Il presidente Biden adotta misure per alleviare la carenza di semiconduttori negli Stati Uniti

0
11

Attualmente, c'è una carenza globale di semiconduttori utilizzati in molti settori che ha visto fermarsi alcune delle principali industrie negli Stati Uniti. La carenza di semiconduttori ha colpito duramente le case automobilistiche americane, causando la cessazione della produzione da parte di diverse grandi aziende. L'amministrazione Biden ha promesso di fare mosse aggressive per affrontare la carenza globale di semiconduttori.

Parte del piano dell'amministrazione è identificare le strozzature nelle catene di approvvigionamento e sviluppare un percorso immediato per le imprese e i partner commerciali. I responsabili politici sono anche alla ricerca di soluzioni a lungo termine con una strategia completa intesa a evitare colli di bottiglia e altri problemi che hanno avuto un impatto significativo sul settore dei semiconduttori per diversi anni. Un passo che Biden dovrebbe compiere è la firma di un ordine esecutivo che istiga una revisione della catena di approvvigionamento a livello governativo per i beni critici.

Secondo quanto riferito, la carenza di chip è la principale preoccupazione dietro l'istigazione della sonda. Non è chiaro quando inizierà la revisione della catena di approvvigionamento, ma si dice che inizierà nelle prossime settimane. L'ordine esecutivo di Biden impone anche una revisione di 100 giorni guidata dal Consiglio economico nazionale e dal Consiglio di sicurezza nazionale, incentrata su imballaggi avanzati e produzione di semiconduttori. La revisione si concentrerà anche su minerali critici, forniture mediche e batterie ad alta capacità per veicoli elettrici.

Le informazioni su ciò che esattamente comprenderà la recensione non sono state rese pubbliche in questo momento, ma i dettagli sono emersi da persone che affermano di avere familiarità con la bozza. Ulteriori valutazioni sulla catena di fornitura saranno effettuate entro un anno incentrate su prodotti, materiali, tecnologia e infrastrutture chiave. Anche altri materiali necessari per la difesa, la salute pubblica, le telecomunicazioni, l'energia e i trasporti saranno oggetto di valutazione.

Questa settimana diversi CEO di aziende produttrici di chip come Intel, Qualcomm e AMD hanno scritto lettere a Biden esortandolo a sostenere la produzione nazionale per evitare che gli Stati Uniti perdano terreno quando si tratta di innovazione. I dirigenti chiedono incentivi per la produzione di semiconduttori negli Stati Uniti con sovvenzioni o crediti d'imposta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui