadine che mostrano segni evidenti di malattia e acquistare lampadine da venditori rispettabili che sono supportati da una garanzia del prodotto o certificati privi di malattia quando possibile.

Ispeziona i bulbi per segni di malattia prima di piantare. Assicurati di utilizzare terriccio sterile e un contenitore con drenaggio adeguato se stai invasando i bulbi da solo.

E tieni presente che questa infezione fungina in particolare non mostra prontamente sintomi fino a quando il fogliame non è emerso.

Se i tuoi bulbi arrivano già in vaso, ti sconsigliamo di scavarli e controllare la presenza di segni di malattia come misura preventiva.

Piuttosto, fai del tuo meglio per fornire le migliori condizioni possibili nella tua casa per la crescita della tua pianta ed evita l’irrigazione eccessiva o l’esposizione a calore elevato.

Assicurati che le tue piante siano sane prima di trapiantarle in giardino e gettale invece se mostrano sintomi che indicano la presenza di questo fungo.

Non riutilizzare il terreno del giardino dove in passato sono stati trovati sclerozi o altri segni di questa malattia.

Evita di piantare esemplari sani in vasi o aree del giardino che non drenano bene e assicurati una distanza adeguata da altre piante e strutture per favorire una buona circolazione dell’aria.

I fungicidi possono anche essere usati come misura preventiva per proteggere gli steli, il colletto della radice e le radici del tuo amarillide da questo fungo, in particolare nelle aree note per avere problemi di peronospora meridionale in passato.

Ma questi non uccideranno S. rolfsii dopo che un’infezione ha già preso piede.

Tieni presente che l’agente patogeno che causa la malattia della peronospora è uno di quei tipi di funghi noti per sviluppare rapidamente resistenza ai fungicidi.

Potrebbe essere necessario consultare esperti locali per determinare quali tipi di fungicidi sono ancora efficaci come spray preventivi per proteggere le piante nella tua zona.

Puoi parlare con il tuo agente di estensione della contea per consigli e raccomandazioni adatti alla tua regione.

Dì “No!” alla peronospora meridionale

Sebbene la persistenza sia considerata una nobile virtù nelle persone, non è qualcosa che si desidera in un patogeno delle piante.

La peronospora ne garantisce quasi la sopravvivenza producendo sclerozi che possono persistere nel terreno per anni. Dal momento che questa malattia è così difficile da trattare, prevenirne l’insorgenza è la soluzione migliore se tu coltiva l’amarillide fuori nel tuo giardino.

Fortunatamente, con le piante d’appartamento, non è così preoccupante.

quando amarilli in crescita al chiusoassicurati di acquistare lampadine di alta qualità quando possibile, considera attentamente la posizione per il posizionamento nella tua casa ed evita l’eccesso di acqua e le alte temperature.

Se il tuo mostra segni di questa malattia, smaltiscilo con cura per evitare la potenziale diffusione ad altre piante o al tuo giardino all’esterno. Questa lampadina non si riprenderà, ma puoi sempre riprovare l’anno prossimo.

Hai perso un amarillide a causa della peronospora o ne hai prodotto uno sano e florido? Cresceva al chiuso in un vaso o all’esterno?

Per ulteriori informazioni su prendersi cura dei fiori di amarillidedai un’occhiata a queste guide:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto non accreditate: Shutterstock. Con scrittura e montaggio aggiuntivi di Allison Sidhu.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments