sabato, Ottobre 16, 2021
Home Lifestyle Animali Cosa mangiano i lemming?

Cosa mangiano i lemming?

I lemming, straordinari abitanti della tundra, hanno da tempo attirato l'attenzione degli scienziati con le loro migrazioni e l'incredibile fecondità.

Questi piccoli roditori della famiglia dei criceti svolgono un ruolo molto importante nell'equilibrio della tundra.

Paradossalmente, ma senza questi piccoli animali nelle condizioni del nord, molte specie di animali e uccelli che abitano questi luoghi aspri non potrebbero esistere. Il motivo è che i lemming sono il principale tipo di cibo per i predatori del nord.

Guardando questi agili animali, non penseresti che abbiano una vita difficile. Questi topi o criceti sono costantemente in movimento. Sono molto attivi, corrono sempre da qualche parte, di fretta e masticano tutto il tempo.

Inoltre, i lemming non mangiano a loro piacimento, ma secondo un programma. Per circa un'ora mangiano intensamente. Poi per un'ora e mezza o due ore si nascondono e dormono. Poi ancora, un'ora di mangiare e due ore di riposo. Tra questi importanti processi per loro, riescono ancora a cercare cibo, fare una passeggiata e impegnarsi in procedure di estensione della vita. Ma la cosa principale è il cibo. E così tutto l'anno, in qualsiasi periodo dell'anno, estate o inverno.

Cosa mangiano i lemming in estate?

Non sono esigenti riguardo al cibo e sono quasi onnivori. Ma la loro dieta deve cambiare a seconda della stagione. Questo perché c'è un'enorme differenza tra le condizioni meteorologiche estive e invernali nella tundra. Le estati sono brevi ma calde ea volte anche calde, e poi la tundra è ricoperta da un tappeto di vegetazione. Questo periodo dell'anno è un libero per tutti per i lemming.

In estate, i lemming mangiano tutto ciò che cresce intorno a loro. Si tratta di piante erbacee e di bacche: camemoro, mirtillo, mirtillo, veronica, rovo, che in estate abbondano in questa regione. I lemming possono mangiare carici, funghi, semi di piante e, se catturati, qualsiasi insetto. Se l'anno è buono, i lemming si moltiplicano rapidamente per l'abbondanza di cibo e, di conseguenza, l'aumento del loro numero garantisce un buon nutrimento per tutta la fauna selvatica, sia animali che uccelli, perché i lemming sono cibo per loro. Ma l'estate da queste parti è brevissima e le giornate fredde arrivano presto.

Cosa mangiano i lemming in inverno?

Ad agosto, la vegetazione lussureggiante si estingue e in autunno la tundra è ricoperta di erba avvizzita e in alcuni punti diventa quasi nuda. Solo in pianura le aree rimangono ricoperte di licheni. Ora il menu dei lemming è notevolmente ridotto. La breve estate settentrionale finisce e inizia il lungo inverno. E ora questi aborigeni della regione polare devono iniziare a mangiare il cosiddetto mangime dal basso.

La dieta principale in questo momento è il muschio di renna, ma in realtà non è nemmeno un muschio e non è affatto una pianta, ma un lichene peculiare che in linea di principio appartiene a una categoria speciale di organismi, ma è abbastanza nutriente. Pertanto, con una grande quantità di muschio, i lemming non corrono il rischio di morire di fame. Oltre al lichene, i lemming si nutrono di corteccia sui cespugli, rastrellano la neve e arrivano alle radici di varie piante, rosicchiano la corteccia di betulla su tronchi di betulla nana o salice polare. Anche i muschi verdi o di torba sono di grande aiuto nella nutrizione dei lemming.

Mangiano volentieri gusci d'uovo dai nidi di uccelli abbandonati. Nei luoghi in cui pascolano le renne, le vecchie corna lasciate cadere dalle renne vengono lasciate sotto la neve, che i lemming possono facilmente affrontare, schiacciandole in piccoli pezzi con i loro potenti incisivi anteriori. Quando arrivano il freddo e le tempeste di neve, i lemming non vanno in letargo ma sono attivi. Sotto la neve nella lettiera di palude muschiosa o all'interno di dossi, organizzano tane spaziose con passaggi profondi, fanno depositi lì e si riproducono. Scavando gallerie sotto la neve, estraggono le radici delle piante e reintegrano così la loro razione; nei giorni caldi, escono.

I lemming mangiano molto. Un animale adulto può mangiare il doppio di quanto pesa in un giorno. Pertanto, non sorprende che i lemming a volte devastino i luoghi in cui vivono. Non succede spesso, una volta ogni pochi anni. Ma quando ciò accade, i lemming sono costretti a cercare nuovi posti dove stabilirsi. È allora che avvengono le famose migrazioni di massa dei lemming. Prima uno alla volta, poi in enormi valanghe viventi, i lemming si muovono in una direzione nota solo a loro, divorando tutto ciò che incontrano. Se incontrano corpi d'acqua sulla loro strada, questo non li ferma, si gettano in acqua e nuotano verso l'altra riva, e poi si spostano. E sebbene gran parte di loro muoia durante tali traversate, salva la vita dei sopravvissuti.

I veterani del nord dicono che durante una di queste migrazioni, nuvole di lemming sono passate attraverso un villaggio, mangiando tutto ciò che incontravano. Dopo di che, il villaggio cessò di esistere. Ebbene, fino a che punto ciò sia vero non è noto, ma i periodi di migrazione dei lemming diventano una festa per tutti gli abitanti della tundra perché diventano facili da predare lungo la strada. I predatori a quattro zampe e piumati si avventano sugli ignari lemming durante la transizione e li divorano a migliaia e li nutrono al macello per i loro piccoli. In tali anni il numero di uccelli e animali nella regione polare aumenta più volte. Quindi, a costo della loro vita, questi animali aiutano a salvare molti degli abitanti dell'estremo nord.

Come mantenere i lemming e cosa nutrire?

Dal momento che i lemming sembrano piuttosto carini, negli ultimi anni ci sono state molte persone disposte a prenderli come animali domestici.

Tuttavia, non tutti riescono a tenere questo animale in casa per molto tempo. La cosa principale è creare le loro condizioni abituali.

Tienili in una gabbia spaziosa, poiché sono molto attivi, possono divertirsi tutto il giorno.

Sul pavimento della gabbia deve essere collocata una copertura volumetrica, dalla quale potrebbero fare un nido e fare i loro passaggi. Può essere muschio secco o ramoscelli, ma sicuramente i materiali naturali e sintetici non devono essere abbattuti perché potrebbero cercare di usarlo per il cibo.

È meglio tenerli in coppia. Sono abituati al fresco, quindi la gabbia non dovrebbe essere in una stanza riscaldata.

Dal momento che sono poco esigenti nella loro alimentazione, possono essere nutriti con tutto ciò che è rimasto dalla tavola dell'ospite.

Ma oltre a ciò, la loro dieta deve includere:

  • Pangrattato – quasi tutti i tipi di cereali.
  • Frutta e verdura fresca e secca.
  • Cereali integrali ed erbe aromatiche.

Tieni presente che sebbene i lemming assomiglino ai criceti più comuni, sono tutt'altro che così amichevoli. Sono abbastanza capaci di balzare e persino mordere. Inoltre, nel periodo della pubertà, sono piuttosto chiassosi e difficilmente riuscirete a domarli. Tuttavia, mentre i lemming vivono circa due anni in natura, possono durare circa quattro anni in un ambiente domestico adeguato. Sappi, però, che non ti lasceranno annoiare, giorno e notte. Buona fortuna!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI