domenica, Maggio 19, 2024
HomeLifestyleViaggiLe migliori cose da fare dentro e intorno al Parco nazionale degli...

Le migliori cose da fare dentro e intorno al Parco nazionale degli Arches


Questo post è stato scritto da Megan MacGregor, esperta di parchi nazionali di BMTM.

Utah, 1912: un giovane boy scout di nome Indiana Jones segue una coppia di cacciatori di tesori attraverso un deserto, una guglia di roccia rossastra che si incurva verso il cielo dietro di lui. Questa famosa scena introduttiva di Indiana Jones e l’ultima crociatagirato nell’Arches National Park, mette in mostra l’epitome dello scenario dello Utah.

Conosciuto come un “paese delle meraviglie di roccia rossa”, il parco nazionale prende il nome dai 2.000 archi in pietra naturale che eruttano dal deserto su 119 miglia quadrate. Anche se non ho visitato Arches con l’intenzione di localizzare un tesoro perduto come Mr. Jones, ho scoperto che questo gioiello unico di un posto era diverso da qualsiasi altro posto che avessi mai visitato negli Stati Uniti continentali.

Se hai intenzione di visitare l’Arches National Park, ecco tutto ciò che devi sapere per ottenere il meglio dalla tua prossima avventura:

Come arrivare al Parco nazionale degli Arches

Arrivare all’Arches National Park è metà del divertimento. Situato a 230 miglia da Salt Lake City, il parco corre parallelo al Canyonland National Park e si trova appena fuori Moab, una città nel deserto incentrata esclusivamente sul turismo e sulle attività all’aperto. Mentre la maggior parte delle persone vola all’aeroporto internazionale di Salt Lake City, gli aeroporti regionali di Grand Junction e Canyonland offrono opzioni più vicine ma più costose.

Quando ho programmato questa visita, sapevo che volevo che fosse un viaggio on the road (controlla i prezzi del noleggio auto qui). Immagino che le 230 miglia da Salt Lake City non siano state sufficienti, perché sono volato all’aeroporto internazionale di Denver e ho fatto il viaggio di 355 miglia fino a Moab, in un giorno. Il viaggio di sette ore mi ha portato attraverso il Rocky Mountain National Park, dove le temperature sono scese a 55 gradi Fahrenheit e poi sono salite a un enorme 114 entrando a Moab.

Ho avuto due prime impressioni uscendo: questo è stato il posto più caldo in cui sia mai stato in vita mia (e vengo dalla Florida, quindi questo la dice lunga). E c’è polvere d’arancia letteralmente ovunque.

Ad ogni modo, sono venuto per un’avventura all’aria aperta con l’intenzione di esplorare sia Moab che Arches, e non sono rimasto deluso.

Entrare nel Parco e quando visitarlo

Per l’alta stagione nel 2023, dal 1 aprile al 31 ottobre tra le 7:00 e le 16:00, ci sarà un sistema di ingresso a tempo per aiutare a distribuire la folla. Puoi richiedere un permesso qui. I permessi comportano una tassa di prenotazione di $ 2 oltre alla quota di iscrizione al parco di $ 30, oppure puoi utilizzare il tuo pass annuale per i parchi.

Centodiciannove miglia quadrate potrebbero sembrare vaste, ma Arches è in realtà uno dei parchi nazionali più piccoli; la strada a due corsie dall’ingresso al sentiero più lontano dista solo 18 miglia. Il parco è percorribile in meno di un giorno, anche se ci sono abbastanza escursioni che puoi facilmente rendere il tuo viaggio un’esperienza di più giorni. Puoi anche scaricare un tour audio da riprodurre nel tuo veicolo: proprio come una brochure, puoi usarlo per conoscere lo sfondo del parco senza perdere nessuna delle viste.

Era l’inizio di agosto quando sono arrivato e sono stato sorpreso di scoprire che non era molto affollato. Dopo essere uscito, ho subito capito perché: 114 gradi non è uno scherzo – ovviamente – ma dire che l’aria è secca significa che una singola brezza è come essere schiaffeggiati da carta vetrata infuocata. In seguito ho scoperto che le persone in genere visitano il parco in primavera e anche in inverno!

Da giugno a settembre, i mesi più caldi, portano meno visitatori al parco. Se preferisci le folle più piccole, allora ti suggerisco di visitare durante quel periodo, ma posso dire per esperienza: non vuoi fare un’escursione nel bel mezzo della giornata. Le prime ore del mattino sono ideali per le escursioni, ma la sera presto è ancora meglio. Anche allora, dovrai assicurarti di bere acqua, prima, durante e dopo.

Le migliori escursioni nel Parco Nazionale degli Arches

Arches è unico, perché puoi esplorare l’intero parco in un giorno o renderlo un’esperienza di una settimana. Con 24 escursioni che vanno da facili a moderate e un’altitudine fino a 3.000 piedi, ci sono opzioni per tutti.

Indipendentemente da ciò che scegli, ti consiglio vivamente di tornare indietro attraverso il parco al tramonto e di restare dopo il tramonto. C’è stata una pioggia di meteoriti la prima notte in cui sono arrivato, e sebbene fosse troppo nuvoloso per vedere molto, viaggiare nel parco di notte è un’esperienza assolutamente unica. Anche se sicuramente non consiglio di fare lunghe escursioni di notte, ci sono una manciata di pulloff dove puoi parcheggiare la tua auto e sperimentare l’osservazione delle stelle con quasi zero inquinamento luminoso.

Di seguito sono riportate le tre escursioni che ho fatto durante la mia visita all’Arches National Park.

Sentiero del doppio arco

Questa escursione per famiglie è dove la giovane Indy si avventura all’inizio di indiana Jones. È una breve escursione di sei miglia su un terreno prevalentemente pianeggiante, con un’altitudine lieve di 95 piedi. Il sentiero sterrato sale alla base degli archi. Puoi ammirare la formazione curva da qui, oppure puoi arrampicarti sulla roccia e sederti all’ombra sotto gli archi, che è un sollievo. È una facile inclinazione per fare quest’ultimo: i bambini sono scattati più velocemente di me. Gli archi sono enormi e potersi sedere sotto le formazioni rocciose è un’opportunità unica che altre escursioni non offrono. Nel complesso, questa è una delle escursioni più accessibili del parco.

Delicato Sentiero degli Archi

Questa è l’escursione più popolare nel parco e conduce al famoso arco che abbellisce quasi tutte le targhe nello Utah. Il viaggio per arrivarci non è facile, tuttavia. Con un dislivello di 629 piedi e una distanza di andata e ritorno di 3,2 miglia, questo sentiero non è sicuramente per i deboli di cuore. C’è anche poca o nessuna ombra e un numero significativo di pendenze ripide, rendendo questa escursione più moderata, ma vale la pena il viaggio se hai il coraggio di provarlo.

Sarò onesto: raggiungere la destinazione non è stato un momento mozzafiato. A causa della sua popolarità, c’era una folla significativa intorno all’arco e una fila di persone in attesa di salire e scattare foto sotto di esso. Inoltre, rispetto al resto degli archi del parco, è uno dei meno impressionanti, in termini di dimensioni. Tuttavia, gran parte dell’escursione per arrivarci offriva una vista a 360° che mostrava l’ampiezza, la distanza e le striature di colore uniche del deserto circostante.

Se decidi di fare questa escursione e ti consideri relativamente in buona forma, c’è un punto in cui puoi scendere dal sentiero, proprio prima di raggiungere l’angolo che conduce al punto di osservazione privilegiato per l’arco. Devi arrampicarti su una porzione di roccia piatta e piuttosto ripida, e poi sarai in grado di sbirciare attraverso un altro arco per vedere l’attrazione principale in lontananza. C’era una piccola fila di persone in attesa di scattare foto, ma nel complesso quel punto era molto meno concentrato rispetto alla destinazione finale.

Ciclo di Windows

Questo percorso ad anello di 1,2 miglia offre una piacevole escursione per coloro che vogliono assistere alla distesa del deserto dello Utah senza fare troppi sforzi. È considerato un sentiero più facile, con solo un dislivello di 194 piedi, quindi sarai in grado di ottenere viste simili a quelle offerte dal Delicate Arch Trail, senza pizzicare quel crampo al fianco e chiederti “Siamo già arrivati?” Alla fine vedrai il Turret Arch, una formazione autoportante che offre una vista sul resto del parco.

Osservare le stelle

Gran parte del parco è incredibile dopo il tramonto! Se sei lì durante la luna nuova, e soprattutto tra i mesi di marzo e ottobre per vedere il nucleo della Via Lattea, vai al parco di notte e goditelo senza la folla.

Cose da fare a Moab

Moab è una piccola città con poco più di 5.000 residenti permanenti. Tutto, dai cartelloni pubblicitari alle stazioni di servizio, pubblicizza i parchi nazionali di Arches e Canyonland e le varie escursioni ed escursioni che puoi sperimentare. C’è un centro pittoresco dove le compagnie turistiche sono affisse ad ogni angolo e i negozi locali vendono articoli per l’escursionismo e regali fatti a mano. Se vuoi davvero fare di tutto, puoi sorvolare sia Arches che il vicino Canyonland National Park.

Canyoning

Il canyoning, o canyoning, è un modo unico per esplorare sia il Parco nazionale degli Arches che le scogliere rocciose circostanti nell’area metropolitana di Moab. L’esperienza prevede l’escursionismo in salita e poi lo scivolamento in un’imbracatura e il fissaggio ad anelli incastonati nella roccia. Da lì, fai un salto in corda doppia lungo le pareti rocciose, che vanno da 20 a 100 piedi di altezza.

Sebbene sia possibile farlo in alcune aree di Arches, ho scelto una visita guidata appena fuori Moab, che si è rivelata un’esperienza fantastica. Consiglio vivamente di pagare qualcuno che ti porti: non solo può essere pericoloso andare da soli, ma le guide possono mostrarti percorsi unici che potresti non trovare da solo.

Sebbene ci siano opzioni di mezza giornata e giornata intera, alla fine ho scelto quest’ultima. Verso l’alba, la nostra guida ci ha portato in un’area fuori Moab completamente deserta. Non c’è niente come il silenzio del deserto. E non solo facevo parte di un gruppo di sole quattro persone, per tutto il giorno non abbiamo mai visto un’altra anima.

Ma lascia che te lo dica: il viaggio di otto ore non è stato uno scherzo. Mi considero abbastanza in forma, e questa è stata di gran lunga l’escursione più faticosa che abbia mai fatto. Non solo avevamo zaini con rifornimenti, acqua e cibo, ma in alcune porzioni dovevamo infilarci tra spazi ristretti e scalare rocce lateralmente. Ci sono volute più di tre ore per raggiungere la cima delle scogliere, e poi abbiamo trascorso il resto della giornata calandoci in corda doppia e respingendo tre scogliere, la più alta era alta più di 120 piedi.

I tour di mezza giornata saranno un po ‘meno faticosi dal punto di vista cardiovascolare e in genere non supereranno i 50 o 60 piedi, utili per coloro che potrebbero essere un po’ nervosi per le altezze.

Qualunque cosa tu faccia, fai attenzione all’edera velenosa. Sulla nostra ultima scogliera, mi sono calato direttamente in una macchia: esilarante per i miei amici che guardano in basso, non così eccezionale per me.

Cantine

Se sei esausto e assetato dopo una giornata di escursioni, c’è qualcosa che devi tenere a mente sull’essere nello Utah. Le leggi sull’alcol nello stato sono severe e variano a seconda della contea. Se desideri acquistare alcolici in un ristorante, devi ordinare anche del cibo e non aspettarti di trovare liquori nel menu. Anche tutte le birre saranno inferiori al 5%. Per qualcosa di più forte, devi andare in un negozio di liquori e, sebbene esistano, sono pesantemente tassati, con il costo all’ingrosso aumentato dell’88%.

Se sei come me e sei più appassionato di vino, beh, allora ti aspetta una sorpresa. Il deserto è ottimo per la coltivazione dell’uva.

Ci sono due aziende vinicole a Moab. Ho visitato la Spanish Valley Winery, un posto bellissimo con vista sul Canyonlands National Park all’orizzonte. Filari di uva e viti circondano la proprietà, probabilmente la parte più verde che ho visto durante tutto il mio viaggio. È stato anche l’unico posto in cui ho avvistato la fauna selvatica: conigli che saltellavano in cerca di cibo.

Luoghi in cui soggiornare nel Parco Nazionale degli Arches

L’unica strada dentro e fuori città ha dozzine di hotel. Ma se desideri vivere il deserto in un modo unico, ti consiglio vivamente di soggiornare nei tepee del campeggio OK RV Park. Il mio alloggio era dotato di due letti queen-size, due enormi condizionatori d’aria e un mini frigorifero.

Il campeggio ha anche una lavatrice e un’asciugatrice, che ti torneranno utili dopo che sarai coperto di polvere arancione dalle escursioni.

Con prezzi a partire da $ 130 a notte, è un modo economico e unico per soggiornare a Moab, soprattutto se prevedi di essere in giro per la maggior parte della giornata, poiché anche con i condizionatori d’aria può fare molto caldo all’interno.

Se desideri un’esperienza di campeggio più esclusiva, dai un’occhiata a questa opzione glamping a tre miglia da Arches: Under Canvas Moab, dove i prezzi partono da circa $ 250 a notte per un letto.

Tieni a mente

La mia prima notte a Moab, il mio telefono ha iniziato a vibrare e sullo schermo è comparso un avviso di emergenza: un avviso di inondazione improvvisa. Anche se Moab ha una possibilità su 100 di inondazioni in un solo anno, quelle come quella che ho sperimentato io sono più comuni. Da quando sono cresciuto Crescendo in Florida, il vento e la pioggia mi hanno ricordato un uragano di categoria 1, anche se di durata molto più breve.

Questa può essere un’esperienza pericolosa se ti trovi nelle valli rocciose, dove l’escursionismo è popolare. Il terreno è pietroso invece che terra, quindi l’acqua non può scorrere da nessuna parte e in meno di 30 minuti i letti di torrenti secchi possono traboccare.

Anche se questa tempesta non ha inondato le strade, una settimana dopo la mia partenza, una “alluvione centenaria” ha colpito Moab, inondando gran parte della città.

Quando non trovi riparo dalle inondazioni improvvise, sarai al sole per il 99,7% del tempo (anche se all’ombra fa molto più fresco) e madido di sudore, quindi assicurati di portare un buon zaino da giorno e bottiglia d’acqua in acciaio inossidabile per assicurarti di rimanere idratato. E sicuramente non dimenticare la crema solare e buone scarpe da trekking (per quest’ultimo, giuro su Merrel!).

***

Nel complesso, questo viaggio mi ha fatto impazzire. Ho sempre preferito la spiaggia e la foresta, ma questo viaggio ha offerto una prospettiva unica sulla bellezza e la forza della natura che il deserto può offrire.

Cosa ti piacerebbe provare visitando Moab e Arches?



RELATED ARTICLES

Most Popular