venerdì, Settembre 24, 2021
Home Tech Virgin Orbit rivela un piano da 3,2 miliardi di dollari per diventare...

Virgin Orbit rivela un piano da 3,2 miliardi di dollari per diventare pubblico: su cosa conta Branson?

Virgin Orbit potrebbe non essere così noto come Virgin Galactic di Richard Branson, ma potrebbe finire per essere altrettanto redditizio in quanto la società di lancio di satelliti prevede di diventare pubblica con una valutazione multimiliardaria. Nata dalla compagnia di voli spaziali privata nel 2017, Virgin Orbit utilizza un razzo lanciato dall'aria per fornire implementazioni satellitari più convenienti.

Quel razzo, soprannominato LauncherOne, è trasportato su un aeroplano modificato, Cosmic Girl. L'aereo – un Boeing 747 – è responsabile del trasporto del razzo da terra, ad un'altezza di circa 45.000 piedi; poi scende da sotto l'ala e porta i satelliti nella loro posizione di schieramento finale.

Un lancio di successo, con LauncherOne che ha raggiunto l'orbita, ha avuto luogo nel gennaio 2021. Nel giugno successivo, Virgin Orbit ha consegnato il suo primo carico utile commerciale nello spazio, con sette satelliti rilasciati. L'azienda ha un carico utile massimo fino a 500 kg (1.100 libbre) per satellite e promette implementazioni significativamente più economiche rispetto ai sistemi più tradizionali.

“Iniziando ogni missione a circa 35.000 piedi sul livello del mare e già viaggiando ad alta velocità, il razzo LauncherOne, semplice e affidabile, ottiene un significativo vantaggio in termini di prestazioni rispetto ai siti di lancio a terra, riducendo le emissioni locali di carbonio e gli impatti acustici sul sito di lancio rispetto a un tradizionale lancio a terra", afferma Virgin Orbit. Un lancio aereo emette circa il 90% in meno di carbonio sotto forma di fumo e fuliggine nell'area locale, afferma la società, e l'inquinamento acustico del lancio aereo è di circa il 94% in meno rispetto ai razzi di lancio a terra.

Ora, per gentile concessione di una fusione con la società di acquisizione per scopi speciali (SPAC) NextGen Acquisition Corp. II – che attualmente è quotata al NASDAQ sotto “NGCA” – Virgin Orbit prevede di diventare pubblica. Se tutto va secondo i piani, la transazione si chiuderà intorno alla fine del 2021. A quel punto le azioni verranno ribattezzate "VORB".

Nel complesso, la SPAC valuta Virgin Orbit a 3,2 miliardi di dollari. L'aumento effettivo per la società, tuttavia, dovrebbe aggirarsi intorno ai 483 milioni di dollari. Di questi, 100 milioni di dollari saranno un investimento privato in public equity, o PIPE, tondo. Boeing e altri dovrebbero prenderne parte.

Virgin Orbit ha affermato che mira a essere redditizia entro il 2024, con circa 300 milioni di dollari di contratti attivi già in corso. Tuttavia, lo spin-off dice che sta guardando a quelli che potrebbero essere altri 2,6 miliardi di dollari di opportunità, inclusi 1,3 miliardi di dollari in proposte attive e 2,3 miliardi di dollari in opportunità identificate. Entro la fine del 2026, prevede Virgin Orbit, i ricavi potrebbero superare i 2 miliardi di dollari.

Oltre ai lanci di satelliti, Virgin Orbit ha anche esplorato il cosiddetto modello "Satellites as a Service", sia per l'osservazione della Terra che per l'Internet of Things (IoT). "L'offerta IoT di Virgin Orbit si concentrerà sulle applicazioni di connettività per la gestione delle navi, gli aerei, il monitoraggio delle condutture e l'agricoltura intelligente", ha affermato oggi la società, "che ha il potenziale per aiutare a migliorare l'efficienza in alcuni dei più grandi settori del mondo".

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI