Bondage per principianti

0
205

Una guida esplorativa per il bondage scritta da Michael Charming, un esperto allenatore di orgasmi e relazioni,.

Cos'è il bondage?

La schiavitù si riferisce a un atto di contenzione fisica consensuale, legatura o legatura.

La pratica del BDSM (Bondage and Discipline, Dominance and Submission o Sadism and Masochism), include la pratica del bondage. Molte persone tendono ad avere molti giudizi negativi su questa disciplina sessuale e sulle persone coinvolte nell'esplorarla.

Questi giudizi si basano generalmente su come il BDSM è ritratto nei media, specialmente nel porno dove è spesso ritratto come tortuoso, doloroso, umiliante, irrispettoso, dannoso, non consensuale e dannoso. Film come 50 sfumature di grigio, in cui la persona che guida è violenta, mentalmente instabile e porta con sé un trauma storico, non fanno alcun favore alla percezione del BDSM.

Ma sappiamo tutti che il sesso nel porno non è la stessa cosa del sesso nella realtà con un partner amorevole. Allo stesso modo, la pratica del BDSM da parte di persone viziose responsabili che si preoccupano del benessere dei loro partner non è come viene rappresentata.

È praticato da partner amorevoli per vari motivi che differiscono in ogni situazione individuale. Ad esempio, le persone potrebbero voler esplorare la schiavitù per realizzare una fantasia, esplorare le dinamiche di potere in una relazione, innescare la paura e crescere attraverso quel processo, infliggere dolore o punizione consensuale, lasciare andare il controllo in modo che ci si possa sentire rilassati e godere del piacere, o sperimentare l'erotismo o altre forme di stimolazione somatica.

Bondage per principianti

Se tu e il tuo partner desiderate esplorare il bondage come parte del vostro rapporto sessuale consensuale, questo articolo vi fornirà alcuni concetti introduttivi per fondare il vostro gioco e le vostre esplorazioni sui principi chiave del BDSM responsabile: sicuro, sano e consensuale.

Concetti chiave per BDSM e bondage responsabili

Proprio come qualsiasi altra arte, il BDSM (e il bondage più specificamente) ha il suo linguaggio e le sue pratiche che sono state sviluppate nella comunità stravagante negli ultimi decenni per proteggere la sicurezza e la salute di coloro che hanno scelto di esplorare questo tipo tagliente di pratica sessuale . Se stai pensando di esplorare da solo, comprendere l'importanza e il significato di alcuni concetti chiave è fondamentale per assicurarti che il tuo gioco sia sicuro, sano e consensuale.

Potenza e resa

L'intero concetto di BDSM si basa sul potere e sulla resa. Una persona, spesso chiamata sottomessa o sottomessa in breve, sta lasciando andare il proprio potere per un certo periodo di tempo e entro certi limiti concordati. La persona che detiene il potere è indicata come dominante o dom.

Con il potere arriva la responsabilità. È il ruolo del dominante nel gioco BDSM sicuro, sano e consensuale di qualsiasi tipo quello di creare e mantenere uno spazio che si senta sicuro per il sottomesso di uscire per abbracciare l'esperienza e immergersi più a fondo in quello che molti professionisti BDSM chiamano "subspazio". "

Questa relazione tra potere e resa può assumere molte forme diverse, a differenza dell'immagine monolitica di schiavitù spesso ritratta nel porno. Ad esempio, in alcuni casi, la dinamica di potere di sub / dom trascende lo spazio sessuale in una dinamica di relazione basata sullo stesso. In altri casi, può essere limitato allo spazio di gioco in cui vivono il bondage o altre pratiche sessuali BDSM. In alcuni casi, le persone si identificano esclusivamente come dom o sub, mentre in altri casi le persone scelgono di passare da queste due categorie a contesti diversi. Per comprendere veramente l'importanza di ciascuno di questi ruoli, è importante sperimentare entrambi i ruoli almeno una volta, anche se potremmo avere una preferenza per uno sull'altro.

Consenso

Forse l'aspetto più importante della schiavitù sicura, sana e consensuale è la nozione di consenso, un argomento che viene discusso regolarmente nelle comunità stravaganti dedite all'educazione di persone che vogliono saperne di più sulle pratiche viziose antiche e contemporanee. A prima vista, molte persone pensano che il consenso sia secco. Una persona dice sì o no, giusto? Sbagliato.

In effetti, il consenso è complesso. Lo standard per il consenso nella comunità BDSM responsabile è "consenso entusiasta e sano di mente". Ciò significa che il consenso non solo è dato, ma è dato senza alcuna coercizione di alcun tipo. La coercizione può includere fattori come la pressione dei pari, la minaccia di violenza, la minaccia di essere denunciato, il ricatto emotivo, ecc. Qualsiasi pressione esterna che spinga un potenziale sottomarino o dom a dare un "sì" a certi tipi di gioco vizioso viola la santità del consenso.

Inoltre, il consenso può essere dato solo da adulti sani di mente capaci di soppesare appieno i rischi ei benefici di tale gioco nel contesto del proprio benessere. Ad esempio, qualcuno che è intossicato non può dare un consenso sano. Ciò include l'effetto inebriante del "subspazio", uno stato alterato di coscienza che molti giocatori stravaganti possono ottenere attraverso il gioco BDSM.

Infine, il consenso deve essere dato entro limiti specifici, spesso chiamati limiti, su cui i giocatori concordano prima di impegnarsi in qualsiasi gioco BDSM, incluso il bondage.

Negoziazione: preparazione, limiti e parole sicure

Affinché qualsiasi atto di BDSM diventi un processo che consente a tutti di potersi rilassare completamente e arrendersi all'esperienza, è importante che i confini di ogni persona siano rispettati al 100%. Per essere sicuri dei confini del tuo partner, ogni sessione di gioco (a volte chiamata anche "scena") che esplorerà il bondage dovrebbe includere la negoziazione in anticipo.

La preparazione per una scena contribuisce notevolmente a creare un'esperienza favorevole. Ciò può coinvolgere sia il sottomesso che il dominante che si assicurano di essere fisicamente, mentalmente, emotivamente, energeticamente e spiritualmente preparati e pronti per l'esperienza. L'esperienza del bondage non inizia dal momento in cui la corda esce dalla borsa, ma piuttosto quando accettiamo per la prima volta di sperimentare il bondage con il nostro partner in futuro. Perché, non appena acconsentiamo a iniziare a esplorare il bondage, è possibile che iniziamo ad affrontare molti blocchi mentali, fisici ed emotivi. Pensieri come, per cosa mi sono iscritto? Cosa succederà durante la sessione? E se diventa troppo doloroso? E se viene attivato qualcosa? e sono fisicamente pronto per sperimentare questa sessione o soffro di lesioni fisiche che mi impediranno di esplorare questa schiavitù in sicurezza? sono meglio affrontati prima dell'inizio del gioco. Altrimenti, possono diventare un ostacolo al tipo di resa e al potere necessari per navigare con successo in una scena.

Durante questa negoziazione, devono essere esplorati anche aspetti importanti dei limiti. Ad esempio, forse il sottomesso acconsente al bondage sul busto e sulle gambe, ma non sulle mani o sul viso. Forse hanno un vecchio sito di lesioni che deve essere evitato. Oppure, forse hanno un limite che non vogliono essere sollevati da terra una volta legati, ecc. È generalmente considerata responsabilità del dominante assicurarsi di ottenere il consenso per determinati tipi di atti prima di intraprenderli piuttosto che supponendo che abbiano il consenso perché un limite non è stato esplicitamente indicato.

La violazione anche del minimo confine può provocare un'esperienza traumatica per il sottomarino, in alcuni casi rovinando per sempre questa forma di esplorazione e potenzialmente creando altri gravi problemi di salute mentale per la persona i cui limiti sono stati violati. Quindi, è importante che tutte le parti coinvolte condividano e rispettino i limiti.

Limiti e confini possono assumere varie forme. Ad esempio, un confine fisico potrebbe includere quali parti del corpo possono essere toccate e quelle che sono "off-limits". I confini emotivi potrebbero includere protocolli per ciò che deve accadere quando una certa emozione emerge o limitazioni su certi tipi di narrazioni come l'uso della vergogna nel contesto di una sessione o di una scena di gioco di ruolo.

Mentre le persone viziose esperte spesso trovano molto eccitante giocare intorno ai limiti (solitamente chiamati limiti morbidi), ci vuole una buona dose di abilità per impegnarsi in sicurezza in questo tipo di gioco rischioso. I principianti fanno meglio a rimanere al sicuro entro i confini anche di limiti deboli per evitare il potenziale di danneggiare il proprio partner emotivamente o fisicamente.

Fiducia e sicurezza

Affinché qualsiasi tipo di esplorazione sessuale fornisca un'esperienza intensa, è importante che tutte le parti coinvolte si sentano al sicuro l'una con l'altra. Il rispetto reciproco dei confini è un modo per far sentire l'altra persona al sicuro, ma è solo l'inizio.

La fiducia è al centro di qualsiasi gioco BDSM, incluso il bondage. Questo può essere fatto sviluppando la fiducia attraverso vari esercizi che coinvolgono vulnerabilità e intimità come guardarsi profondamente negli occhi per alcuni minuti, praticare il contatto consensuale in varie parti del corpo, condividere esperienze di vita vulnerabili, ecc.

Ogni disciplina specifica all'interno del gioco BDSM ha le sue pratiche di sicurezza e il bondage non fa certo eccezione. Ad esempio, è meglio evitare di legarsi vicino alle articolazioni del corpo, intorpidimento o formicolio è un segnale di avvertimento che i legami sono pericolosamente stretti che possono causare danni ai nervi permanenti e pratiche rischiose come elevare una persona in schiavitù dovrebbero essere praticate solo da coloro che hanno dedicato tempo ed energia all'apprendimento dell'arte del bondage attraverso membri qualificati ed esperti della comunità BDSM. Inoltre, un paio di forbici di sicurezza testate in anticipo per tagliare rapidamente i materiali che stai utilizzando devono essere sempre a portata di mano nel caso in cui i nodi diventino difficili da sciogliere e il sottomesso abbia bisogno di una liberazione immediata dalla schiavitù.

Fortunatamente, ci sono alcune risorse eccellenti disponibili per le persone che vogliono apprendere i vari problemi di sicurezza e tecniche di schiavitù avanzate come Shibari, una forma giapponese di schiavitù artistica. I principianti sono incoraggiati a fare qualche ricerca per saperne di più sulla sicurezza e sulle tecniche che renderanno il gioco più divertente, sicuro ed eccitante per tutti i soggetti coinvolti. Un ottimo punto di partenza è prenotato da Two Knotty Boys, come Mostrando le corde. Oppure guarda i tutorial video di The Twisted Monk su Youtube.

Comunicazione chiara

I controlli regolari durante un'esperienza di bondage sono importanti quanto una forte capacità di comunicazione durante la negoziazione prima di una scena. I check-in l'uno con l'altro consentono a un dominante di sapere dove portare il gioco. Ad esempio, se l'intensità deve essere aumentata o ridotta o se qualcuno ha bisogno di fermarsi e costruire una connessione emotiva, ecc. Durante i regolari check-in, dovrebbe essere creato uno spazio per condividere aspetti fisici, mentali, emotivi, energetici e, se possibile, informazioni spirituali.

Man mano che un dominante acquisisce esperienza sia con il bondage in particolare, sia, cosa ancora più importante, con un sottomesso con cui sta lavorando, può imparare a cogliere molti segnali non verbali che possono usare per personalizzare l'esperienza. Tuttavia, questo richiede tempo e un'eccellente comunicazione per sviluppare questo set di abilità. In nessun momento si devono prendere spunti non verbali per sostituire l'uso di safeword. Cioè, "rosso" significa fermarsi indipendentemente da qualsiasi segnale non verbale che possa suggerire che il sottomesso sia in uno stato di piacere.

Trigger

Molte persone che praticano un BDSM responsabile, inclusa l'arte del bondage, hanno una maggiore comprensione della nozione di trigger emotivi che possono emergere durante questo tipo tagliente di pratica sessuale. In alcuni casi, i giocatori vogliono portare il loro gioco al punto di un trigger come mezzo per trovare modi per elaborarli nel corpo attraverso il gioco del bondage. Ad esempio, alcuni sottomessi potrebbero cercare attivamente uno spettacolo in cui verranno innescati fino al panico e impareranno a risolverlo con un dominante di cui si fidano.

D'altra parte, per alcuni giocatori e principianti, questa è più la norma, i trigger devono essere evitati e i limiti sono spesso espressi attorno a trigger noti.

In alcuni casi durante la scena appariranno trigger altrimenti sconosciuti. Per i principianti, la linea d'azione più sicura è richiamare il gioco per evitare il grilletto, fornire un check-in immediato e assicurarsi che il supporto emotivo sia disponibile durante e dopo il gioco per elaborare il trigger. Solo dominanti esperti e sottomessi dovrebbero esplorare deliberatamente i trigger durante il gioco una volta che hanno gli strumenti adeguati, spesso appresi da giocatori più esperti nella comunità BDSM responsabile o con l'aiuto di un esperto Orgasm Coach e Bodyworker.

Dopo cura

Aftercare si riferisce agli atti di legame, supporto emotivo e fisico e cure extra che si verificano dopo che una scena è stata completata. Proprio come la preparazione è importante per creare la possibilità di un'esperienza straordinaria, così è l'assistenza post-vendita. L'atto del gioco BDSM non si ferma non appena la sessione è terminata ma in realtà continua per alcune ore, alcuni giorni, alcune settimane o anche pochi mesi dopo la sessione, a seconda dell'esperienza e delle persone coinvolte .

L'assistenza post-vendita implica la condivisione di compassione, amore, conforto fisico come una morbida coperta calda, spuntini sani e fare una sorta di check-in l'uno con l'altro per assicurarsi che i bisogni emotivi siano soddisfatti. Sebbene spesso inquadrata come un'attività necessaria per garantire il benessere del sottomesso, la verità è che l'assistenza post-vendita è spesso necessaria anche per i dominanti che hanno bisogno di sapere che le loro azioni durante la scena non hanno danneggiato il sottomesso, hanno creato un'esperienza complessivamente positiva, e quel consenso è stato rispettato in modo che possano continuare a sentirsi bene con se stessi e con la loro parte della dinamica potere / sottomissione come dominanti responsabili.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link