venerdì, Ottobre 15, 2021
Home Sport Il presidente del Real Madrid dice che i club della Super League...

Il presidente del Real Madrid dice che i club della Super League "non possono lasciare" il progetto

MADRID (AP) – Il presidente del Real Madrid insiste che tutti i 12 club che si sono iscritti alla sfortunata Super League siano ancora vincolati per contratto a lanciare la controversa fuga delle squadre di calcio europee d'élite.

In un'intervista al quotidiano sportivo spagnolo AS sabato, il presidente del Madrid Florentino Pérez ha detto che i club non possono ritirarsi come alcuni hanno annunciato.

"Il fatto è che i club non possono andarsene", ha detto Pérez. "Alcuni, a causa della pressione, hanno dovuto dire che se ne andranno. Ma questo progetto, o qualcosa di molto simile, accadrà e spero che sia nel prossimo futuro ".

Tutti e sei i club inglesi – Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham – si sono ritirati dalla proposta entro 48 ore dalla sua presentazione lo scorso fine settimana a causa di un contraccolpo da parte di tifosi e autorità. L'Atletico Madrid e l'Inter hanno seguito l'esempio il giorno dopo.

Il Barcellona ha mantenuto il suo sostegno a un progetto che il presidente Joan Laporta dice che è "assolutamente necessario" per le finanze del suo club in difficoltà, pur riconoscendo che i critici del programma devono essere ascoltati.

I pesi massimi italiani Juventus e Milan hanno ammesso che il progetto non stava andando da nessuna parte immediatamente, lasciando aperta la possibilità di entrare in una Super League in un secondo momento.

Il 74enne Pérez, che ha presieduto il Real Madrid per la maggior parte degli ultimi due decenni, avrebbe dovuto essere il primo presidente della Super League a 20 squadre che avrebbe sostituito la Champions League della UEFA.

Pérez ha negato i rapporti secondo cui anche il finanziere statunitense JP Morgan Chase aveva abbandonato il progetto.

"Non è vero, nemmeno loro se ne sono andati. Si sono presi del tempo per riflettere, come i 12 club ", ha detto. "Se qualcosa deve essere cambiato, verrà cambiato, ma la Super League è il miglior progetto che pensavamo potesse essere realizzato".

Il presidente del Madrid ha mantenuto la sua posizione secondo cui la pandemia ha aggravato i problemi finanziari che devono affrontare i grandi club, compreso quello che ha detto essere l'interesse in diminuzione del calcio tra i giovani.

Ha predetto un futuro cupo per il suo club e altri.

"O risolviamo questo … o tutti i club falliscono", ha detto. "Ci sarà un ammutinamento delle squadre mentre falliscono, perché gli unici che sopravviveranno saranno i club finanziati dallo stato o che hanno proprietari multimilionari. , che sono disposti, per il proprio divertimento, a perdere centinaia di milioni (di euro) ogni stagione ".

I critici del piano, che includono la UEFA, i campionati nazionali e i club non coinvolti, affermano che la Super League farà più male che bene concentrando i ricavi in ​​meno mani.

___

Più AP Soccer: https://apnews.com/hub/soccer e https://twitter.com/AP_Sports

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI