martedì, Luglio 5, 2022
HomeTechL'aggiornamento di Google Maps semplifica il ritiro degli ordini di generi alimentari

L’aggiornamento di Google Maps semplifica il ritiro degli ordini di generi alimentari

Dopo un piccolo lancio a Portland all’inizio di quest’anno, Google ha annunciato il lancio diffuso della sua nuova funzione di ritiro della spesa per Google Maps. La funzione semplifica il processo di ritiro della spesa integrando le funzioni dell’ordine nel prodotto Maps, consentendo agli utenti di Google di vedere quando l’ordine è pronto e utilizzando la stessa app che fornisce indicazioni stradali per il negozio di alimentari.

Vasiliy Budarin/Shutterstock

I servizi di ritiro della spesa sono aumentati di popolarità lo scorso anno a causa della pandemia e del numero di persone che non erano più disposte a fare acquisti di persona. Molti rivenditori hanno implementato i propri servizi di ritiro a bordo strada, che consentono ai clienti di parcheggiare, avvisare il negozio del loro arrivo e quindi aprire il bagagliaio in modo che un dipendente metta le borse direttamente nel loro veicolo.

Molti rivenditori hanno integrato i propri servizi di ritiro nelle proprie app o, in alcuni casi, hanno sfruttato le piattaforme di acquisto on demand esistenti come Instacart. Ciò significa che i consumatori di solito devono attivare più app, utilizzandone una per controllare lo stato dell’ordine e avvisare il negozio quando sono arrivati ​​e un’app diversa per accedere al negozio.

Google mira a semplificare questo processo aggiungendo queste funzionalità al suo prodotto Maps. Con le funzionalità di ritiro della spesa, gli utenti possono effettuare l’ordine tramite il rivenditore, quindi utilizzare Ritiro con Google Maps per visualizzare lo stato dell’ordine, informare il negozio quando sono usciti di casa e avvisare il negozio quando sono arrivati ​​per il ritiro.

Google Maps supporta circa 2.000 negozi al dettaglio appartenenti a Marianos, Kroger, Fry’s e Ralphs in 30 stati. Google Maps mostra al negozio la posizione in tempo reale del cliente mentre guida verso il negozio, il che, secondo Google, riduce i tempi di attesa tra l’ingresso in un parcheggio e il posizionamento della spesa nel veicolo.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI