lunedì, Marzo 4, 2024
HomeBenessereMigliori location terme in Campania: dove andare e come scegliere la struttura...

Migliori location terme in Campania: dove andare e come scegliere la struttura più adatta alle proprie esigenze 

Da sempre, le terme rappresentano la soluzione più adatta per tutti coloro che sono in cerca di una formula vacanziera rilassante e ricca di comfort. le terme sono un’attrazione turistica di grande spicco, insomma, per le persone che scelgono – da sole o in coppia – di godere di un soggiorno rilassante e spensierato in un contesto incantevole, nella stragrande maggioranza dei casi, circondati da paesaggi naturalistici eclettici. Il caso della Campania è l’esempio lampante di tutto questo. Del resto, stiamo facendo riferimento ad una location in cui poter trascorrere momenti di puro piacere e rigenerazione, in una regione i cui paesaggi godono sempre di uno splendore unico. 

  Al di là di questo, risulta fondamentale ai fini della nostra digressione sottolineare come le terme siano dei luoghi in cui non soltanto prendersi cura di corpo e mente, grazie al benessere rigenerativo che offrono, ma anche in cui potersi divertire attraverso svariate proposte di svago collaterali. Le acque termali, innanzitutto, sono ricche di minerali e oligoelementi e, questo, le rende perfette per contrastare lo stress, rilassare i muscoli e migliorare la circolazione. Inoltre, come detto, diverse strutture adibite ad offrire questo peculiare servizio permettono ai clienti di godere anche di ristoranti, attività sportive organizzate e intrattenimento di vario genere, in modo da completare un pacchetto, già di per sé, allettante per gli avventori in cerca di relax senza compromessi

Ovviamente, quando si sceglie una struttura termale – a prescindere dalla regione di riferimento – nella quale trascorrere un soggiorno vacanziero, risulta fondamentale prendere in esame diversi fattori. Questo, perché ognuno di noi ha esigenze di relax, budget, tempi e spazi differenti e, pertanto, desidera ricevere servizi consoni alle proprie attitudini in queste situazioni. 

Come già precedentemente accennato, comunque, la Campania offre una moltitudine di opzioni differenti in termini di stabilimenti termali, dalle proposte più dinamiche e divertenti a quelle in cui regnano la tranquillità e la riservatezza, ideali per chi ha bisogno di staccare completamente la spina dal marasma con cui è a contatto nel quotidiano durante la sua permanenza alle terme. Scopriamo, dunque, nelle prossime righe, le migliori location termali in Campania, oltre ad alcuni consigli per scegliere la struttura ideale per concedersi del tempo sano con cui ritrovare la serenità e la pace dei sensi. 

Dove andare alle terme in Campania? Tutto ciò che c’è da sapere 

Quando si fa riferimento alle terme campania non si può non pensare all’apporto che i minerali vulcanici hanno avuto sulla proliferazione delle sorgenti termali nella regione e, soprattutto, nella zona dei Campi Flegrei che, già nell’epoca romana, era un luogo di grande spicco per la rigenerazione del corpo, sia a livello di salute che di estetica. Di fatto, la Campania è una delle regioni con il maggior numero di centri termali nel nostro Paese. Molti di questi hanno anche origini storiche

Tra i luoghi che non possiamo fare a meno di citare in questo approfondimento dedicato, dunque, non possono mancare le terme di Ischia, particolarmente apprezzata dai viaggiatori che, con questa opzione, possono visitare le bellezze dell’isola ed eseguire i migliori trattamenti termali. In questo frangente, dunque, spiccano il Negombo, la fonte delle Ninfe Nitrodi, i giardini Poseidon e i parchi termali Tropical e Aphrodite Apollon, oltre al Castiglione e alle terme di Cavascura. 

Iconiche soprattutto per i cittadini napoletani (e non solo), le terme di Telese. Situate in provincia di Benevento, esse presentano una storia abbastanza particolare. Prima del 1349, non esistevano fonti termali nella zona, ma dopo il terremoto che colpì il luogo proprio in quell’anno, iniziarono a sgorgare dal sottosuolo acque termali dal potere terapeutico. Le terme di Telese sono particolarmente apprezzate per la cura di patologie della pelle, dello stomaco e dei reumatismi, grazie alla presenza di zolfo bivalente in sospensione e la grande presenza di anidride carbonica. Tutto questo, rende le acque telesine ideali per la riattivazione della circolazione sanguigna.  

Oltre a questo, le terme di Telese sono una soluzione ideale per un weekend in famiglia, grazie alle aree dedicate ai bambini e ai diversi trattamenti benessere che vengono eseguiti all’interno del Grand Hotel Telese: un vero e proprio punto di riferimento per gli ospiti. Infine, non possiamo omettere le terme di Pozzuoli, un luogo ideale per ricongiungersi alla natura e alla storia, soprattutto a Baia e le terme di Agnano, nel cuore dei Campi Flegrei, le cui origini risalgono proprio all’epoca romana e da cui sgorgano acque termali molto pregiate

A cosa fare attenzione quando si scelgono le terme 

Sono diversi, come accennato in precedenza, gli aspetti a cui fare riferimento quando si sceglie uno stabilimento termale. Innanzitutto, abbiate cura di controllare il tipo di trattamento che viene offerto e la qualità delle acque termali, oltre alla loro composizione chimica. Sono importanti anche ambiente e atmosfera, oltre alla posizione della struttura stessa. Nella fattispecie, è bene controllare le specializzazioni delle strutture, in modo da scegliere quella che meglio si adatta alle esigenze di chi la visita. 

In secondo luogo, è bene tenere presenti gli effetti benefici dell’acqua minerale presente nello stabilimento scelto e gli oligoelementi presenti. Non dimenticate – come detto – i tipi di servizi e trattamenti proposti, oltre alla qualità del contesto complessivamente: dalla struttura all’accessibilità della location, in rapporto anche alle attrazioni turistiche presenti nei dintorni. Grazie a questi elementi e ad una valutazione del budget a disposizione, avrete modo di tirare al meglio le somme. 

RELATED ARTICLES

Most Popular