mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home Senza categoria Come piantare e coltivare l'elleboro

Come piantare e coltivare l'elleboro

Helleborus orientalis

Se sei stanco di guardare fuori dalla finestra un paesaggio invernale dormiente, ho una pianta per te! È Helleborus orientalis, alias rosa quaresimale, o semplicemente Elleboro.

Helleborus è un genere in Ranunculaceae, o famiglia dei ranuncoli quello include anemoni e delphinium.

Mentre il resto del giardino dorme e soffiano venti gelidi, questa perenne sempreverde combattiva solleva robusti steli nell'aria gelida, spesso fiorendo già a gennaio, e continuando fino alla primavera.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

In questo articolo, tratterò tutto ciò che devi sapere per coltivare l'elleboro nel tuo giardino.

Ecco cosa succederà:

Coltivazione e Storia

Gli ibridi della rosa quaresimale selvatica sono prontamente disponibili per i giardinieri domestici in Zone di resistenza USDA 4-9. Li troverai sotto il nome di Helleborus x hybridus, di cui parleremo tra poco.

Le rose quaresimali sono acaulescenti, il che significa che ogni stelo si alza direttamente dal sistema di radici rizomatose, per formare ciuffi che possono raggiungere due piedi di altezza e larghezza.

I fiori a forma di coppa rivolti verso il basso sono costituiti da sepali simili a petali che circondano un fiore interno finemente dettagliato chiamato "nettario".

Le tonalità dei sepali vanno dalle tonalità del verde e del giallo al rosa e al rosso. Variazioni come macchie a contrasto, venature e bordi “picotee”, così come semi-doppi e doppi sepali, moltiplicano le possibilità in una tavolozza di colori già ampia.

Il fogliame è costituito da foglie multi-lobate verde scuro lucide con un bordo seghettato e una consistenza coriacea.

L'elleboro richiede un terreno umido e argilloso ben drenato. Crescono in luoghi esposti in inverno, ma quando arriva il caldo estivo, sono vulnerabili.

Piantare nella zona da parziale a piena ombra di un albero deciduo (quello che lascia cadere le foglie), in modo che abbiano protezione dal sole estivo.

Una volta ho perso un Elleboro a causa del caldo estivo intenso. L'avevo posizionato vicino a un albero di abete rosso, pensando che avrebbe fornito un'ombra adeguata. Non molta fortuna.

Una nota di attenzione:

È importante notare che, come molte piante ornamentali, l'elleboro è tossico per le persone e gli animali domestici. Inoltre, il contatto con la pelle può causare irritazione, quindi i guanti da giardinaggio sono un must quando maneggi queste piante.

Ci sono attualmente 20 specie conosciute nel genere Helleborus, e la maggior parte di queste sono originarie delle regioni del Mediterraneo ricche di calcare, e in particolare delle montagne balcaniche. Una specie, H. thibetanus, è originaria della Cina.

In natura, questa pianta si è fatta strada nei giardini degli erboristi europei, prima di diventare un esemplare ornamentale apprezzato dai maestri giardinieri e infine un giardino di casa preferito.

Si pensa che il nome derivi dalle parole greche helein, che significa uccidere e bora, o cibo. Questa è una perfetta rappresentazione della sua duplice natura sia di un medicinale benefico in quantità adeguate che di una tossina mortale se somministrato in eccesso.

La storia di Elleboro è materia di leggende, carica di intrighi e superstizioni.

Nella mitologia greca, è indicato come una cura per la follia, e nella prima guerra sacra – dal 595 al 585 a.C. – si crede che sia stato usato per avvelenare una riserva idrica, paralizzando gli abitanti di Kirrha con disturbi gastrointestinali così terribili che non poteva difendere la loro città.

Nel 1500 si faceva regolarmente affidamento sulle sue potenti qualità purganti per purificare la mente e il corpo sia delle persone che degli animali.

A un certo punto, le persone credevano che una spolverata di polvere di Elleboro potesse renderli invisibili, ma forse queste erano le stesse persone che venivano curate per la follia …

Verso la metà degli anni 1850, l'ibridazione di varie specie come esemplari ornamentali era ben avviata in tutta Europa.

Le prove dell'arrivo di queste piante in America sono scarse, con la speculazione che probabilmente sia stata introdotta per scopi medicinali.

Tuttavia, nel 1700, John Bartram, un noto botanico di Filadelfia, in Pennsylvania, fece riferimento alla pianta, e all'inizio del 1800, la radice essiccata e in polvere era disponibile per l'acquisto da utilizzare sia come medicinale anti-vermifugo che come insetticida.

Fu solo nel XIX secolo che gli ellebori si fecero strada nei giardini americani, per gentile concessione del botanico della Cornell University Liberty Hyde Baily, la cui enciclopedia dell'orticoltura americana descriveva otto specie adatte al giardinaggio domestico.

Nel XX secolo, altri giardini degni di nota della regione di Filadelfia, tra cui lo Scott Arboretum dello Swarthmore College e Winterthur, la tenuta di DuPont, avevano collezioni ornamentali impressionanti e la corsa per creare e raccogliere ancora più varietà ibride era iniziata.

A causa della loro facilità di coltivazione, del tempo di fioritura precoce e della longevità, gli ellebori di oggi sono molto richiesti.

Parliamo di come coltivare il tuo.

Propagazione

L'elleboro può essere avviato dal seme, dalla divisione e dalla micropropagazione: quest'ultima va oltre lo scopo di questo articolo.

In alternativa, puoi acquistare piante in vaso o radici nude dal tuo vivaio o vivaio locale per il trapianto.

Per uno sguardo approfondito come propagare l'elleboro, consulta la nostra guida.

Dal seme

L'elleboro si auto-semina, ma tieni presente che i semi delle piante ibride generano caratteristiche variabili e in genere non replicheranno quelle della pianta madre.

Puoi lasciare che i semi cadano naturalmente dalle piante esistenti e dalle piantine trapiantate nelle posizioni desiderate. I semi che cadono nella corona della radice della pianta madre dovrebbero sempre essere trasferiti.

Piantine autoseminate di colori diversi possono germogliare l'una vicino all'altra e dare l'aspetto di una pianta con due fiori di colore diverso per un maggiore interesse.

In alternativa, puoi raccogliere i semi all'inizio dell'estate, dopo che le piante hanno terminato la fioritura. Alcuni coltivatori fissano piccoli sacchetti a rete attorno ai fiori appassiti per raccogliere i semi quando i baccelli si aprono. Quando sono neri, seminali immediatamente.

Impara di più riguardo come raccogliere i semi di Elleboro nella nostra guida.

Puoi anche acquistare semi non germinati e tappi di semi germinati per iniziare, se non hai piante da cui raccoglierli.

Copriamo tutti i dettagli su come coltivare l'elleboro dal seme in questa guida.

Per divisione

Un altro modo per avviare una nuova pianta è scavare una pianta esistente e tagliare il rizoma per creare una o più sezioni separate che possono essere piantate altrove.

Puoi dividere le piante stabilite a fine inverno o all'inizio dell'autunno.

Scopri come dividere l'elleboro nella nostra guida.

Trapianto

Non puoi sbagliare in termini di tempistica con la rosa quaresimale, perché le piante sono in genere disponibili per l'acquisto quando è il momento giusto per piantare.

Se tu ordinare dai cataloghi, la consegna è generalmente programmata per adattarsi alla tua zona di coltivazione. Piante mature in vaso, piantine e tappi possono essere piantati nel terreno da marzo ad agosto.

Per preparare il terreno per la semina, rimuovi erba, erbacce e detriti. Lavora il terreno fino a ottenere una consistenza friabile (friabile) fino a una profondità di almeno sei pollici. Puoi modificare con un po 'di compost o getti di vermi, ma non applicare fertilizzanti al momento della semina.

Montare il terreno per ogni pianta per favorire il drenaggio e rendere i fiori annuenti un po 'più facili da vedere.

Per una pianta in vaso matura, prendi nota della sua profondità nel mezzo di invasatura. Vuoi piantarlo alla stessa profondità nel tuo terreno ammucchiato. La corona della radice deve essere un po 'sopra la linea del suolo per evitare che marcisca.

Togli la pianta dal vaso. Se le radici sono strettamente legate, separale delicatamente. Spazzola via il terriccio e posiziona il trapianto nel terreno, allargando le radici e annidando la pianta in modo sicuro. Pestare il terreno, innaffiare e tamponare di nuovo per rimuovere le sacche d'aria.

Oltre a trapiantare piante in vaso, puoi acquistare tappi contenenti semi germinati. Assicurati di piantare la parte superiore dei tappi a livello della parte superiore del terreno nei tuoi tumuli.

Come crescere

L'elleboro richiede un terreno argilloso che sia umido ma dreni bene, con un pH ideale di 7,0-8,0. Potresti volerlo condurre una prova del suolo e modificare secondo le raccomandazioni.

Fanno anche meglio piantati sotto alberi decidui che forniscono almeno un'ombra parziale nei mesi estivi. È necessario evitare posizionamenti che espongono le piante a venti forti e secchi.

La fecondazione non è necessaria, è sufficiente mantenere il terreno argilloso, modificandolo ogni primavera con materiale organico ricco per fornire un terreno fertile.

Le nuove piante dovrebbero essere fornite di circa un pollice d'acqua a settimana in assenza di pioggia. Vuoi che il terreno mantenga anche l'umidità, ma non diventi troppo saturo. Una volta stabilita, l'acqua aggiuntiva è necessaria solo durante i periodi di siccità.

Una volta che le tue piante sono nel terreno, dovrai essere paziente. Le piante fiorite in vaso dovrebbero rifiorire l'inverno o la primavera successivi. Piantine e semi devono raggiungere la maturità prima della fioritura e in genere non fioriscono per due o tre anni.

Oh, ma vale la pena aspettare!

Gli ellebori sono longevi e ogni anno diventano più grandi e producono più fiori. Puoi aspettarti almeno 10 anni produttivi per il tuo investimento, dato il terreno e l'umidità adeguati e una posizione ospitale.

Suggerimenti per la crescita

Per riassumere, tieni presente quanto segue durante la semina:

  • Scegli un luogo con ombra estiva.
  • Montare il terreno e mantenere la corona della pianta leggermente al di sopra del terreno per favorire il drenaggio e prevenire la decomposizione.
  • Piantare in terreno argilloso, ben drenante, con aggiunte annuali di sostanza organica.

Potatura e manutenzione

Come accennato, ci si può aspettare che H. orientalis viva per circa 10 anni nelle giuste condizioni di crescita.

Tieni il giardino erboso per scoraggiare i parassiti e inibire le malattie. Taglia i gambi dei fiori spesi alla loro base per promuovere la crescita fogliare dopo la fioritura.

Se vuoi dividere le piante, fallo a fine inverno o all'inizio dell'autunno. Questa non è una necessità, a meno che i ciuffi non abbiano spazio per naturalizzarsi. L'interruzione causa uno stress che può rendere le piante vulnerabili a parassiti e malattie fino a quando non si stabiliscono.

Quando ti dividi, le piante potrebbero appassire temporaneamente. Se non l'hai già fatto in primavera, coccolali aggiungendo compost, o altra materia organica ricca di sostanze nutritive nel terreno e mantengono l'umidità fino a quando non si rianimano.

Il tardo autunno è il momento di potare il vecchio fogliame a terra per far posto alla nuova crescita della prossima primavera.

Alcune persone lasciano il fogliame al suo posto, perché è sempreverde, ma nei luoghi con inverni rigidi, le grandi foglie vecchie spesso finiscono flosce e marroni, e rovinano l'aspetto dei nuovi fiori primaverili.

Inoltre, il vecchio fogliame può ospitare parassiti e malattie durante l'inverno, quindi potrebbe essere saggio tagliare gli steli a terra.

Dopo che la stagione di crescita volge al termine nel tardo autunno, puoi applicare uno strato di pacciame per aggiungere calore e trattenere l'umidità invernale. Le piante che non sono asciutte di solito se la cavano meglio in termini di conservazione del colore e resistenza ai danni del vento.

Cultivar da selezionare

Ora che sai tutto su questa perenne ornamentale, diamo una rapida occhiata ad alcune cultivar per il tuo giardino.

Sappiamo che la specie Rosa quaresimale è H. orientalis. Tuttavia, quelli che troviamo in vendita sono solitamente H. x hybridus.

Hmm … suona come una parola che useresti quando non sei sicuro di quale sia il nome latino, non è vero?

Perché è così … generico?

Quando acquistiamo una pianta originaria di un altro paese, spesso non acquistiamo una vera specie, ma piuttosto una cultivar ibrida che è stata allevata per ottenere colori e prestazioni ottimali negli Stati Uniti.

Gli ellebori sono affascinanti perché anche nella loro terra natia, una singola specie può esibire una varietà di caratteristiche diverse. Quando gli allevatori incrociano questi nativi già variabili con altre vere specie o ibridi, il risultato è una straordinaria gamma di opzioni.

Puoi saperne di più su diversi tipi di elleboro nella nostra guida.

I vasi con piante in fiore sono i più costosi. Hanno trascorso almeno tre anni o giù di lì in un asilo nido e tu pagherai per tutte quelle attenzioni. Tuttavia, sebbene siano costosi, questo è un modo sicuro per sapere esattamente come saranno i fiori e il fogliame.

Potresti anche trovare piante mature che non fioriscono, nel qual caso scommetti sul colore, ma potresti ottenere una rottura di prezzo.

Le piantine in vaso sono un'altra opzione. Anche in questo caso, meno tempo all'infanzia e minore è la certezza del colore, migliore è il prezzo, nella maggior parte dei casi.

Ecco alcune delle mie cultivar preferite per iniziare:

Onyx Odyssey

"Onyx Odyssey" a fiore doppio è uno dei fiori all'occhiello del giardino di fine inverno. Immagina il contrasto tra un leggero strato di neve bianca e le profonde fioriture viola-nere.

"Onyx Odyssey"

Puoi piantare in un'andana con colori più chiari per contrasto.

Trova delle piante in vaso disponibile presso Burpee.

Bandierine dipinte

Se il cupo e lunatico non è il tuo stile, prova "Painted Bunting", con i suoi fiori singoli con sepali bianco crema e gole e venature rosso intenso.

"Bandierine dipinte"

Pianta insieme a "Onyx Odyssey" per uno spettacolo luminoso e scuro.

Puoi trovare piante in vaso disponibile presso Burpee.

Damigella d'onore della festa nuziale

"Wedding Party Bridesmaid" è una cultivar eccezionale che presenta fiori doppi in bianco con bordi e venature rosa scuro.

"Damigella d'onore festa di matrimonio"

Trova delle piante in vaso disponibile presso Burpee.

Gestione di parassiti e malattie

Gli ellebori sono generalmente sani, con pochi problemi, specialmente quando vengono coltivati ​​in un terreno ricco di sostanze organiche e in una posizione da piena a mezz'ombra.

Tuttavia, a volte le piante sono stressate da posizionamenti troppo soleggiati, causando disidratazione che può presentarsi come foglie marroni e radici secche.

O forse il giardino è pieno di erbacce e c'è competizione per l'acqua e l'habitat per insetti portatori di malattie.

Un parassita che può trarre vantaggio da una pianta debole è l'afide.

Esistono numerose specie di questi insetti succhiatori di linfa che lasciano una scia appiccicosa di "melata" lucida mentre si nutre e distrugge i tessuti vegetali.

Affronta il problema usando potatori puliti per tagliare e scartare il fogliame colpito, come foglie deformi o scolorite, scartare il materiale vegetale nella spazzatura e disinfettare i potatori.

Seguire con un'applicazione di olio di neem o sapone insetticida. Potrebbero essere necessarie applicazioni ripetute.

Maggiori informazioni sull'identificazione e il controllo dei parassiti dell'elleboro qui.

Una malattia comune che potresti incontrare è la macchia fogliare. Questa è un'infezione fungina, causata da Microsphaeropsis hellebori che è facilmente identificabile dalle macchie marroni che provoca sul fogliame che alla fine cade fuori dalla pianta, lasciando buchi e steli indeboliti.

Tutte le foglie colpite devono essere potate e gettate nella spazzatura con potatori che vengono puliti prima e dopo il taglio.

Le piante possono rispondere al trattamento fungicida.

Un altro disturbo comune è la peronospora. Precedentemente classificato come un fungo, è in realtà causato da un organismo simile chiamato oomicete, o muffa acquatica, Peronospora pulveracea.

È caratterizzato da un rivestimento peloso dal grigio al violaceo, in particolare sulla parte inferiore del fogliame. Se deselezionate, le foglie sviluppano chiazze di tessuto morto, si arricciano verso il basso e muoiono.

Usa potatori puliti per rimuovere il fogliame colpito e gettarlo nella spazzatura. Le piante possono rispondere favorevolmente al trattamento fungicida.

Puoi scopri di più sulle comuni malattie dell'elleboro nella nostra guida.

E mentre l'afide stesso è curabile, una particolare malattia che porta non lo è.

La minaccia più grave per l'elleboro è la "peste nera". I suoi segni rivelatori sono la crescita stentata e le strisce nere. Sfortunatamente, non c'è trattamento e la pianta deve essere rimossa dal giardino.

Si ipotizza che il colpevole, il virus della necrosi netta di Helleborus, sia trasmesso dagli afidi.

Puoi leggi di più sulla morte nera dell'elleboro in questa guida.

Non ho riscontrato questi problemi con i miei ellebori. Inoltre, mentre uso sempre le parole "resistente ai cervi”Con cautela, dirò che i cervi in ​​visita non hanno mangiato le mie piante.

Migliori utilizzi

Per godersi al meglio l'Elleboro, seleziona luoghi riparati dal sole estivo e dai loro spazio per naturalizzarsi.

Considera la possibilità di piantare siti che possono essere comodamente visualizzati attraverso le finestre o vicino agli ingressi, perché quando i fiori sono in fiore, potresti non voler andare a passeggiare sui terreni ghiacciati per apprezzarli.

Se sei un'anima resistente all'inverno, potresti spargere piante come destinazioni per passeggiate tonificanti, lungo sentieri boscosi, sotto alberi decidui e arbusti e all'ombra di strutture come muri e recinzioni, dove possono essere scoperte e celebrate .

Guida rapida alla coltivazione

Tipo di pianta: perenne a fioritura sempreverde Fiore / Fogliame Colore: verde, rosa, viola, rosso, bianco, giallo; verde scuro Originario di: Europa mediterranea e Cina Mantenimento Bassa resistenza (zona USDA): 4-9 Tolleranza Deer Bloom Tempo: tardo inverno, inizio primavera Tipo di terreno: terriccio ricco di sostanze organiche Esposizione: da piena a parziale ombra pH del terreno: 7,0-8,0 Tempo a Maturità: 2-3 anni (dal seme) Drenaggio del suolo: Ben drenante Spaziatura: 14-18 pollici Migliori utilizzi: Naturalizza, aiuole, bordi, giardini all'ombra, ambienti boschivi Profondità di impianto: Corona appena sopra il suolo Ordine: Ranunculales Altezza: 1 -2 piedi Famiglia: Ranunculaceae Diffusione: 1-2 piedi Genere: Helleborus Fabbisogno idrico: moderato Specie: orientalis, x hybridus Parassiti e malattie: Afidi; morte nera, macchia nera, peronospora, macchia fogliare

Hooked on Hellebores

La mia prima esperienza con l'elleboro risale a più di 20 anni fa, quando li ho scoperti in un diario di giardinaggio.

A quel tempo erano ancora molto nel dominio dell'élite orticola e le specie autoctone importate erano esposte come esemplari ornamentali in elaborati disegni paesaggistici.

Una volta caduto sotto l'incantesimo di manipolare Madre Natura e coltivare fiori in inverno, volevo saperne di più e ho cercato una guida esperta.

L'ho trovato in "Hellebores: A Comprehensive Guide" di C. Colston Burrell e Judith Knott Tyler, disponibile su Amazon.

Hellebores: una guida completa

Gli autori e il fotografo Richard Tyler hanno anni di esperienza nella raccolta di specie selvatiche e nella creazione di cultivar per giardinieri domestici, che vengono vendute a Pine Knot Farms in Virginia.

Attualmente, questo è il lavoro definitivo sulle specie di elleboro denominate e sulle loro varie sottospecie.

Spero che tu sia ispirato a dare a questa affascinante meraviglia invernale un posto nel tuo giardino.

Le loro teste che annuiscono sembrano così pudiche e fragili, ma la loro esistenza in un paesaggio ghiacciato è un audace affronto alla Natura stessa.

Splendido, no?

È ora di chiudere il cerchio del tuo giardino con fiori audaci che sbocciano nella stagione di transizione dall'inverno alla primavera.

Stai coltivando l'elleboro nel tuo giardino? Condividi le tue esperienze con noi nella sezione commenti qui sotto e sentiti libero di condividere una foto!

E per ulteriori informazioni su elleboro in crescita nel tuo giardino, dai un'occhiata a queste guide dopo:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Pubblicato originariamente il 22 aprile 2018. Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2021. Foto del prodotto tramite Burpee e Timber Press. Foto non accreditate: Shutterstock.

A proposito di Nan Schiller

Nan Schiller è una scrittrice con profonde radici nel suolo della Pennsylvania sudorientale. Il suo background include paesaggio e design floreale, una laurea in economia presso la Villanova University e un certificato di merito in design floreale presso Longwood Gardens. Una sostenitrice del giardinaggio biologico con piante autoctone, ha sempre sporcizia sotto le unghie e lentiggini sul naso. Con arguzia e, si spera, un po 'di saggezza, condivide ciò che ha imparato ed è sempre pronta a scavare in un nuovo progetto!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI