sabato, Settembre 25, 2021
Home Sport Posizione di combattimento della Muay Thai | FighterCulture

Posizione di combattimento della Muay Thai | FighterCulture

Una corretta posizione di combattimento è il fondamento di ogni mossa di Muay Thai.

Una buona posizione solida è tutto ciò di cui hai bisogno per ottenere la stabilità e la potenza per inviare potenti calci e colpi al tuo avversario, pur mantenendo l'equilibrio per difenderti adeguatamente.

Lo sviluppo della boxe thailandese arriva con molte somiglianze con le posizioni di combattimento di Muay. In effetti, un buon numero di istruttori sta attualmente utilizzando versioni modificate della boxe occidentale come standard nella boxe thailandese.

Ma ai tempi, Muay aveva il suo insieme di regole e regolamenti che guidavano il modo in cui ogni praticante si proteggeva e avanzava gli attacchi.

Nei combattimenti di Muay Thai, una posizione corretta prevede posizioni molto specifiche sia per le braccia che per i piedi.

L'obiettivo di una posizione corretta è consentire al combattente di creare le migliori condizioni per la difesa totale del corpo, il gioco di gambe efficiente e la generazione di attacchi potenti.

I maestri esperti di Muay Thai hanno nel loro arsenale una varietà di posizioni che possono essere applicate in diversi scenari di combattimento. Nella Muay Thai, gli obiettivi generali di una corretta posizione di combattimento includono:

Posizionamento corretto dei piedi

La posizione dei piedi costituisce la base più importante su cui si basa l'intero sistema di combattimento della Muay Thai.

Secondo le tradizionali regole di combattimento della Muay Thai, si presume normalmente che si possa adottare una delle seguenti tre posizioni per i propri piedi.

Con i piedi posizionati a terra, è possibile adottare una posizione di appoggio a un punto, una posizione di appoggio a due punti e una posizione di appoggio a tre punti.

Dalla prima alla terza posizione, la tua capacità di reagire agli stimoli esterni aumenta gradualmente. La posizione di supporto a tre punti è solitamente considerata la madre di tutte le posizioni di combattimento della Muay Thai.

Questo perché ha la capacità di creare un pilastro su cui sono costruiti tutti gli standard tecnici di questo stile di combattimento.

Con questa posizione, i tuoi piedi dovrebbero essere alla larghezza delle spalle.

Anche il tallone posteriore dovrebbe essere posizionato leggermente lontano dal pavimento, con le ginocchia leggermente piegate in modo da avere la capacità di balzare avanti e indietro o verso sinistra e destra con molta facilità.

Inoltre, il ginocchio posteriore e anteriore dovrebbero essere leggermente sollevati per formare la parete inferiore che proteggerà la zona inguinale dagli attacchi.

Posizionamento corretto delle braccia

Nella Muay Thai tradizionale, il corpo, quando si trova in una corretta posizione di combattimento, può essere diviso in diversi triangoli.

Ogni angolo del triangolo può essere utilizzato come un'arma indipendente che può essere utilizzata per attaccare gli avversari o difendere il corpo.

Con la giusta posizione di guardia, ottieni la versatilità per usare queste "armi" in modo efficiente e corretto e senza spendere molte delle tue energie.

Come regola generale, con l'adozione della posizione corretta, il mento deve essere piegato in modo che possa offrire una copertura adeguata alla gola.

Le tue mani dovrebbero essere davanti, con i gomiti il ​​più vicino possibile al corpo. Affinché tu rimanga in piedi mentre esegui manovre come attacchi e prese, è fondamentale che tu prenda il controllo totale della tua massa centrale tutto il tempo.

Lo fai tenendo i piedi divaricati, le ginocchia leggermente flesse e la parte superiore del corpo deve essere leggermente inarcata verso la parte anteriore.

Inoltre, il tuo petto deve essere sulla stessa linea proprio sopra le ginocchia. Questo è un ottimo modo per assicurarti di rimanere sempre correttamente rootato.

Leggi anche: La migliore attrezzatura da combattimento per la Muay Thai

Posizioni di combattimento tradizionali di Muay Thai

Ora che hai un'idea del posizionamento di base di mani e piedi quando adotti una corretta posizione di combattimento della Muay Thai, ecco un breve sguardo ad alcune delle tradizionali posizioni di combattimento della Muay Thai:

1. Posizione del Muay Chaisawat:

Questa posizione è stata strutturata dal professor Chaisawat. Il suo obiettivo principale era quello di trovare una posizione che garantisse la massima efficienza offensiva e difensiva in un tipico incontro di Muay Thai.

Con questa posizione, il combattente ha la versatilità di rimbalzare fuori dalla linea di tiro dell'avversario e allo stesso tempo di lanciare contrattacchi con colpi alle gambe o alle braccia con un'efficienza invidiabile.

Un combattente che decide di usare questa posizione ha più preoccupazione del semplice potere. Questo perché consente una facile manovrabilità come rapidi passi ai lati, schivate e contrattacchi simultanei fluidi senza preoccuparsi di perdere l'equilibrio.

2. Posizione del Muay Lopburi:

Esistono varie varianti della posizione di combattimento del Muay Lopburi. Le basi della posizione, tuttavia, sono caratterizzate da una posizione della mano davvero unica.

Con questa posizione, giri i pugni insieme ai palmi rivolti verso l'alto. Quindi pieghi le braccia nella regione del gomito con entrambe le braccia in una posizione relativamente più bassa.

Questa posizione condivide somiglianze molto forti con la tradizionale guardia del pugile a nocche nude che era in vigore prima che i guanti fossero introdotti nello sport.

Uno dei vantaggi di questa postura è che ti consente di muovere rapidamente le mani, oltre a consentirti di lanciare in modo rapido ed efficiente il pugno oscillante verso l'alto.

Questa posizione consente anche la distanza perfetta tra i due piedi in modo da poter generare un rapido movimento di gambe ed equilibrio durante le manovre.

3. Posizione del Muay Korat:

La Muay Korat Stance è strutturata per condizionare il combattente a compiere attacchi rapidi ed efficienti.

La posizione incoraggia movimenti in avanti rapidi e aggressivi e una potenza estrema sia nelle mani che nelle gambe.

Per ottenere tutto ciò, questa è una posizione fortemente orientata all'offesa. Con esso, il peso del corpo è sempre sulla gamba anteriore.

La zampa posteriore, invece, è fortemente radicata sulla pianta del piede. Le ginocchia si piegano leggermente, con entrambi i piedi non troppo distanti tra loro: questo per consentire un rapido movimento di gambe nello spazio del tuo avversario.

I pugni sono tenuti all'incirca all'altezza del petto, e con l'avambraccio quasi teso, puoi difenderti facilmente senza perdere la capacità di lanciare attacchi rapidi sull'avversario.

Questa posizione consente manovre difensive aggressive, facilitando allo stesso tempo i contrattacchi letali.

4. Muay Pranakorn:

Il Muay Pranakorn è anche conosciuto come Bangkok Stance.

È una combinazione di stili diversi, con la sua caratteristica principale che la distanza tra il piede posteriore e quello anteriore è leggermente maggiore rispetto alla maggior parte delle posizioni di combattimento già discusse sopra.

Con questa posizione, il piede anteriore è posizionato in modo tale da puntare direttamente in avanti. Il piede posteriore, invece, è posizionato quasi perpendicolare al piede anteriore.

Inoltre, il braccio posteriore rimane piegato nella regione del gomito, mentre il braccio anteriore è leggermente esteso con una leggera piegatura nella regione del gomito.

Con il posizionamento delle braccia, ci sarà una protezione adeguata per le zone vitali all'interno della parte superiore del corpo.

Una delle cose ammirevoli di questa posizione è che consente l'esecuzione di potenti colpi alle gambe e alle mani.

5. Posizione del Muay Chaiya:

La posizione di Muay Chaiya è probabilmente la migliore posizione di combattimento di Muay Thai e quella preferita dalla maggior parte dei combattenti di Muay Thai.

Può essere paragonato a un frutto durian: se ti avvicini abbastanza, ti farai male a causa delle spine lunghe e protettive.

Questa posizione è stata progettata per consentire la massima protezione. Con esso, il corpo è diviso in due metà e nelle aree inferiore, centrale e superiore.

Con queste divisioni, puoi definire varie armi per il corpo che puoi schierare in diverse situazioni di combattimento.

Con la divisione del corpo in quattro diversi quadranti, ogni parte del corpo è adeguatamente protetta.

Ad esempio, i quadranti inferiori sono protetti dalle gambe mentre i quadranti medio e superiore si affidano alle braccia per la protezione.

La posizione garantisce anche l'economia di movimento, portando a manovre offensive rapide e letali.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI