lunedì, Ottobre 18, 2021
Home Sport La Juventus punta al Cagliari dopo la dolorosa uscita dalla Champions

La Juventus punta al Cagliari dopo la dolorosa uscita dalla Champions

Milano, 11 marzo 2021 (AFP) – La Juventus di Cristiano Ronaldo domenica si spolvera e si dirige verso l'umile Cagliari, concentrata sul recupero della propria offerta per il decimo titolo consecutivo con le ambizioni di Champions League sepolte per un'altra stagione.

La Juventus è caduta negli ottavi per il secondo anno consecutivo, perdendo per i gol in trasferta contro l'FC Porto a Torino, e ora rischia anche di finire la stagione senza il trofeo di Serie A.

La squadra di Andrea Pirlo è terza – a 10 punti dalla capolista Inter Milan che viaggia verso un Torino minacciato dalla retrocessione – ma avendo giocato una partita in meno.

Il Milan al secondo posto, quattro punti di vantaggio sulla Juventus, ospita il Napoli, al sesto posto, dove un errore della squadra di Stefano Pioli potrebbe permettere ai campioni di accorciare le distanze.

"Avremo tempo per migliorare ora e lavorare sulle cose che non avevamo la possibilità di fare prima con tutte le partite consecutive", ha detto Pirlo, alla ricerca di aspetti positivi dopo le loro mancanze europee.

"Dobbiamo tuffarci nel campionato perché siamo solo a marzo e abbiamo ancora tante partite".

Il capocannoniere della Serie A Ronaldo potrebbe consolarsi con un gol alla Sardegna Arena, l'unico stadio italiano di massima serie dove l'attaccante portoghese non ha mai trovato la rete.

"Credo ancora che possiamo vincere lo scudetto", ha detto il 23enne attaccante Federico Chiesa che ha superato il veterano Ronaldo con tre gol su due gare contro il Porto.

"Dobbiamo riprenderci con una grande prestazione contro il Cagliari".

I sardi, due punti sopra la zona retrocessione, sono imbattuti nelle ultime tre partite da quando Leonardo Semplici è subentrato a segnare un parziale di 16 partite senza vittorie.

A Torino, la capolista Inter affronta il Torino colpito dal coronavirus con l'allenatore Antonio Conte che saluta un divieto di linea.

L'Inter da grande successo ha rafforzato le sue ambizioni di un primo 'scudetto' dal 2010 con una vittoria sull'Atalanta lo scorso fine settimana.

Il Torino, 19esimo, ha perso le ultime tre partite di Serie A contro l'Inter, subendo almeno tre gol a partita.

Il Napoli porta la sua spinta per la Champions League a San Siro contro il Milan prima dello scontro della prossima settimana con la Roma, terza classificata, che si trasferisce a Parma che è su una striscia senza vittorie di 17 partite.

L'attaccante Hirving Lozano è tornato ad allenarsi dando una spinta al tecnico del Napoli Gennaro Gattuso.

Le due ultime speranze dell'Italia in Champions League in questa stagione, Lazio e Atalanta, apriranno il fine settimana venerdì rispettivamente contro Crotone e Spezia.

L'Atalanta è a un punto dalla Roma, quarta in classifica, e la prossima trasferta contro il Real Madrid in Champions League dopo aver perso per 1-0 l'andata degli ultimi 16 pareggi.

La Lazio è settima dopo aver perso contro la Juventus lo scorso fine settimana e la prossima settimana giocherà il Bayern Monaco campione d'Europa che ha battuto i romani per 4-1 all'andata.

Uno da tenere d'occhio: Fikayo Tomori

Il difensore inglese dell'AC Milan Tomori ha impressionato da quando si è trasferito dal Chelsea in prestito a gennaio, con il direttore sportivo Paolo Maldini, dopo cinque presenze in campionato, che ha indicato che potrebbe esserci un contratto a tempo indeterminato.

"È incredibile sentirsi desiderati qui, soprattutto da una leggenda come Maldini, uno dei più grandi difensori di tutti i tempi, se non il migliore", ha detto Tomori, 23 anni, prima della trasferta di Europa League di giovedì contro il Manchester United.

"Questo mi dà molta fiducia."

Statistiche chiave:

42 – Punti tra Inter e Torino

20 – Il gol di Cristiano Ronaldo in Serie A

10 – I punti della Juve fuori dal primo posto

7 – La striscia vincente dell'Inter

Calendario (tutti gli orari GMT)

Venerdì

Lazio-Crotone (1400), Atalanta-Spezia (1945)

Sabato

Sassuolo-Hellas Verona (1400), Benevento-Fiorentina (1700), Genoa-Udinese (1945)

Domenica

Bologna-Sampdoria (1130), Parma-AS Roma, Torino-Inter (1400), Cagliari-Juventus (1700), Milan-Napoli (1945)

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI