venerdì, Settembre 24, 2021
Home Tech CMA del Regno Unito trova motivo di preoccupazione nel potenziale acquisto di...

CMA del Regno Unito trova motivo di preoccupazione nel potenziale acquisto di ARM da parte di Nvidia

Ogni volta che una grande azienda ne acquista un'altra, i governi di tutto il mondo indagano sull'acquisto per determinare se danneggerà la concorrenza. La concorrenza in tutti gli ambienti è fondamentale per migliorare i prodotti e migliorare i prezzi per i consumatori. Uno dei più grandi affari in corso nella memoria recente è il tentativo di Nvidia di acquistare ARM.

All'inizio di questo mese, le autorità del Regno Unito hanno annunciato che l'accordo rappresenta un potenziale pericolo per la sicurezza nazionale. La Competition and Markets Authority (CMA) del Regno Unito ha riscontrato gravi problemi di concorrenza con il potenziale acquisto di ARM da parte di Nvidia. È stato pubblicato il rapporto che la CMA ha compilato per il Segretario di Stato per il Dipartimento per il digitale, la cultura, i media e lo sport (DCMS).

Il rapporto raccomanda un'indagine dettagliata sul potenziale accordo sulla base di problemi di concorrenza. CMA teme che se l'acquisto viene autorizzato, potrebbe danneggiare la competitività dei rivali di Nvidia limitando l'accesso all'IP ARM. Molti concorrenti di Nvidia si affidano ai semiconduttori ARM per prodotti che competono con i prodotti Nvidia.

La CMA teme che qualsiasi perdita di concorrenza limiterebbe l'innovazione in più mercati, dai data center e dai giochi alle auto a guida autonoma e oltre. L'agenzia teme inoltre che la mancanza di concorrenza aumenterebbe i prezzi o forse ridurrà la qualità del prodotto. Nella sua proposta di acquisto, Nvidia ha offerto una potenziale soluzione ai problemi, ma CMA afferma che i rimedi comportamentali di questo tipo non alleviano la sua preoccupazione.

Il rapporto della CMA chiede che la fusione passi a un'indagine approfondita di Fase 2 su basi concorrenziali. Sebbene il rapporto CMA raccomandi tale analisi approfondita, spetta al Segretario di Stato DCMS decidere se la fusione debba passare attraverso l'indagine di Fase 2 per motivi di sicurezza nazionale o concorrenziale. Il Segretario di Stato potrebbe rinviare l'indagine alla CMA solo per motivi di concorrenza.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI