SpaceX vuole mettere le antenne satellitari Starlink su veicoli di grandi dimensioni

0
34

La controversa costellazione di satelliti Starlink di SpaceX mira a portare Internet ad alta velocità in luoghi che i cavi tradizionali e le onde radio non sempre raggiungono. Sembra che non si applichi solo alle aree remote, ma anche ai veicoli in movimento che non sempre ottengono la migliore connettività Internet. In linea con questo grande obiettivo, SpaceX chiede alla FCC il permesso di distribuire Starlink anche su camion, aerei e camion.

SpaceX osserva che gli utenti di Internet non stanno solo a casa e, nonostante le limitazioni di movimento in questi giorni, le persone hanno bisogno di una connessione affidabile anche mentre sono in movimento. Tali esigenze possono variare dai normali casi di utilizzo aziendale durante i voli ai camionisti che guidano attraverso il paese e tutto il resto. SpaceX vuole servire anche questi clienti installando una parabola Starlink su tali veicoli.

Queste "stazioni terrestri in movimento" o ESIM sono note per essere elettronicamente identiche ai terminali domestici che i tester Starlink hanno installato nelle loro case. Sebbene quest'ultimo possa essere installato da quasi chiunque abbia un certo know-how tecnico, ESIM richiederà installatori qualificati. SpaceX non si aspetta che questi ESIM si aggiungano al milione di terminali per cui è stato concesso il permesso di installare, ma ha comunque richiesto un'espansione a 5 milioni in un archivio separato.

Nonostante la formulazione dell'applicazione, Elon Musk ha successivamente chiarito che su Twitter che gli ESIM non sono destinati alle autovetture, in particolare ai veicoli elettrici Tesla. I terminal sono semplicemente troppo grandi e, come tali, sono destinati a veicoli più grandi, come un camper come esempio più piccolo.

Sebbene l'applicazione aprirà nuove opportunità di business per SpaceX, per non parlare di nuove classi di clienti, Starlink continua ad affrontare opposizioni, dubbi e persino lamentele da tutte le parti. Oltre alle preoccupazioni per i satelliti che sporcano i cieli soprattutto di notte, altri operatori di rete temono che Starlink possa interferire anche con altri servizi che potrebbero utilizzare le stesse bande in futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui