mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Sport L'Inter, capolista della Serie A, vede il traguardo e la Juventus si...

L'Inter, capolista della Serie A, vede il traguardo e la Juventus si consolida al 3 ° posto

Milano, 11 aprile 2021 (AFP) – L'Inter di Antonio Conte ha rafforzato domenica il titolo di Serie A con Matteo Darmian che ha segnato l'unico gol nella vittoria per 1-0 sul Cagliari e ha portato la serie di vittorie consecutive a 11 partite.

La Juventus campione ha consolidato il terzo posto con una vittoria per 3-1 sul Genoa mentre l'Atalanta ha lottato per una vittoria per 3-2 sulla Fiorentina per rimanere quarto davanti al Napoli che ha vinto 2-0 in casa della Sampdoria.

"Stiamo iniziando a vedere il traguardo", ha detto Conte dopo che l'Inter ha ripristinato il suo vantaggio di 11 punti sul Milan secondo, che sabato ha vinto 3-1 in casa del Parma.

Il marocchino Achraf Hakimi è uscito dalla panchina e ha messo Darmian per afferrare il vincitore a 13 minuti dalla fine di San Siro.

"Non è facile essere sotto pressione costante, ma ci stiamo abituando", ha detto Conte della loro candidatura per il primo titolo dal 2010.

"Dobbiamo solo continuare a pedalare al massimo mentre ci avviciniamo al nostro obiettivo".

Il portiere del Cagliari Guglielmo Vicario, in sostituzione di Alessio Cragno al Covid-19, ha mantenuto in gioco la sua 18esima squadra, negando Christian Eriksen in entrambi i tempi.

Romelu Lukaku ha messo in campo Alexis Sanchez che pensava di aver superato lo stallo dopo un quarto d'ora, ma il gol è stato escluso per fuorigioco.

Conte fa un doppio cambio inserendo Hakimi al posto di Ashley Young al 69 ', con Lautaro Martinez al posto di Sanchez.

Ha dato i suoi frutti e pochi minuti dopo Hakimi si è unito a Lukaku per ottenere il prestito del Parma Darmian per avvicinare l'Inter al 19esimo titolo in Serie A dopo aver terminato il secondo posto la scorsa stagione.

"A livello psicologico abbiamo dato un segnale importante oggi", ha detto l'ex difensore del Manchester United Darmian.

Conte trasmette la passione e la voglia di vincere, lo si vede in campo.

"Tutti sentono di avere un ruolo da svolgere".

Ronaldo frustrato

Il regno di nove anni della Juve sembra destinato alla fine, a 12 punti dall'Inter e ora sta lottando per rimanere in Champions League con quattro punti che separano la seconda e la quinta squadra.

Il capocannoniere della Serie A Cristiano Ronaldo ha tirato un vuoto per aumentare la sua frustrazione, poiché la stella portoghese non è riuscita ad aggiungere ai suoi 25 gol in questa campagna.

"Capita a tutti di arrabbiarsi", ha detto il tecnico Andrea Pirlo.

"Cristiano ha voluto segnare a tutti i costi perché è un campione che vuole lasciare il segno sulle partite".

Dejan Kulusevski ha chiuso al primo posto dopo quattro minuti a Torino.

La Juve ha raddoppiato al 22 'quando Federico Chiesa ha costretto a parare Mattia Perin con un seguito di Ronaldo che arrivava dal palo prima che Alvaro Morata mandava in rimpallo.

Gianluca Scamacca di testa per ritirare un gol per il Genoa quattro minuti dopo l'intervallo, con Marko Pjaca che poi perde due occasioni veloci per pareggiare per gli ospiti.

Il sostituto Weston McKennie ha siglato la vittoria al 70 'per i preziosi tre punti prima della trasferta del prossimo fine settimana contro l'Atalanta, rivale di Champions League.

"Purtroppo i punti persi per strada in partite che sulla carta sembravano semplici ci sono costati, quindi puntiamo a migliorare", ha detto Pirlo.

L'Atalanta mantiene la quarta piazza, rimanendo due punti di vantaggio sul Napoli, ma non senza fatica nonostante sia in vantaggio sul riposo per 2-0 grazie alla doppietta di Duvan Zapata in Toscana.

Zapata ha segnato di testa nel primo calcio d'angolo di Ruslan Malinovskyi al 13 ', con l'ucraino che ha fornito il cross per il secondo cinque minuti prima dell'intervallo.

Ma Dusan Vlahovic ha segnato due volte in un incantesimo di 10 minuti a entrambi i lati dell'ora per rilanciare la Fiorentina prima che il sostituto Josip Ilicic ha segnato il vincitore dal dischetto dopo un fallo di mano.

Il Napoli è tornato a vincere dopo la sconfitta infrasettimanale contro la Juventus con i gol di Fabian Ruiz 10 minuti prima dell'intervallo e Victor Osimhen a tre minuti dalla fine.

La Lazio al sesto posto ha battuto 1-0 l'Hellas Verona grazie a un colpo di testa di Sergej Milinkovic-Savic nei minuti di recupero.

La Roma si trova appena dietro i rivali cittadini, battendo il Bologna con lo stesso punteggio dopo che Borja Mayoral ha segnato per terminare la sua serie di tre partite senza vittorie.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI