Conte lascia l'Inter dopo aver consegnato il 1 ° scudetto del club dal 2010

0
26

Antonio Conte e l'Inter hanno deciso di separarsi dopo appena due stagioni insieme, ha annunciato il club mercoledì.

I nerazzurri – che hanno appena conquistato il loro primo titolo in Serie A dal 2010, con Conte al timone – pagheranno al capo panchina circa 7 milioni di euro di fine rapporto, riferisce Fabrizio Romano di The Guardian.

Il tattico della Lazio Simone Inzaghi e l'ex tecnico della Juventus Massimiliano Allegri sarebbero tra le opzioni di sostituzione prese in considerazione.

"Il club ringrazia Antonio per il lavoro straordinario che ha svolto, culminato nel 19esimo titolo nella massima serie dell'Inter. Antonio Conte rimarrà per sempre parte della storia del nostro club", ha detto l'Inter in un breve comunicato.

Conte, 51 anni, aveva un anno rimanente sul suo contratto, ma i disaccordi con gli ottoni del club apparentemente hanno spinto a un'uscita anticipata. Secondo quanto riferito, il gruppo di proprietà Suning sta cercando di tagliare i costi quest'estate, con le vendite dei giocatori viste come il modo più rapido per recuperare denaro.

Conte, che si è scontrato con la proprietà nei precedenti periodi di Juventus e Chelsea, secondo quanto riferito ha visto i potenziali tagli e la mancanza di fondi per i trasferimenti disponibili come dannosi per la sua capacità di costruire sulla campagna vincitrice del titolo dell'Inter.

L'Inter ha riportato perdite per 100 milioni di euro la scorsa stagione, attribuite principalmente alla pandemia di coronavirus.

Secondo quanto riferito, Conte ha firmato un accordo del valore di 12 milioni di euro a stagione quando è entrato a far parte della squadra di Milano nel 2019. È stato tipicamente schietto sulla necessità di investire nella squadra durante il suo periodo a San Siro.

C'erano suggerimenti che Conte potesse lasciare l'Inter l'anno scorso dopo la sconfitta in finale di Europa League, e ancora quando è stato eliminato dalla Champions League di questa stagione nella fase a gironi.

Alla fine è rimasto abbastanza a lungo da detronizzare la sua vecchia squadra, la Juventus, e consegnare ai nerazzurri il loro primo scudetto in oltre un decennio.