Morata guida la rimonta della Juventus contro la Lazio per chiudere il gap sui club milanesi

0
69

Milano, 6 marzo 2021 (AFP) – Alvaro Morata ha segnato due gol e ne ha allestito un altro mentre la Juventus si è riscaldata per la partita di Champions League della prossima settimana contro il Porto con una vittoria in rimonta per 3-1 sulla Lazio sabato per colmare il divario sulle squadre del Milan in Serie A.

Cristiano Ronaldo è partito in panchina prima degli ottavi di finale della prossima settimana, gara di ritorno contro i portoghesi a Torino con la Juventus in svantaggio per 2-1.

La Juventus campione è rimasta in svantaggio per un primo gol di Joaquin Correa dopo un errore di passaggio di Dejan Kulusevski a centrocampo.

Ma Morata ha incaricato Adrien Rabiot di portare i padroni di casa al livello prima dell'intervallo con lo spagnolo che ha segnato due gol in un incantesimo di tre minuti prima dell'ora.

La squadra di Andrea Pirlo è terza, a sette punti dalla capolista Inter, che lunedì ospiterà l'Atalanta, ea un punto dal Milan che domenica affronterà l'Hellas Verona.

"Oggi abbiamo iniziato la partita con 20 minuti di ritardo ma era normale perché molti erano fuori posizione e molti sono rientrati (per infortunio)", ha detto Pirlo.

"Ma c'è stata una bella reazione, non siamo scesi e nonostante le tante assenze abbiamo giocato un'ottima partita.

"Per noi è stata una finale, una partita importante per la classifica e siamo contenti".

Paulo Dybala resta fuori infortunato insieme al difensore Giorgio Chiellini e al centrocampista Matthijs de Ligt, mentre Rodrigo Bentancur è positivo al coronavirus.

Ma Juan Cuadrado è partito dopo aver saltato tre partite di campionato con Arthur e Leonardo Bonucci, anche loro rientrati dalla panchina nel secondo tempo.

Morata parte in vantaggio al fianco di Kulusevski, con Ciro Immobile in testa all'attacco della Lazio al fianco di Correa.

E l'argentino si avventa dopo un quarto d'ora dopo che Kulusevski ha ceduto il pallone, scrollandosi di dosso Merih Demiral per battere Wojciech Szczesny nella porta della Juventus.

Szczesny ha negato a Luis Alberto un secondo otto minuti dopo.

Rabiot ha tirato indietro un gol sei minuti prima dell'intervallo, raccogliendo un passaggio filtrante di Morata per sparare in un potente tiro ad angolo di sinistro su Pepe Reina.

Immobile disegna uno spazio vuoto

Entrambe le squadre hanno avuto occasioni dopo l'intervallo con Reina che nega Federico Chiesa, Szczesny che libera da Correa e un colpo di testa di Sergej Milinkovic-Savic che fa tremare la traversa.

Chiesa mette al secondo posto Morata al 57 'con lo spagnolo a completare una doppietta dal dischetto tre minuti più tardi dopo che Milinkovic-Savic ha abbattuto Aaron Ramsey in area.

Morata ha lasciato il posto a Ronaldo negli ultimi 20 minuti con Arthur e Weston McKennie che sono usciti dalla panchina al posto di Ramsey e Cuadrado con Bonucci in arrivo per gli ultimi otto minuti.

Il miglior attaccante della Lazio Immobile ha minacciato, ma non è stato in grado di aggiungere ai suoi 14 gol in questa stagione, pareggiando un vuoto per la quarta partita consecutiva mentre i romani sono caduti alla terza sconfitta in quattro partite.

"E 'una sconfitta che fa male", ha detto l'allenatore della Lazio Simone Inzaghi, la cui squadra ha perso le speranze della Champions League nella prossima stagione quando si trova al settimo posto, a sei punti dall'Atalanta al quarto posto.

"Abbiamo compromesso la partita da soli, regalando un rigore evitabile. Abbiamo commesso qualche errore e alla Juventus, con qualche errore non si vince".

Le speranze di Europa League del Sassuolo sono ulteriormente diminuite con una sconfitta per 2-0 contro l'Udinese, rivale di metà classifica, allungando la sua striscia senza vittorie a tre partite.

L'attaccante spagnolo Fernando Llorente ha segnato il suo primo gol con l'Udinese poco prima dell'intervallo con l'argentino Roberto Pereyra che ha sparato in un secondo dopo il recupero.

Il Sassuolo, al nono posto, ha vinto solo due delle 11 gare di campionato giocate da dopo Natale. L'Udinese è a quattro lunghezze dal decimo posto.

Lo Spezia ha pareggiato 1-1 in casa contro il Benevento, in un match tra neopromosse in lizza per rimanere nella massima serie nella prossima stagione.