Dai numeri: le trame più grandi dalla rottura internazionale

0
22

Di seguito, theScore seleziona le migliori statistiche e storie da emergere durante una pausa internazionale ricca di azione.

-1: Il Giappone ha terminato un gol in meno della più grande vittoria della sua storia quando ha sconfitto la Mongolia per 14-0 nella partita di qualificazione alla Coppa del Mondo di martedì. La vittoria record del Samurai Blue rimane una crociera per 15-0 contro le Filippine nel 1967.

0: Gol segnati da Kylian Mbappe durante una sosta in nazionale inaspettatamente tranquilla per l'attaccante francese. Sebbene la stella del Paris Saint-Germain non sia riuscita a gonfiare la rete con i suoi otto tentativi in ​​porta, la Francia ha comunque battuto un record nazionale con otto vittorie consecutive in trasferta.

1: L'Inghilterra ha registrato un solo tiro in porta nelle prime due partite del Campionato Europeo Under 21. L'eliminazione alla fase a gironi degli Young Lions è stata straziante alla fine – erano qualificati fino al successo al 91 'di Domagoj Bradaric con la Croazia – ma la maggior parte dei danni è stata fatta nelle sconfitte contro Svizzera e Portogallo.

3: Gli Stati Uniti hanno perso un terzo torneo olimpico maschile consecutivo dopo una sconfitta per 2-1 contro l'Honduras, provocando una profonda introspezione per la federazione calcistica del paese e la Major League Soccer.

4: Squadre che hanno iniziato la loro campagna di qualificazione alla Coppa del Mondo UEFA con tre vittorie. Ciò include la squadra nazionale dell'Armenia, che ha sollevato una nazione in subbuglio dopo la guerra dello scorso anno con l'Azerbaigian.

5: Diogo Jota ha iniziato solo cinque partite per il Portogallo. Il suo ritorno in quei giochi? Sei gol e due assist.

Dall'inizio della stagione 2018-19, Andy Robertson ha giocato tante partite Scozia-Israele (6) quante partite Liverpool-Manchester United.

– Richard Jolly (@RichJolly) 28 marzo 2021

8: Il record della Coppa d'Africa del Sud Africa peggiora ulteriormente. Bafana Bafana non è riuscito a qualificarsi dopo la sconfitta per 2-0 di domenica contro il Sudan, il che significa che perderanno otto degli ultimi 10 turni a eliminazione diretta del torneo. È stato tutto in discesa da quando hanno vinto il trofeo nel 1996.

11: L'eviscerazione 11-0 del Canada delle Isole Cayman nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo riprogrammate lunedì è una nuova vittoria record per la squadra maschile.

13: Erling Haaland non ha segnato per tre partite della Norvegia durante la pausa internazionale, nonostante abbia sparato 13 tentativi alla maglia. Per fare un confronto, in questa stagione il fenomeno del Borussia Dortmund ha segnato 21 gol su 68 tiri in Bundesliga, 10 gol su 21 tiri in Champions League e sei gol su 14 tiri in Nations League.

14: La Danimarca è in fiamme. La squadra di Kasper Hjulmand ha segnato 14 gol in tre partite per iniziare la sua campagna di qualificazione e, insieme a Svezia e Italia, è una delle tre squadre che non hanno ancora subito gol.

16: Il gol di Robert Lewandowski è arrivato nelle sue ultime 10 partite giocate con il Bayern Monaco o con la Polonia prima di essere escluso per circa quattro settimane a causa di un infortunio al legamento del ginocchio. È destinato a saltare entrambe le tappe della sfida dei quarti di finale di Champions League con il PSG.

18 – 18 anni e 27 giorni Jamal Musiala è diventato il giocatore più giovane per @DFB_Team_EN da Uwe Seeler nell'ottobre 1954 (17 anni e 345 giorni). Diamante. #GERISL pic.twitter.com/VrDYPJ1fKm

– OptaFranz (@OptaFranz) 25 marzo 2021

24: Aleksandar Mitrovic ha segnato una media a partita nelle ultime 24 presenze con la Serbia. Non ha segnato una sola volta nelle ultime 24 partite con il Fulham. Mitrovic è ora il capocannoniere di tutti i tempi della sua nazionale con 41 piazzamenti e in cima alla classifica dei gol nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo UEFA con cinque gol.

25: L'imbattibilità di Roberto Mancini alla guida dell'Italia. La corsa più lunga è quella di Vittorio Pozzo (30 partite dal 1935-39).

35: Il record di imbattibilità della Germania nelle qualificazioni ai Mondiali fino all'umiliante battuta d'arresto di mercoledì contro la Macedonia del Nord. La sconfitta shock di Die Mannschaft ha anche segnato la prima sconfitta interna in un girone di qualificazione alla Coppa del Mondo dal loro famigerato crollo per 5-1 in Inghilterra nel settembre 2001.

38: La Spagna ha segnato in 38 partite di qualificazione consecutive ai Mondiali, segnando la miglior striscia di sempre della nazionale. La Serbia è stata l'ultima squadra a impedire alla Spagna di segnare nel marzo 2005.

69: In media, Michy Batshuayi segna ogni 69 minuti per il Belgio. L'attaccante ha segnato più gol per il suo paese (22) di quanti ne abbia fatti in tre dei sei club della sua carriera (Crystal Palace, Dortmund e Valencia).

Isosport / MB Media / Getty Images Sport / Getty

88: La squadra messicana per la sua offerta per la qualificazione olimpica CONCACAF aveva un totale di 88 presenze per la squadra senior di El Tri. Era una coorte esperta – gli Stati Uniti avevano complessivamente 35 presenze senior e il Canada 31 – e, non sorprende, ha perforato il suo biglietto per i Giochi di Tokyo.

136: Presenze internazionali per Luka Modric. Il centrocampista del Real Madrid ha superato il record di Darijo Srna di 134 presenze in Croazia durante le prime tre partite di qualificazione alla Coppa del Mondo.

1993: L'ultima volta che il Galles ha vinto cinque partite ufficiali consecutive in casa fino a quando non ha ripetuto l'impresa dopo l'enorme vittoria di qualificazione per 1-0 di martedì contro la Repubblica Ceca.

2.028: Giorni in cui Luke Shaw ha dovuto aspettare un'altra partita completa con la maglia dell'Inghilterra prima del 2-0 di domenica scorsa in Albania. La sua precedente esibizione di 90 minuti è stata contro la Svizzera nel settembre 2015.

6.500: Secondo i risultati pubblicati da The Guardian a febbraio, oltre 6.500 lavoratori migranti dall'Asia meridionale sono morti in Qatar da quando il paese si è aggiudicato la Coppa del Mondo 2022 un decennio fa. Norvegia, Germania e Belgio sono tra le squadre nazionali che hanno protestato contro il record dei diritti umani del Qatar durante la pausa internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui