giovedì, Luglio 18, 2024
HomeLifestyleCasa e GiardinoCome organizzare le faccende domestiche in famiglia

Come organizzare le faccende domestiche in famiglia

Qualche anno fa, le faccende domestiche erano gestite principalmente dalla madre in una famiglia. Era lei a occuparsi di portare avanti la casa e di crescere i suoi figli nel miglior modo possibile. I tempi sono cambiati, i genitori lavorano generalmente entrambi fuori casa e l’elenco di cose e attività da fare in un solo giorno è cresciuto. Portare avanti una casa è un lavoro che richiede molta organizzazione e pianificazione dei compiti. Mantenere la casa pulita, ordinata, con i vestiti pronti da indossare, i bambini perfettamente vestiti e, naturalmente, mangiare in modo sano e nel miglior modo possibile, richiede un grande sforzo per tutta la famiglia. Man mano che i bambini crescono, è conveniente responsabilizzarli di attività che possono svolgere in base alla loro età, in questo modo per loro non sarà uno sforzo e diventerà un’abitudine che manterranno in futuro (qui si può leggere un interessante articolo in merito). 

Collaborare tutti insieme in casa evita anche conflitti tra i membri della famiglia, è conveniente ripartire i compiti in modo che tutti imparino a fare tutto e così la collaborazione è equa. Attraverso questo articolo daremo alcuni passaggi che conviene annotare per iniziare a collaborare tutti insieme in casa.

Organizzazione di tutti i compiti di casa

È indispensabile iniziare con una pianificazione di tutte le attività da svolgere. È conveniente fare una lista affinché i più piccoli della casa siano consapevoli di tutto ciò che c’è da fare, visto che in molte occasioni non si rendono conto di tante attività che per loro passano inosservate, come il fatto che la cucina non ha l’autopulizia o che il frigorifero non si riempie da solo. Specchi, finestre, pulire sotto il letto o negli armadi fanno parte dei compiti di una lunga lista per poter vivere in buone condizioni. 

Elenco di ciò che ciascuno può fare e le sue preferenze

È ovvio che non a tutti piace fare le stesse cose e questo deve essere preso in considerazione al momento di ripartire i compiti, in questo modo non ci saranno tanti conflitti e ognuno dovrà adattarsi a ciò che gli tocca, tenendo conto delle sue preferenze, ma sapendo che bisogna saper fare tutti i compiti della lista. Ci sono sempre compiti che a nessuno piace fare, sarebbe opportuno che i membri della famiglia si alternino tra di loro e li portino a termine a turno: portare giù la spazzatura, pulire i bagni o, nel caso di avere un animale domestico, portarlo fuori per le passeggiate necessarie, sono solitamente i compiti che generano più dispute tra i membri della famiglia. 

Chi si occupa di cucinare il menu settimanale, deve avere un’organizzazione a parte dal resto dei compiti in quanto implica la spesa e, ovviamente, la cucina. Come abbiamo detto prima, i più piccoli dovranno fare i lavori adatti alla loro età e man mano che crescono devono imparare il resto. Con loro bisogna avere molta pazienza all’inizio e insegnarli poco a poco, motivando ogni azione che fanno in casa, a loro piace la responsabilità e, se questo passaggio è compiuto con affetto e pazienza, impareranno facilmente per sempre e cresceranno con questa mentalità di collaborazione.

Tabella di orari e giorni

In molti casi non è necessario arrivare a realizzare una tabella, ogni famiglia ha il suo sistema di organizzazione e lo fa in modo sistematico. In altri casi, quando non si raggiunge un accordo comune è una buona soluzione realizzare una tabella dei compiti pendenti, orari e giorni affinché ognuno lo abbia presente e posizionarlo in un luogo visibile per tutti, come ad esempio la cucina. È vero che ci sono periodi in cui non si ha lo stesso tempo disponibile, come ad esempio il periodo degli esami o quando il lavoro richiede più ore, in questi casi la tolleranza e la comprensione devono essere al di sopra di tutto per generare un buon clima familiare e per evitare discussioni.

Quando proprio non c’è soluzione…

In molte case non si raggiunge un accordo sulla divisione dei compiti o semplicemente si preferisce ricorrere a una donna delle pulizie Milano per occuparsi dei compiti domestici. Sia privati che aziende, sono esperti nell’organizzazione e apportano un grande aiuto in tutte quelle case in cui è necessaria la loro collaborazione. Questo servizio è sempre una buona opzione per fare pulizie generali di casa periodicamente.

Queste sono alcune idee per promuovere un cambiamento in casa, è importante sapere e trasmettere che tutto questo lavoro non può ricadere su una sola persona, poiché in questo modo non avrebbe tempo per fare cose più importanti nella sua vita come trascorrere momenti di qualità con la sua famiglia e gli amici. Avere una casa organizzata e ordinata facilita molto la vita e con il coinvolgimento di tutti si raggiunge un clima familiare migliore.

RELATED ARTICLES

Most Popular