martedì, Giugno 25, 2024
HomeBenessereSaluteLe tecniche di comunicazione terapeutica utilizzate dagli infermieri

Le tecniche di comunicazione terapeutica utilizzate dagli infermieri


La comunicazione terapeutica è uno strumento essenziale nell’assistenza infermieristica. Questo articolo spiega l’importanza di questo tipo di comunicazione nell’infermieristica e fornisce agli infermieri alcuni suggerimenti su come padroneggiarla per aiutare i pazienti a superare o affrontare gli elementi fisici e mentali della loro salute.

Se stai considerando una carriera come infermiere, queste informazioni possono aiutarti a prepararti per le sfide e i momenti gratificanti del tuo nuovo ruolo.

Cos’è la comunicazione terapeutica?

La comunicazione terapeutica è un tipo di comunicazione che gli infermieri usano per creare una connessione significativa con i loro pazienti. Aiuta il paziente a comprendere meglio le proprie esigenze e lo aiuta a superare i momenti difficili.

Questa comunicazione va oltre il semplice parlare e dovrebbe essere non giudicante, rispettosa e di supporto per incoraggiare il paziente ad essere aperto e onesto senza timore della reazione. In qualità di infermiere, ci si aspetta che tu lasci tutte le opinioni personali e i pregiudizi fuori dall’equazione, sebbene ciò richieda pratica e tempo per essere raggiunto.

Con l’ABSN online fornito dalla Baylor University, puoi saperne di più sulle tecniche che devi utilizzare per comunicare in modo efficace con i pazienti. La combinazione del programma di apprendimento online e tirocini di persona copre tutto ciò di cui hai bisogno per prepararti a una carriera infermieristica di successo.

L’importanza della comunicazione terapeutica in infermieristica

La comunicazione terapeutica è importante nell’assistenza infermieristica perché il giusto approccio può aiutare a raggiungere anche i pazienti più riluttanti. Aiuta a creare fiducia e un forte rapporto professionale con il paziente.

Se il paziente si sente nervoso all’idea di cercare un trattamento, puoi adattare il tuo approccio e iniziare in piccolo fino a quando non si sentirà più sicuro di aprirsi sui suoi problemi di salute fisica e mentale.

Una comunicazione efficace può portare a una migliore comprensione delle esigenze del paziente, il che significa che è possibile adattare loro un piano di trattamento e fornire cure più efficaci. Fa risparmiare tempo e incoraggia una diagnosi, un trattamento e un recupero più rapidi o un adattamento a un nuovo modo di vivere.

L’uso della comunicazione terapeutica riduce lo stress e l’ansia per il paziente arrivando alla radice dei problemi più rapidamente ed evitando inutili tentativi di trattamenti inappropriati. Se riesci a esprimere il giusto giudizio fin dall’inizio, è più probabile che i pazienti si attengano al piano e siano più reattivi. Provare diverse opzioni e farle fallire tutte può avere l’effetto opposto, quindi la comunicazione è importante per aiutare il paziente a condividere informazioni vitali che possono aiutare il processo.

Tipi di comunicazione terapeutica

Esistono diversi metodi di comunicazione terapeutica. Ecco i metodi più comuni ed efficaci e come aiutano.

  • Ascolto attivo: prestare molta attenzione a ciò che il paziente sta dicendo senza interrompere o cercare di offrire consigli. Le interruzioni possono interrompere il flusso per il paziente e fargli perdere il filo dei pensieri o cambiare idea su quanto condividono.
  • Mirroring: Ripetendo le parole o le frasi del paziente, riconosci e convalidi i suoi sentimenti. Questo impedisce loro di sentirsi giudicati, mostrando loro che va bene sentirsi come si sentono e che non esiste un modo giusto o sbagliato di reagire.
  • Parafrasando: Se riassumi ciò che dice il paziente, questo assicura di averlo capito e rassicura anche il paziente che stai ascoltando, incoraggiandolo ad andare avanti. È anche un buon modo per concedere loro il tempo di prendere fiato e pensare a cosa vogliono aggiungere, e tiene i tuoi pensieri fuori dalla conversazione.
  • Domande aperte: porre domande che incoraggino il paziente a condividere maggiori informazioni sui propri pensieri e sentimenti. Alcune informazioni possono sembrare personali, quindi porre domande in cui possono semplicemente rispondere sì o no può offrire loro un’opzione facile quando si sentono a disagio, ma potrebbe non essere accurata. Chiedere se hanno riscontrato problemi è meglio che chiedere specificamente problemi da una lista di controllo.
  • Domande a risposta chiusa: Man mano che si ottiene un quadro più completo della salute e della situazione personale del paziente, è possibile utilizzare domande a risposta chiusa per concludere e chiarire le informazioni. Ciò include la conferma di ciò che ti hanno già detto o la domanda se i sintomi si verificano più di notte o durante il giorno, se ritieni che ciò sia rilevante.

Come migliorare la tua comunicazione terapeutica

Come ogni cosa che vale la pena, la comunicazione terapeutica ha bisogno di essere appresa e migliorata. Ci sono diversi modi per farlo.

Seguire un corso online che copre la comunicazione terapeutica è un ottimo modo per imparare di più sulle diverse tecniche utilizzate e su come possono essere applicate nella pratica. Puoi interagire con l’istruttore e gli altri studenti e contribuire alla discussione, in cui chiedi e rispondi alle domande degli altri.

Anche con l’apprendimento online, avrai spesso la possibilità di avere questa interazione attraverso tutorial online, forum, chat dal vivo e altro ancora.

Se interpreti alcune di queste tecniche con un collega o un compagno di studi, è un ottimo modo per acquisire sicurezza nell’usarle con i pazienti. Se si tratta di qualcuno di cui ti fidi e di cui rispetti l’opinione, dovresti essere in grado di scambiarti un feedback costruttivo e tenerne conto quando lo pratichi in un contesto di vita reale.

I libri sulla comunicazione possono aiutarti a sviluppare la tua comprensione e le tue abilità in quest’area. Sebbene la qualifica e l’esperienza siano i modi più importanti per migliorare, i libri sono un’ottima fonte aggiuntiva per espandere e aggiornare le tue conoscenze. Tutti abbiamo bisogno di un promemoria di tanto in tanto e poiché le tecniche vengono aggiornate, è utile rimanere aggiornati.

La comunicazione terapeutica è un’abilità essenziale che gli infermieri devono padroneggiare in modo che possano fornire la migliore assistenza possibile ai loro pazienti.

Sfruttando le risorse sopra menzionate, gli infermieri possono acquisire maggiore fiducia nella loro capacità di comunicare in modo efficace con i pazienti, comprendere meglio le loro esigenze e aumentare i risultati positivi nel corso della loro carriera.

RELATED ARTICLES

Most Popular