mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeTechRecensione della centrale elettrica portatile BigBlue Cellpowa500

Recensione della centrale elettrica portatile BigBlue Cellpowa500

Come ogni centrale elettrica portatile, la batteria da 500 W non durerà per sempre e alla fine dovrà essere ricaricata. La batteria più piccola, relativamente parlando, significa che il CP500 si ricarica più velocemente rispetto ai modelli più grandi, inoltre BigBlue include funzionalità per rendere il processo ancora più veloce.

Ewdison Then/SlashGear

Il Cellpowa500 supporta le tipiche opzioni di ricarica, inclusi caricabatteria per auto, AC, solare e USB-C. Quando si utilizza un’unica fonte, sono necessarie almeno 6 ore per ricaricare completamente la batteria della centrale; se stai usando un caricabatteria per auto, ci vorrà naturalmente più tempo a causa della minore potenza in uscita. Ciò che rende speciale il CP500 è il supporto per la combinazione di ricarica CC e USB-C per accelerare il processo, riducendo in definitiva il tempo necessario alla ricarica della centrale elettrica. Quando si utilizza l’adattatore CA e le due porte USB-C per l’input, il CP500 può passare da zero a pieno in circa 2 ore.

La centrale elettrica di BigBlue supporta anche la ricarica solare, ovviamente, ma utilizza lo stesso ingresso CC del caricabatterie CA, quindi non è possibile utilizzare entrambi i metodi contemporaneamente. L’azienda vende il proprio set di pannelli solari a tale scopo e il CP500 supporta la tecnologia MPTT per renderlo ancora più veloce.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments