giovedì, Gennaio 27, 2022
HomeAmore e PassioneMasturbazione e depressione: esiste una connessione?

Masturbazione e depressione: esiste una connessione?

C’è una connessione tra masturbazione e depressione?

Persone di diverse fasce d’età e dati demografici stanno cercando di capirlo. Stanno cercando su Internet per trovare una risposta a questa domanda. Qui, esploreremo se esiste o meno una relazione tra depressione e masturbazione.

Che tu sia single o impegnato, esplorare te stesso è la tua scelta. Recentemente, il National Survey of Sexual Health and Behaviour (NSSHB) ha condotto un sondaggio. Hanno scoperto che il 78% degli americani sopra i 14 anni si è masturbato almeno una volta.

È un fatto noto che ci sono molti benefici associati alla masturbazione. Ma la maggior parte delle persone rimane intrappolata dai miti e dai tabù associati al piacere personale. Questi miti vanno dal condannare la masturbazione come peccato all’affermare che può causare la perdita di memoria.

Oltre a ciò, le credenze legate alla masturbazione hanno uno stretto rapporto con gli studi psicoanalitici freudiani. Sigmund Freud è un neurologo austriaco, che ha presentato la masturbazione come la prima dipendenza primordiale. Insieme a ciò, ha affermato che potrebbe avere effetti negativi sulla salute. Tuttavia, non ci sono prove che dimostrino che la masturbazione sia causa di disturbi psicologici.

C’è una relazione tra masturbazione e depressione?

Nessuno studio scientifico presenta gli effetti della masturbazione sulla salute mentale. Anche se non esiste una relazione diretta, molti affrontano problemi a causa della loro “paura della masturbazione”. Può provocare problemi di colpa e ansia, che si verificano a causa della prevalenza di diversi tabù. Questi miti culturali possono portare alla sindrome di Dhat e al senso di colpa masturbatorio.

La sindrome di Dhat è una condizione legata alla cultura. Qui, una delle credenze è perdere lo sperma mentre si urina. Secondo uno studio, le persone con sensi di colpa per la masturbazione spesso descrivono sintomi di ansia e depressione. Si verifica a causa della demonizzazione della masturbazione. Questo fa credere alle persone che la masturbazione possa influenzare la salute mentale. Molti ritengono che possa anche spianare la strada a problemi di erezione. Ma queste ipotesi non hanno prove sufficienti per confermare la loro legittimità.

Nella maggior parte dei casi, entrano in gioco i pensieri preoccupati di colpa e vergogna della masturbazione. Questi fattori influenzerebbero la tranquillità di una persona. A sua volta, causerebbe il senso di colpa della masturbazione o la paura della masturbazione. Insieme a ciò, risulterebbe in sintomi legati alla depressione e all’ansia.

La depressione può influenzare la tua vita sessuale?

Foto di Yuris Alhumaydy su Unsplash

Come abbiamo discusso, la masturbazione non può portare alla depressione. Tuttavia, diamo un’occhiata se ci sono impatti della depressione nella vita sessuale.

Recentemente, uno studio è stato pubblicato su Archives of Sexual Behaviour, a cui hanno partecipato 914 donne. Queste donne appartenevano alla fascia di età dai 42 ai 52 anni. Come parte della ricerca, hanno creato una valutazione di autovalutazione. Qui, l’attenzione era sul loro comportamento sessuale, l’eccitazione e la soddisfazione. Lo studio ha avuto tre gruppi di donne, comprese quelle con disturbo depressivo maggiore.

Le donne con disturbo depressivo maggiore hanno raggiunto il piacere fisico a frequenze più basse. Oltre a ciò, anche i loro tassi di soddisfazione emotiva e fisica erano bassi. Per loro, la depressione ha influito sul desiderio sessuale nelle attività sessuali in coppia. Ma non ha avuto molto impatto sul piacere ottenuto attraverso l’autostimolazione o la masturbazione.

Oltre a ciò, gli studi dimostrano che i farmaci antidepressivi possono interferire con il raggiungimento dell’orgasmo. Ci sono altre ricerche che considerano l’effetto della depressione sulla riduzione della libido e del desiderio sessuale. Secondo il Women’s Mood Disorder Center di John Hopkin, la riduzione del desiderio sessuale può agire come un sintomo di depressione.

Pensieri finali

Ad oggi, non ci sono studi scientifici che colleghino direttamente la masturbazione e la depressione. Ma la paura della masturbazione creata dalle nostre convinzioni religiose e culturali può provocare i sintomi della depressione. Tuttavia, è giunto il momento di andare oltre questi miti e concentrarsi sull’esplorazione di te stesso.

Foto di copertina di Unsplash

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI