giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Lifestyle Animali Cosa mangiano i pappagalli in natura e a casa?

Cosa mangiano i pappagalli in natura e a casa?

Negli habitat naturali, questi uccelli esotici hanno una dieta varia, la maggior parte della quale consiste in frutti tropicali.

Questi uccelli possono mangiarli tutto l'anno perché non ci sono inverni gelidi nelle regioni in cui vivono questi uccelli. Un clima mite è favorevole alla coltivazione non solo di frutta, ma anche di bacche, verdure e ortaggi. Tutti questi alimenti vegetali vengono mangiati dagli uccelli con piacere tutto l'anno. Quali prodotti danno la preferenza e come comporre un menu per l'animale domestico, lo diremo in dettaglio.

Cosa mangiano i pappagalli in natura?

La dieta dei pappagalli varia leggermente a seconda della specie. Mentre la maggior parte degli Ara preferisce mangiare frutta e bacche, le loro sottospecie di giacinto mangiano principalmente noci di palma. Un altro fan dei frutti di palma è chiamato il pappagallo grigio africano. Ha il sapore di quelli che crescono sulle palme da olio rosse.

Il grano è considerato uno dei cibi preferiti degli uccelli tropicali. Gli uccelli ne ricavano carboidrati, il che consente loro di rimanere sazi ed energici per lungo tempo. Cosa mangiano i pappagalli dai cereali? Praticamente tutto. Mangiano volentieri miglio, avena, scagliola, lino, torrone, sesamo, semi di canapa, semi di graminacee e semi di girasole. I semi delle piante selvatiche vengono raccolti dagli uccelli nelle foreste e nelle valli, ma per i grani delle piante coltivate vanno nei campi, che vengono piantati dalle persone.

Alcune specie di uccelli mangiano non solo i semi delle piante, ma anche i loro germogli e rami. I giovani verdi sono preferiti dagli uccelli. È più facile da digerire e non causa problemi digestivi. Mentre i verdi sono giovani, contengono la maggior parte delle vitamine, quindi i pappagalli mangiano i primi germogli. Con l'aiuto di giovani ramoscelli, gli uccelli impastano i loro becchi.

Quando si elenca ciò che mangiano i pappagalli in natura, è necessario menzionare frutti e bacche, che gli uccelli divorano in grandi quantità. A seconda della regione in cui vivono gli uccelli, possono mangiare mele, banane, agrumi, uva, ananas e kiwi. I pappagalli, come gli umani, separano il commestibile dall'immangiabile. Non mangiano i gambi e i semi dei frutti e solo occasionalmente possono mangiare la buccia. Alcuni frutti vengono ignorati dai pappagalli. Questi includono avocado, cachi, papaia e mango.

Quando i frutti e le bacche scarseggiano, i pappagalli possono includere radici, tuberi e bulbi di piante nella loro dieta. Per ottenerli, gli uccelli usano il becco e le zampe agili per scavare il terreno ed estrarne ciò che vogliono mangiare. Le grandi razze di uccelli tropicali non sono schizzinose per le larve che si trovano sottoterra. Possono anche prendere scoiattoli mangiando farfalle e altri piccoli insetti. Tuttavia, tali "pasti" non sono considerati un alimento base in nessuna specie di pappagallo.

Gli agricoltori possono dire soprattutto di cosa mangiano i pappagalli selvatici, poiché questi uccelli colorati trovano cibo nei campi sia negli anni produttivi che nei periodi di siccità. È molto più facile per gli uccelli mangiare i cereali coltivati ​​nei campi che sprecare tempo ed energie alla ricerca di cereali nei boschi e nei prati. A loro piace particolarmente il mais. Gli uccelli tropicali non si preoccupano di cenare in giardini e parchi, purché ci siano frutti che amano.

Cosa mangiano i pappagalli a casa?

La base della dieta domestica di un animale domestico piumato sono le miscele di cereali. Consentono all'uccello di essere rapidamente sazio e di ottenere le proteine, i grassi e i carboidrati necessari per una vita normale. I veterinari consigliano di acquistare miscele di cereali già pronte e di darle da mangiare ai pappagalli secondo le istruzioni sulla confezione. Tali miscele sono convenienti perché il proprietario non deve calcolare la quantità di ciascun tipo di grano. Inoltre, a scapito del contenuto calorico dei componenti della miscela, non devono somministrarli in grandi quantità, perché i grandi pappagalli mangiano non più di 1 cucchiaio di miscela di cereali al giorno.

Miglio, avena, semi di girasole, semi di lino, semi di canapa e semi di scagliola sono considerati componenti obbligatori della miscela di cereali. Tutti gli altri cereali possono essere inclusi come ingredienti aggiuntivi. Le percentuali dei componenti principali dovrebbero essere distribuite come segue: 60% miglio, 20% avena, 15% semi di girasole e 5% semi di lino, canapa e scagliola.

In modo che oltre a carboidrati, grassi e proteine ​​il pappagallo riceva micro e macronutrienti, mescola miscele di cereali con vari additivi. Ad esempio, con polvere ottenuta dalla macinazione dei gusci d'uovo. Se non vuoi darti da mangiare, cercalo in un negozio di animali.

Cosa mangiano i pappagalli oltre al cibo? Semi germogliati. Sono molto utili per gli uccelli perché combinano il valore calorico dei cereali e le vitamine contenute nella frutta e nella verdura. Affinché ogni allevatore possa offrire tale cibo al suo compagno piumato, i negozi di animali offrono sia semi germogliati che semi secchi selezionati, che possono essere coltivati ​​anche sul davanzale della finestra. Gli uccelli mangiano meglio l'avena, la canapa e il grano. Altri semi sono più scettici.

Se hai problemi a fornire una varietà di cibo con l'inizio dell'inverno, assicurati di dare ai tuoi uccelli integratori minerali e vitamine. I più popolari e convenienti sono le rocce minerali e il seppia, che hanno una vasta gamma di sali, calcio, magnesio e fosforo. Gli integratori solidi aiutano gli uccelli non solo a bilanciare l'equilibrio di vitamine ed elementi utili, ma anche ad affilare il becco.

Non dimenticare che i pappagalli mangiano anche cibi succulenti a casa. Con questo termine intendiamo verdure, frutta, bacche ed erbe, di cui gli uccelli hanno bisogno tanto quanto i cereali. Se dai da mangiare al tuo uccello solo cereali, non aspettarti che viva una vita lunga e sana. Una dieta equilibrata aiuterà a prevenire le malattie e la morte prematura.

La dieta dell'animale dovrebbe assolutamente includere verdure come:

pomodori e cetrioli.

I frutti maturi contengono iodio e un gran numero di vitamine necessarie all'uccello. Le sostanze presenti nei cetrioli e nei pomodori stimolano

mais giovane

Dare piccole pannocchie crude, perché contengono molte fibre, proteine ​​e amido. Gli uccelli si divertiranno a raccogliere gustosi chicchi.

Zucchine, zucche, rape e pastinache

Questi frutti dovrebbero essere dati anche crudi. Puoi offrire verdure a fette o grattugiate.

peperoni

Questo ortaggio è utile per gli uccelli perché contiene vitamine del gruppo B e molti oligoelementi. È meglio servirlo crudo, pretagliato in piccoli pezzi. Il peperone è una di quelle verdure che i pappagalli domestici mangiano con i semi.

Cavolo

I pappagalli mangiano bene tutte le varietà di cavolo sotto forma di masse affettate o grattugiate. Per rendere più facile per l'uccello digerire tale cibo, le foglie di cavolo dovrebbero essere immerse in acqua bollente prima di servire.

Barbabietole

Non aver paura di nutrire le barbabietole dei pappagalli. Gli uccelli amano questo ortaggio a radice per il suo alto contenuto di fibre e ricco di vitamine. La preferenza dovrebbe essere data a una verdura cruda, tagliata a pezzetti o grattugiata su una grattugia grossa.

Carota

Questo ortaggio a radice è una fonte importante di vitamina A, che aiuta a mantenere l'acuità visiva, la forza immunitaria e la bellezza del piumaggio.

Legumi

I baccelli di ceci, piselli, fagioli, fagioli e lenticchie e i semi germogliati vengono serviti solo freschi.

Di frutti e bacche, i pappagalli possono dare ciliegie, prugne, ciliegie, rosa canina, ribes, olivello spinoso, victoria, mirtilli rossi, mirtilli rossi, lamponi, sorbe, uva, banane, kiwi, mele, pere e melograno. Prima di servire, i frutti vengono accuratamente lavati, ripuliti da gambi e impurità e privati ​​dei semi. Puoi diversificare la dieta con le verdure. Questo può essere coltivato a casa o dato in pasto all'uccello con foglie di insalata acquistate. Se hai l'opportunità di raccogliere denti di leone, piantaggine e giovani gemme di alberi da qualche parte fuori città, trattalo con il tuo pappagallo. Siamo sicuri che gli piacerà un pasto così vitaminico.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI