sabato, Ottobre 16, 2021
Home Tech Amazon osserva i sensori radar in stile Soli per il monitoraggio del...

Amazon osserva i sensori radar in stile Soli per il monitoraggio del sonno e la casa intelligente

Amazon sta lavorando alla tecnologia radar che potrebbe essere utilizzata per il monitoraggio del sonno, il controllo dei gesti e altro, aprendo potenzialmente la strada a un nuovo dispositivo intelligente Echo che potrebbe offrire funzionalità simili all'ultimo Nest Hub di Google. Attualmente, alcuni modelli di display intelligenti Amazon Echo utilizzano il monitoraggio delle persone basato su telecamera, al fine di mantenere l'utente centrato per le videochiamate. Tuttavia questo nuovo sistema potrebbe essere molto più preciso nel suo tracciamento.

I "sensori radar" in fase di sviluppo sono stati rivelati per gentile concessione di un deposito FCC effettuato da Amazon a giugno. La tecnologia richiede l'autorizzazione per funzionare a livelli di potenza più elevati, qualcosa che Google ha dovuto richiedere per il suo sistema Project Soli diversi anni fa.

La richiesta di Amazon, individuata da Bloomberg, descrive diversi potenziali vantaggi della tecnologia. "Catturando il movimento in uno spazio tridimensionale, un sensore radar può acquisire dati in un modo che consente il controllo del dispositivo touchless", suggerisce il documento. “Di conseguenza, gli utenti possono interagire con un dispositivo e controllarne le funzionalità attraverso semplici gesti e movimenti. Facilitare il controllo dei dispositivi touchless potrebbe avere un impatto sociale sostanziale migliorando notevolmente l'accessibilità dei dispositivi di tutti i giorni".

Ciò potrebbe essere utile per le persone con "mobilità, difficoltà di linguaggio o tattili", sottolinea Amazon.

“I sensori radar verrebbero utilizzati anche per il monitoraggio del sonno senza contatto che si baserebbe sulla larghezza di banda disponibile secondo la norma e sul modesto incremento di potenza irradiata aggiuntiva da ottenere in base alla deroga in modo da monitorare il sonno con un grado più elevato di risoluzione e precisione della posizione di quanto sarebbe altrimenti realizzabile", aggiunge Amazon. "In tal modo, questi dispositivi consentirebbero agli utenti di stimare la qualità del sonno in base ai modelli di movimento".

Ancora una volta, Amazon lo considera potenzialmente vantaggioso per le persone. "L'uso di sensori radar nel monitoraggio del sonno potrebbe migliorare la consapevolezza e la gestione dell'igiene del sonno", afferma, "che a sua volta potrebbe produrre significativi benefici per la salute per molti americani".

Esattamente ciò che Amazon ha in mente non è chiaro e il deposito FCC non entra nei dettagli specifici. Tuttavia, la richiesta riguarda "dispositivi non mobili", il che suggerisce che è più probabile un dispositivo Echo IoT.

Nel caso del Nest Hub di seconda generazione di Google, ad esempio, viene utilizzato un sensore radar Soli per monitorare i modelli di sonno e cose come la frequenza respiratoria delle persone a letto. Progettato per essere posizionato su un comodino, lo smart display può monitorare diverse fasi del sonno e quindi calcolare una valutazione complessiva di quanto bene l'individuo ha riposato.

È importante sottolineare che Google ha sottolineato al lancio di Nest Hub all'inizio di quest'anno, lo fa in un modo più privato di quanto potrebbe funzionare una videocamera. Il sensore radar può vedere il movimento a livello granulare, ma non le caratteristiche distintive. Questa è la chiave se vuoi incoraggiare le persone a portare il tuo dispositivo nella loro camera da letto, dove l'idea di avere una fotocamera connessa a Internet accesa potrebbe essere sgradevole.

La privacy è stata un persistente mal di testa per Amazon e i suoi dispositivi basati su Alexa, con qualche preoccupazione per l'idea di avere microfoni sempre in ascolto in casa. La società ha precedentemente offerto un display intelligente – Echo Spot – destinato all'uso su un comodino, sebbene fosse dotato di una fotocamera (che poteva essere spenta, sosteneva Amazon) e non disponeva del monitoraggio del sonno. Lanciato nel 2017, è stato interrotto nel 2019.

Tuttavia, questa non è l'unica possibile applicazione della tecnologia radar di Amazon. Si ritiene che la società stia lavorando su un touchscreen Echo montato a parete, che fungerebbe, tra le altre cose, da hub di controllo della casa intelligente. Ciò potrebbe utilizzare il tracciamento dei gesti alimentato dal radar per consentire regolazioni a cose come la temperatura e il volume di riproduzione multimediale da una stanza.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI