martedì, Maggio 24, 2022
HomeTechIl rendering di Realme GT 2 Pro riporta in vita il Nexus...

Il rendering di Realme GT 2 Pro riporta in vita il Nexus 6P

Si è discusso molto sul design non ortodosso del Pixel 6 e, come previsto, le opinioni sono state divise in merito. Alcuni hanno sicuramente adorato il suo aspetto bizzarro e memorabile, mentre altri si sono opposti al design quasi asimmetrico. Tuttavia, non è stato il primo telefono Google ad avere un’ampia protuberanza della fotocamera che sporge dalla schiena e ci sono stati alcuni confronti fatti con il Nexus 6P realizzato da Huawei per Google nel 2015. Sembra che lo spinoff di OPPO Realme stia cercando di far rivivere quel design altrettanto imbarazzante se questa fuga di notizie sul suo prossimo telefono con marchio GT è indicativa.

Abbiamo già esaminato alcuni telefoni Realme GT e sono stati tutti contrassegnati da quelli che alcuni potrebbero definire design eccentrici. Le edizioni Realme GT Master ed Explorer Master, ad esempio, avevano l’aspetto e la consistenza dei bagagli da viaggio. Anche il più “normale” Realme GT Neo2 aveva uno speciale colore verde con un’ampia striscia nera che correva lungo la parte posteriore del telefono.

In entrambi i casi, tuttavia, i dossi della fotocamera sono rimasti per lo più la stessa custodia rettangolare che vedresti nella maggior parte degli smartphone oggi. Proprio come il Pixel 6 è in controtendenza, ora sembra che Realme GT 2 Pro seguirà l’esempio. Potrebbe non vincere premi per l’originalità, ma segna sicuramente punti per aver portato un design che fa girare la testa alle masse.

Lanciato nel 2015, Huawei Nexus 6P passerà alla storia per due cose. Il primo, e forse più importante, è come sarebbe l’ultimo telefono Nexus insieme all’LG Nexus 5X. È stato anche abbastanza memorabile per il design e il posizionamento piuttosto rivoluzionari della protuberanza della fotocamera, accuratamente descritti per assomigliare a una visiera.

Secondo 91mobiles, Realme GT 2 Pro sfoggerà un design in qualche modo simile con alcune sottili differenze. La protuberanza si trova un po’ più in basso rispetto all’alto ed estrude ulteriormente verso l’esterno, conferendo al telefono un’atmosfera più “scanner di codici a barre” o tricorder. Anche i bordi del telefono sono piatti, uno spunto di design più vicino all’iPhone rispetto a qualsiasi telefono Nexus o Pixel fino ad oggi.

Il rendering suggerisce anche che Realme GT 2 Pro avrà due fotocamere da 50 MP che utilizzano obiettivi GR, mentre si dice che la terza fotocamera sia un teleobiettivo da 8 MP. Dovrebbe contenere uno schermo OLED WQHD + 120Hz da 6,8 pollici, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.1. Date queste specifiche, non sarà difficile immaginare che funzionerà anche sul prossimo Snapdragon 8 Gen 1.

Finora, Realme ha solo confermato il nome del telefono e il suo obiettivo di guidare la serie GT del marchio nel territorio di fascia alta, non che i telefoni Realme GT di quest’anno non fossero abbastanza di fascia alta. Probabilmente ci sarà un dibattito su quel design, specialmente quando è posizionato su una superficie piana, ma è abbastanza alla pari con la tendenza di Realme ad abbracciare design accattivanti per la sua famiglia GT.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI