lunedì, Settembre 27, 2021
Home Sport Mourinho alla Roma in cerca di rinascita

Mourinho alla Roma in cerca di rinascita

Londra, 4 maggio 2021 (AFP) – Per oltre un decennio, assumere Jose Mourinho è stata una garanzia di successo immediato, ma il declino del nuovo allenatore della Roma è stato così ripido che si dirige in Italia di fronte a un'ultima possibilità per salvare la sua reputazione offuscata.

Martedì Mourinho ha firmato un contratto triennale con la Roma e sostituirà l'attuale tecnico Paulo Fonseca alla fine di questa stagione.

Il 58enne è stato classificato tra i migliori allenatori del mondo dopo aver vinto la Champions League a Porto e Inter, mentre si godeva la gloria nazionale con Chelsea e Real Madrid.

Ma il tocco midas di Mourinho è svanito negli ultimi anni ei suoi ultimi tre lavori sono finiti tutti nel sacco a Chelsea, Manchester United e Tottenham.

Ha lasciato il Tottenham ad aprile senza vincere un trofeo durante il suo regno per la prima volta da quando ha lasciato Uniao de Leiria nel 2002.

Una volta salutato come un vincitore seriale, Mourinho si ritrova ridotto a lavorare per i serial underachievers.

Come il Tottenham – ultimi campioni d'Inghilterra incoronati nel 1961 – la Roma, che attualmente languisce al settimo posto in Serie A, si adatta perfettamente a questa descrizione.

I giallorossi hanno vinto l'ultimo dei tre titoli di Serie A nel 2001 e la loro unica finale di Coppa dei Campioni è finita con una sconfitta contro il Liverpool 37 anni fa.

C'era una ventata di disperazione per il general manager della Roma Tiago Pinto mentre salutava l'imminente arrivo di Mourinho con lo stesso tipo di iperbole che ha salutato la sua decisione di unirsi al Tottenham nel 2019.

"Quando Jose è diventato disponibile, abbiamo subito colto al volo l'opportunità di parlare con uno dei più grandi manager di tutti i tempi", ha detto Pinto.

Il presidente del Tottenham Daniel Levy non è stato meno entusiasmante due anni fa, ma le sue lodi sono finite per essere intrise di ironia.

"In Jose abbiamo uno degli allenatori di maggior successo nel calcio. Crediamo che porterà energia e fiducia nello spogliatoio", ha detto Levy solo 17 mesi prima di licenziare l'allenatore portoghese.

Perso di vista

La capacità di Mourinho di entrare nella mente dei suoi giocatori, convincendoli a raggiungere nuove vette, non ha avuto eguali durante i suoi periodi d'oro al Porto, Chelsea e Inter.

Ma è sembrato sempre meno in contatto con una generazione più giovane di giocatori meno reattivi al suo approccio amoroso e annoiati dalle sue tattiche rigide.

La prova del forte declino di Mourinho ha ricevuto una lucentezza ad alta definizione quando la serie di documentari All or Nothing di Amazon è andata dietro le quinte nella sua prima stagione al Tottenham.

Dele Alli e Danny Rose hanno sentito la sferza della lingua di Mourinho davanti alla telecamera, con Gareth Bale e Toby Alderweireld criticati pubblicamente dal manager in questa stagione.

Vantando che i suoi metodi di allenatore non erano "secondi a nessuno al mondo" e dicendo "stesso allenatore, giocatori diversi" dopo una sconfitta, Mourinho ha incolpato tutti tranne se stesso quando il Tottenham è scivolato giù dalla classifica della Premier League.

Mentre Jurgen Klopp del Liverpool e Pep Guardiola del Manchester City hanno raccolto i frutti del collegamento con i loro giocatori a livello personale, l'acido Mourinho ha subito 10 sconfitte in campionato in una singola campagna per la prima volta in questa stagione.

Mourinho spera che un ritorno in Italia possa rilanciare la sua carriera nello stesso modo in cui ha ringiovanito l'Inter dal 2008 al 2010.

Ha vinto il titolo italiano due volte ed è stato nominato allenatore mondiale dell'anno della FIFA nel 2010 dopo aver ottenuto una tripletta di Champions League, Serie A e Coppa Italia.

Tuttavia, Mourinho erediterà una vecchia Roma, i cui difetti sono stati messi a nudo nella sconfitta per 6-2 della scorsa settimana contro il Manchester United nell'andata della semifinale di Europa League.

Edin Dzeko, Pedro, Henrikh Mkhitaryan e Chris Smalling hanno più di 30 anni e Mourinho potrebbe faticare a portare la Roma alla qualificazione in Champions League, figuriamoci sfidare i campioni dell'Inter.

Il Tottenham, con un nuovo stadio e Harry Kane e Son Heung-min nel roster, era una proposta molto più attraente, ma Mourinho non poteva porre fine alla siccità dei trofei.

Mourinho si è preso gioco di se stesso in un recente spot televisivo quando ha ammesso che "non è facile essere speciali".

Ma il sedicente "speciale" non è stato all'altezza di quella sfacciata vanto da un po 'e pochi si aspettano che le sue fortune cambino a Roma.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI