Vale Tudo- Storia, regole e combattenti

0
53

Quando le MMA non esistevano, è stato Vale Tudo a introdurci alle arti marziali. Sport da combattimento ibrido, Vale Tudo è nato e cresciuto per le strade del Brasile. Ha posto le basi per molte arti marziali che esistono oggi, in particolare il Jiu-Jitsu brasiliano. Dobbiamo tutto a Vale Tudo.

Dalla sua storia a come ha portato all'evoluzione delle MMA, ecco tutto ciò che devi sapere su questo sport.

Cos'è Vale Tudo?

Vale Tudo è uno sport da combattimento brasiliano molto simile alle arti marziali miste (MMA). Il termine "Vale Tudo" si traduce in "tutto va bene" in portoghese. Era una lotta tra due diverse discipline di arti marziali. Le partite erano combattimenti senza esclusione di colpi e non avevano regole o limiti di tempo.

Storia di Vale Tudo

Vale Tudo è diventato molto popolare in Brasile nel 1900. Negli anni '20 e '30, Vale Tudo era più una rissa di strada che uno sport. È iniziato come un baraccone nei carnevali. Era abbastanza simile al catch wrestling negli Stati Uniti. Qui, combattenti di diverse discipline sono stati messi l'uno contro l'altro per scoprire quale fosse il migliore.

Poiché in Brasile venivano praticati contemporaneamente diversi stili di arti marziali, questo ha lasciato il posto a molte rivalità. Un atto di "assalto al dojo" divenne piuttosto famoso, in cui gli artisti marziali si precipitavano nelle accademie degli atleti rivali e si sfidavano per un combattimento. In molti casi, avrebbero litigato per le strade.

I promotori del circo usavano le loro rivalità come un modo per fare soldi. Quindi hanno suggerito agli artisti marziali di combattere una partita di Vale Tudo senza regole. Tenevano spettacoli a pagamento per gli spettatori mentre i combattenti cercavano di mettersi alla prova. Questo fino agli anni '50, quando Vale Tudo viaggiava con i circhi.

Ma la natura dello sport è stata bollata come incivile, quindi è stata divisa in parti: una che ha seguito le nuove regole e l'altra parte ha dovuto spostarsi sottoterra. Non c'è traccia di questi combattimenti clandestini di Vale Tudo.

Le regole degli anni '90 avevano lo scopo di stabilire Vale Tudo come uno sport legittimo nell'arena delle arti marziali. Questo fu il momento dell'ascesa dell'Ultimate Fighting Championship (UFC), che svolse un ruolo cruciale nella modifica di Vale Tudo. Lo sport è stato introdotto anche in Giappone come Vale Tudo Japan. Durante questo periodo, sono state formate organizzazioni di spicco come l'International Vale Tudo Championship e il World Vale Tudo Championship. Sono stati anche presentati in TV brasiliana.

Negli anni 2000, più promozioni hanno adottato le nuove regole di Vale Tudo, mentre alcune hanno continuato con le regole tradizionali. Gli eventi di Vale Tudo sono ancora abbastanza comuni in Brasile, con eventi sotterranei senza regole che attirano molte critiche da parte dei media.

Regole di Vale Tudo

Vale Tudo non aveva regole quando è iniziata e questo è uno dei motivi per cui non ha avuto troppa trazione. A parte le armi, tutto era permesso nel combattimento, che si combatte sia sul ring che in spazi aperti. Negli anni '90 si è spostato nelle gabbie.

I partecipanti non indossavano guanti durante il combattimento. Poiché questi combattimenti non avevano limiti di tempo, potevano terminare solo tramite knockout, sottomissione o fino a quando l'avversario non si infortunava o si ritirava.

Tuttavia, ora ci sono alcune nuove regole per rendere lo sport più sicuro. I combattenti sono tenuti a indossare i guanti e sono vietati colpi alla testa, sgorbie agli occhi, colpi all'inguine, colpi al collo o alla gola. Queste regole sono state aggiunte per evitare lesioni potenzialmente letali ai partecipanti. Tuttavia, ci sono ancora molti eventi che non seguono queste regole in Brasile.

Tecniche di Vale Tudo

Vale Tudo è una combinazione di diverse discipline di arti marziali come Brazilian Jiu-Jitsu, Combat Sambo, Judo, Boxe, Muay Thai e Catch Wrestling. Gli atleti possono utilizzare tecniche di wrestling come proiezioni, leve, serrature articolari e tecniche di percussione. Tuttavia, poiché lo sport ha solo regole limitate anche oggi, ad eccezione dei colpi all'inguine e al collo, agli atleti è consentito utilizzare qualsiasi tecnica sui loro avversari.

Le accademie di arti marziali hanno escogitato le proprie tecniche. Sono un mix di vari sport da combattimento per allenare i loro studenti a Vale Tudo.

Combattenti che hanno reso popolare Vale Tudo

Ecco alcuni atleti più degni di nota che Vale Tudo:

Rickson Grace:

Campione di Jiu-Jitsu, Rickson Gracie è uno dei migliori che la famiglia Gracie ha da offrire dopo suo padre, Hélio Gracie, che era anche un famoso combattente di Vale Tudo. Rickson ha combattuto centinaia di combattimenti di Vale Tudo e li ha vinti tutti. I suoi combattimenti con il wrestler professionista giapponese Yoji Ano e con il praticante Luta Livre Hugo Duarte, che ha battuto due volte, sono i più notevoli.

Masahiko Kimura:

Kimura ha vinto diversi titoli nel wrestling e nel judo. Nel 1951, sconfisse Hélio Gracie in un combattimento BJJ contro Judo Vale Tudo. Per onorare la sua eccezionale vittoria, i combattenti di Jiu-Jitsu hanno chiamato una mossa, "kimura", dopo di lui.

Marco Rua:

Soprannominato "Rei das Ruas" che significa re delle strade, Ruas ha iniziato la sua carriera con i combattimenti di Vale Tudo in cui rappresentava Luta Livre. In seguito ha iniziato a BJJ e ha sconfitto i migliori artisti marziali del mondo. Il torneo UFC 7 è stata la sua vittoria più notevole.

Royce Grace:

Il praticante di Jiu-Jitsu brasiliano ha introdotto il BJJ in America attraverso le sue prestazioni superiori nei tornei UFC Vale Tudo. Nel 1993, ha battuto Gerard Gordau con un soffocamento da dietro e ha continuato a diventare il primo campione UFC. Ha dato un nuovo significato allo stile di arte marziale della sua famiglia.

Euclydes "Tatu" Hatem:

Il catch wrestler brasiliano e fondatore di Luta Livre è entrato negli eventi di Vale Tudo negli anni '30. Era anche un grappler pro-sottomissione. Ha vinto varie partite e ha anche sconfitto George Gracie della famiglia Gracie.

Gracie Family e MMA

Vale Tudo ha svolto un ruolo cruciale nel familiarizzare il mondo con il Brazilian Jiu-Jitsu, il sistema marziale sviluppato dalla famiglia Gracie. Hanno usato gli eventi di Vale Tudo per dimostrare la superiorità del loro stile di arti marziali.

Lanciarono sfide a chiunque potesse batterli, che in seguito divennero note come sfide di Gracie. Le sfide sono state pubblicate sui principali quotidiani brasiliani da Carlos Gracie. Ha offerto premi in denaro ai combattenti che avrebbero sconfitto i Gracies, che hanno attirato molti atleti di spicco a unirsi a loro sul ring.

Anche Hélio Gracie ha gareggiato in questi combattimenti di Vale Tudo, seguito da Rickson Gracie. Più tardi, l'altro figlio di Hélio, Rorion, ha introdotto lo sport in America quando ha aperto una scuola di arti marziali in California. Ciò ha portato all'evoluzione delle MMA attraverso i combattimenti di Vale Tudo.

Vale Tudo contro MMA

Rorion Gracie voleva rendere popolare il Gracie Jiu-Jitsu o BJJ, come lo chiamiamo oggi negli Stati Uniti. Lui e i suoi studenti hanno partecipato ai combattimenti di Vale Tudo e li hanno messi su nastri, dimostrando le tecniche del BJJ.

Con l'introduzione del pay-per-view, voleva portare in onda il Gracie Jiu-Jitsu in stile Vale Tudo. Ha collaborato con Art Davie, un rinomato imprenditore per trasmettere in televisione il torneo e lo ha chiamato Ultimate Fighting Championship (UFC). Ha invitato suo fratello Royce Gracie, che era imbattibile e ha dimostrato la supremazia del BJJ nel paese.

Inizia così il viaggio del BJJ, essendo il componente più famoso delle MMA. Ma presto, UFC si allontanò dai combattimenti in stile Vale Tudo senza regole e limiti per prosperare nel mondo delle MMA.

Leggi anche: La migliore attrezzatura per MMA

Conclusione

Sebbene i Gracies abbiano iniziato portando avanti la loro eredità di BJJ attraverso Vale Tudo, ci hanno portato a scoprire le arti marziali miste. Se non fosse stato per Vale Tudo, l'MMA non sarebbe stato così popolare con una base di fan così grande. È ancora una parte intrinseca delle arti marziali e continuerà ad esserlo per sempre.