venerdì, Ottobre 15, 2021
Home Senza categoria Storia della danza latina

Storia della danza latina

I balli latini hanno innamorato molti in tutto il mondo. Questi balli, contrassegnati da movimenti sensuali ed energia elettrica, hanno una grande storia. La maggior parte di questi balli hanno le loro origini legate ai ritmi di tamburi africani. Diamo uno sguardo alla loro storia e al loro impatto sul mondo di oggi.

Che si tratti di Salsa, Mambo, Cha Cha Cha, Macarena o Lambada, tutti hanno due fattori comuni: ritmo e rima. Tutti a un certo punto abbiamo ballato, visto il ballo o voluto ballare nel sensuale stile latino. Gli abiti colorati con fronzoli, le scarpe da ballo dallo stile unico e i corpi splendidi hanno innamorato gli spettatori senza fine. Razionalizzare i corpi dei ballerini maschi ha lasciato un numero sufficiente di donne, semplicemente a bocca aperta. Tale è il potere dei balli latini, che è il ritmo con cui balla il mondo oggi!

La storia di questi balli può essere fatta risalire agli europei e agli schiavi africani. Come attività ricreativa, questi schiavi creavano musica con il ritmo dei tamburi o con il battere dei piedi. Questa forma di musica si è sviluppata nel corso degli anni, nella musica latina per tali danze. Ballavano a questi ritmi, per rilassarsi dopo una dura giornata di lavoro. La musica latina in seguito si è evoluta come una fusione di jazz e musica afroamericana.

Salsa

La salsa ha le sue radici dalla fusione tra la musica cubana e portoricana e la cultura jazz di New York. Per vedere la sua etimologia, “Salsa” significa letteralmente “salsa”. Evidentemente, prende il nome da una salsa dal sapore forte. La forma di danza ha origine dal tempo in cui agli schiavi veniva data la libertà di ballare al proprio ritmo, per le strade. La congregazione per le strade per eseguire questi balli si chiamava “Santerias”. La musica aveva complessi ritmi di batteria noti come “toques”. Le prime fasi della salsa hanno visto i batteristi imitare il corpo del ballerino, mentre nei giorni nostri è il ballerino che balla al ritmo del batterista.

Mambo

Il Mambo è cresciuto come una forma di danza degli haitiani a Cuba. Tornato a casa ad Haiti, “Mambo” significa una sacerdotessa vudù che esegue i rituali della stregoneria mentre balla. La musica di Mambo è una miscela di Swing e musica cubana. Fu Perez Prado, che introdusse la danza in un night-club dell’Avana, nel 1943. La mania del Mambo però non durò a lungo. Il suo più grande contributo alle danze latinoamericane è che ha portato all’origine del Cha Cha Cha.

Cha Cha Cha

Cha Cha Cha ha guadagnato popolarità nel 1954, come una propaggine di Mambo. In precedenza, Cha Cha Cha era noto come “Triple Mambo”. Questa forma di danza si è sviluppata quando i ballerini hanno iniziato a ballare la “Rumba” con un ritmo in più. La danza prende il nome dal ritmo, che i piedi creano durante l’esecuzione della danza.

Macarena

Il merito di Macarena va a un’insegnante di danza venezuelana, che ha ideato i passi di danza per coinvolgere la sua classe in qualche attività. La famosa canzone di “Los del Rio” è stata associata ad essa, sin dal suo inizio.

Samba brasiliana

Come suggerisce il nome, la danza ha trovato i suoi creatori tra il popolo brasiliano. Gli schiavi dell’Africa sudoccidentale arrivarono in Brasile per lavorare nelle colonie della piantagione di Bahia. Per questi schiavi, Samba significava pregare e invocare le benedizioni di Dio. È stato quando i ritmi africani si sono fusi con i ritmi latini, che ha dato vita a questo stile di danza unico. Il samba veniva ballato per le strade e nei festival per festeggiare.

Tango

Le origini esatte del tango rimangono in gran parte non registrate e quindi discutibili. Questa forma di danza è stata immensamente influenzata dalle unguenti africane che furono portate in Argentina a metà del 1800. Questa danza molto sensuale ed erotica si è sviluppata nei ghetti di Buenos Aires. Allora era considerata una forma di danza per le classi inferiori. Negli anni ’50 la forma di danza era stata ripresa anche dalle classi medie. Ma rimaneva un atteggiamento miope al riguardo. La classe superiore pensava che il tango fosse un ballo di donnaioli e vagabondi. Il tango moderno è stato ripreso negli anni ’80 in Europa quando le giovani generazioni hanno iniziato a considerarlo una forma d’arte. Nel corso degli anni, questa danza ha visto molti cambiamenti e variazioni nei movimenti e nello stile.

Lambada

La lambada conosciuta come “la danza proibita” è nata in Brasile negli anni ’80. Questa forma di danza deriva il suo nome da entrambi, il ritmo e il movimento dell’intero atto. La moderna Lambada trae parte del suo stile dalla samba e da altre forme di danza. Tuttavia, la sua fondazione si basa sul Carimbó, una danza popolare nel nord del Brasile. I movimenti da lato a lato, le rotazioni della ballerina e il movimento categorico dell’anca di Carimbó sono stati adattati in lambada. Anche le gonne corte a balze indossate dalle donne e i pantaloni formali dagli uomini sono diventati lo stile di abbigliamento iconico delle ballerine di lambada.

Rumba

Questa forma di danza è stata introdotta nella cultura della danza americana da qualche parte all’inizio del XX secolo. La rumba è una danza che ritrae amore, sensualità e passione. È piuttosto un’interazione ritmica tra due persone che utilizza la vecchia premessa di una donna che cerca di conquistare il cuore di un uomo con il suo fascino. La danza è una delle forme d’arte più sensuali nella storia dei balli latinoamericani.

La danza è sempre stata una reazione spontanea a uno stato d’animo esultante e quindi, la felicità molte volte trova la sua manifestazione in questa forma d’arte. Molti stili di danza si sono evoluti e trasformati nel corso dei secoli, eppure rimane una qualità intrinseca tra noi, in attesa di essere esplorata.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI