lunedì, Luglio 4, 2022
HomeTechSamsung ha interrotto definitivamente la produzione del Note nel 2022?

Samsung ha interrotto definitivamente la produzione del Note nel 2022?

A prima vista, potresti facilmente scambiare il nuovo Samsung Galaxy S22 Ultra con il nuovo Galaxy Note. L’ultimo e il più grande della gamma Android di punta di Samsung si è avvicinato a ciò che ci si aspetta dai telefoni abilitati alla penna, non solo crescendo in termini di dimensioni e funzionalità, ma ora abbinandosi intenzionalmente anche alla sua estetica. La domanda è: dove lascia la nota?

La coesistenza delle due serie è sembrata un atto di duplicazione sempre più strano negli ultimi anni. In origine, il Galaxy Note era il dispositivo “pro” sovradimensionato di Samsung: prometteva il massimo delle prestazioni e la massima flessibilità per coloro che sono disposti a tenere le sue dimensioni in tasca e il suo colpo sul proprio conto bancario.

La serie Galaxy S, al contrario, era decisamente focalizzata sui consumatori. Fotocamere di fascia alta, certo, e l’ultima tecnologia dello schermo Samsung, ma confezionate in qualcosa con un po’ più di stile. Il fatto è che, con il passare degli anni, le richieste dei consumatori hanno iniziato a somigliare molto a quelle che Samsung continuava a dirci che erano le richieste dei professionisti.

SAMSUNG

Di conseguenza, la sovrapposizione è cresciuta nelle generazioni più recenti. Il nuovo Galaxy Note potrebbe aumentare le dimensioni dello schermo o acquisire una nuova tecnologia della fotocamera, ma il prossimo Galaxy S sceglierà anche quelli una manciata di mesi dopo. Con dimensioni dello schermo quasi identiche e Samsung che ha aggiunto il supporto dello stilo S Pen al Galaxy S21 Ultra nel 2021, le domande sul perché entrambe le serie di telefoni hanno continuato a esistere sono aumentate di volume.

Samsung ha alimentato le voci di un’interruzione stessa, ovviamente, anche se tradizionalmente le ha punteggiate di dichiarazioni in cui insistono sul fatto che non c’è stato alcun piano ufficiale per interrompere la linea Note. Il momento più vicino a una conferma assoluta è stato nel luglio 2021, quando TM Roh, presidente e responsabile delle comunicazioni mobili di Samsung, ha affermato che non ci sarebbero stati nuovi Galaxy Note nel tradizionale evento di fine 2021 dell’azienda.

“Invece di svelare un nuovo Galaxy Note questa volta”, ha rivelato Roh, “amplieremo ulteriormente le amate funzionalità di Note a più dispositivi Samsung Galaxy”. Anche se ciò non ha definitivamente chiuso la porta a nessun Note futuro, oggi il Galaxy S22 Ultra sembra mettere un freno a questa discussione, sia in termini di hardware che dell’atteggiamento di Samsung nei confronti di quella che una volta era stata definita l’esperienza del telefono Note.

SAMSUNG

Mentre il Galaxy S21 Ultra dell’anno scorso aveva il supporto della S Pen, in termini pratici sembrava un ripensamento. Uno dei vantaggi della linea Note è che lo stilo può inserirsi ordinatamente in un silo del telefono stesso: in questo modo, lo avrai sempre con te. Il Galaxy S21 Ultra potrebbe aver funzionato con la sua S Pen, ma avevi bisogno di una custodia speciale con una tasca per la penna per portarla con il telefono.

Avanti veloce fino ad oggi e il Galaxy S22 Ultra risolve questa omissione. Il design è un netto allontanamento dall’estetica evolutiva del Galaxy S22+ e S22, che si sentono ancora decisamente incentrati sul consumatore con la stessa estetica della fotocamera Contour Cut dei predecessori dell’anno scorso. Il loro fratello maggiore Ultra, tuttavia, prende spunto dal Note: angoli più affilati, bordi smussati in alto e in basso e, soprattutto, un angolo per la S Pen da riporre all’interno.

“Vediamo il Note come un’esperienza in questi giorni”, ha spiegato Drew Blackard, vicepresidente di Mobile Produce Management per Samsung America, prima del grande lancio di Galaxy Unpacked di oggi. “Abbiamo inserito l’esperienza Note nei nostri PC, tablet, dispositivi pieghevoli… Dal punto di vista del dispositivo, vediamo l’S22 Ultra come il naturale passo successivo per un possessore di Note”.

SAMSUNG

Certamente, non è difficile vedere qui i vantaggi pratici per Samsung. La crisi della catena di approvvigionamento in corso ha lasciato carenze in molti verticali, non ultimo limitando la produzione di telefoni. Essere in grado di concentrarsi sulla garanzia di forniture adeguate per un solo dispositivo di fascia alta quest’anno, anziché due, sembra la rimozione di almeno un mal di testa per la gestione Samsung.

Allo stesso tempo, apre la strada a un’ulteriore espansione di Note, ora che il marchio è separato da un telefono specifico. Il Galaxy Z Fold 3 ha già aggiunto il supporto della S Pen nel 2021 e sembra probabile che l’obiettivo di Samsung sarà quello di rafforzare quello per il telefono-tablet pieghevole che dovrebbe essere lanciato come Galaxy Z Fold 4 più avanti nel 2022. Samsung sta già parlando del funzionalità cross-device del Galaxy S22 Ultra e del nuovo Galaxy Tab S8 Ultra: la stessa S Pen funziona sia su telefono che tablet, mentre i miglioramenti software consentono all’S22 Ultra di fungere da secondo schermo per le app in esecuzione sulla lavagna.

La realtà è che gli appassionati di Galaxy Note hanno sempre protestato per l’interruzione del marchio e allo stesso tempo hanno saputo che questo giorno stava arrivando. Il problema principale con una tale strategia è sempre stato che la serie Galaxy S non è riuscita a incapsulare l’hardware, il design e le funzionalità software che la sua controparte Note è così attraente. Con il Galaxy S22 Ultra, tuttavia, le ultime sbavature che hanno rovinato l’esperienza sembrano essere state eliminate.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI