lunedì, Ottobre 25, 2021
Home Sport I 10 migliori pugili dell'era attuale

I 10 migliori pugili dell'era attuale

La boxe è il gioco dei pugni e dei pugni. È uno sport da combattimento in cui sono coinvolte due persone ed è noto per il combattimento a premi.

Aspiri a essere un pugile tosto? Vuoi sapere chi sono i primi dieci pugili del mondo e cosa li ha fatti distinguere dagli altri?

Se è così, allora devi leggere oltre. Segui l'elenco dei primi dieci pugili. Ti darà un'idea della specialità del gioco e dei giocatori. Abbiamo elencato dettagli minuti come le loro rispettive mosse distintive e le partite vinte.

10 migliori combattenti nel mondo della boxe

1. Canelo Alvarez:

Canelo governa la lista come miglior pugile attivo del mondo, a partire da gennaio 2021. È di origine messicana e ha iniziato il suo viaggio nel pugilato a 13. Il suo record giovanile detiene 44-2 con 12 ko. La sua prima vittoria è stata nel 2005 contro Abraham Gonzalez in Messico. Nelle 58 partite che ha giocato, ci sono stati solo due pareggi e una sconfitta, il che lo rende infatti Mr. Perfectionist.

Ha vinto i campionati del mondo in quattro classi di peso che includono dai pesi medio-leggeri ai pesi massimi leggeri. Il pugile ha vinto un campionato mondiale unificato dei pesi medi.

Canelo è un ottimo contropuntatore. Sfrutta le aperture evitando i pugni. È anche conosciuto come un formidabile pugile del corpo, rompendoli nel corso del combattimento, a differenza dei tradizionali pugili messicani. Ha un'eccellente consapevolezza difensiva, per cui è difficile avere un tiro pulito su di lui, seguito dalla sua efficace combinazione di pugni diversi. Governa le aperture con la sua strategia trap.

La sua classe di peso include pesi medi, super medi e pesi massimi leggeri.

2. Vasyl Lomachenko:

Nel 2013, ha fatto il suo primo debutto professionale. Ha giocato 16 partite ed è il pugile professionista ucraino. È stato campione del mondo in tre classi di peso, è stato il detentore del titolo WBO dei pesi piuma dal 2014 al 2015. I suoi titoli recenti includono WBA, WBO, WBC e la rivista Ring dal 2018 al 2020. Ha un record di 396 vittorie su una sconfitta . L'uomo ha vinto due volte le Olimpiadi negli anni 2008 e 2012.

Di tutti i tempi, è uno dei migliori pugili dilettanti. La gente lo conosce per la sua velocità, tempismo, precisione, creatività, atletismo, difesa e gioco di gambe, non per il tipo di pugile appariscente. Non va mai fuori posizione o fuori equilibrio. L'imprevedibilità è scritta nella sua natura e può tirare pugni da varie angolazioni. Il sesto senso di Vasyl funziona meglio della maggior parte dei pugili. La sua classe di peso include i pesi leggeri.

3. Naoya Inoue:

Originario del Giappone, il numero di partite giocate da Naoya è 20. È anche conosciuto come il miglior pugile pound-for-pound. Attualmente detiene il campionato mondiale unificato dei pesi gallo. Ha nel suo conto pochi altri titoli dal 2019. Il soprannome di Naoya è "mostro", chiamato così a causa della sua abilità di pugni e attacco al corpo.

La sua prima vittoria è stata nel 2012 contro Crison Omayao. La sua classe di peso include la classe dei pesi gallo.

I suoi colpi sono sia duri che veloci, seguiti dai suoi movimenti intelligenti delle gambe. I passi e le mosse di Inoue sono davanti al resto degli avversari.

4. Errol Spese:

A 22 anni, Errol ha fatto il suo primo debutto contro Jonathan Garcia, che ha vinto. Ha rotto il suo flusso amatoriale con un record di 135-12. Errol ha giocato 27 partite fino ad ora.

È un americano e la sua classe di peso è welter, ed è il recente campione dei pesi welter. Detiene il titolo IBF dal 2017, guidato dal titolo WBF dal 2019. Impressionante, ha zero perdite nel suo record.

Il ragazzo della vecchia scuola rimane calmo e imperturbabile sul Ring. Spence è furioso e mantiene il peso sul piede posteriore, il che gli impedisce di esporre il mento all'avversario. Tenendo il mento fuori portata dall'avversario, poteva colpirlo in modo efficiente.

5. Manny Pacquiao:

Finora ha giocato 71 partite. Lui è un filippino e appartiene alla boxe classe welter.

Detiene il titolo mondiale WBA dei pesi welter dal 2018 ad oggi e titoli mondiali nei pesi welter, super medi (2010), super leggeri (2009) e altro ancora.

Essendo il più grande pugile professionista di tutti i tempi, è stato nominato "PacMan". Nella storia della boxe, è l'unico campione del mondo di otto divisioni.

Nel 2015 è stato il secondo atleta più pagato, come menzionato da Forbes. Gli avversari avevano paura della sua mano sinistra, seguita dalla sua combinazione di doppio jab per buttarti a terra.

L'incredibile gioco di gambe di Pacquiao può essere visto nella sua esibizione contro la leggenda messicana Oscar De La Hoya nel 2008 e il suo dominio su Antonio Margarito nel 2010. La sua danza senza sforzo intorno ai suoi nemici sembrerebbe spaventosa e insolita per te.

6. Gennady Golovkin:

Finora sono state giocate quarantatré partite. È un pugile di peso medio. È soprannominato tripla G. Ha vinto due volte il campionato dei pesi medi. Tra gli anni 2014 e 2018 è stato il miglior pugile del mondo. Secondo BoxRec, è considerato il miglior peso medio attivo del mondo.

Golovkin è eccezionalmente potente. Il suo preciso pugno, equilibrio e movimento metodico all'interno dell'Anello vanno fuori fusione; detiene il più alto rapporto knockout-to-win, 89,7%, nella storia del campionato dei pesi medi.

Gennady ha il mento più duro nella storia della boxe. Nei campionati del mondo del 2003, ha vinto la medaglia d'oro nella divisione dei pesi medi.

È la macchina a eliminazione diretta ed è sul punto di diventare una delle superstar d'élite della boxe ed è stato uno dei combattenti distintivi di HBO.

È noto per aver adattato qualsiasi stile gli venga proposto. I suoi pugni provengono da incredibili poteri da entrambe le sue mani e ti spazzerà via dal tuo posto, bussato. Cammina i suoi avversari come sua preda, li elimina con i colpi richiesti. Golovkin è noto per il suo potere knockout all'interno dell'Anello.

7. Terence Crawford:

Ha giocato 37 partite. Terence è un pugile professionista d'America.

Ha i suoi più campionati del mondo in tre classi di peso. Ha tenuto diversi campionati del mondo, incluso il titolo WBO dei pesi welter, dal 2018. Ha posseduto il WBO, la rivista Ring, i titoli dei pesi leggeri lineari dal 2014 al 2015.

Crawford è stato il primo pugile maschio a detenere tutti e quattro i principali titoli mondiali di boxe (WBA, WBC, IBF e WBO). Crawford è classificato come il miglior pugile attivo del mondo, pound for pound, da ESPN a febbraio 2021.

Il pugile è noto per la sua velocità della mano eccezionalmente veloce, il suo QI sull'anello, la potenza dei pugni, le capacità di contropugno e le capacità difensive. La sua capacità di passare comodamente da un colpo ortodosso a un mancino è accattivante.

Nella posizione di boxe mancino, Crawford mantiene il peso del corpo centrale, le spalle sono laterali e la testa in linea con il piede posteriore e usa pochi movimenti della testa e minimi movimenti laterali a lungo raggio. È tutto sull'uso della velocità per far mancare gli avversari.

8. Oleksandr Usyk:

18 combattimenti sono stati giocati da Usyk. È un pugile professionista dall'Ucraina. La sua classe di peso include cruiserweight. È stato il primo a detenere tutti e quattro i principali campionati in cruiserweight. Nel 2013, è passato a un pugile professionista. Ha vinto il famoso trofeo Muhammad Ali. È diventato il combattente dell'anno 2018 da Sports Illustrated ed ESPN.

"The Cat" è il suo nome di boxe ed è chiamato così a causa della sua agilità, agilità e jab "pawing" mentre si trova sul Ring. Usyk ha uno stile di boxe molto europeo. Lui è un mancino.

Controlla il suo avversario nell'Anello, usa i piedi per controllare e mantenere il ritmo del combattimento cercando di controllare, e si mette al centro dell'Anello usando il suo jab per mantenere una distanza dal suo avversario. Usyk Footwork contro Gassiev nella finale della World Boxing Super Series non passa inosservato.

Usa il suo colpo di zampa dentro e fuori per misurare la reazione del suo avversario ai suoi movimenti. L'ucraino ha mosse molto intelligenti.

9. Juan Estrada:

Juan ha giocato finora 45 partite ed è un pugile professionista messicano. È un campione del mondo di due pesi. Juan ha detenuto il titolo dei supermosca The Ring dal 2019, il titolo WBA dal 2021.

Secondo il rapporto di gennaio 2021, Estrada è classificato come il nono miglior pugile attivo al mondo.

Estrada non è un perforatore meccanico. Non fa le cose per il gusto di esibirsi. Possiamo vederlo nella combinazione di pugni senza fantasia di uomini come Amir Khan, Jr. Estrada. Lancia alle aperture che vede e sente. Il suo strumento è il jab che crea queste aperture.

10. Deontay Wilder:

44 partite sono state giocate da Wilder. Ultimo ma non meno importante, Deontay è un pugile americano. Ha detenuto il titolo dei pesi massimi WBC dal 2015 al 2020. Dal 2004, Wilder è stato il primo campione del mondo dei pesi massimi americano. La sua classe di peso include i pesi massimi.

Wilder ha iniziato lo sport a 20 anni. Alle Olimpiadi del 2008 ha vinto una medaglia di bronzo nella divisione dei pesi massimi, che ha portato al suo soprannome di "The Bronze Bomber".

Il pugile è noto per la sua inevitabile potenza di pugni, che mette al tappeto ogni avversario. Ha vinto tre volte il Premier Boxing Champions Knockout of the Year.

Wilder ha spiegato: "non giudicare un libro dalla copertina".

Il suo QI sulla boxe è molto sottovalutato. Il modo in cui ha eliminato Luis Ortiz nel secondo incontro è appropriato. Non tira pugni come ci aspettiamo dai pugili, ma per lui funziona. Ha imparato questo.

Leggi anche: Le migliori macchine cardio per la boxe

Conclusione:

Bene, dopo aver letto e conosciuto i migliori pugili in questo articolo, speriamo di essere stati in grado di portare la scintilla e la curiosità in te su questo sport marziale che si chiama boxe. Puoi leggere il nostro articolo sulla migliore attrezzatura per la boxe per iniziare il tuo viaggio.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI