martedì, Giugno 25, 2024
HomeLifestyleViaggi10 cose da fare a Big Pine Key (itinerario + suggerimenti)

10 cose da fare a Big Pine Key (itinerario + suggerimenti)


Questo post è stato scritto da Nicole Edwards, una scrittrice freelance di vela solista per BMTM.

Big Pine Key mi ha ricordato le Bahamas, almeno quel poco che ricordo della mia infanzia lì. Il mio cuore batteva forte mentre pedalavo attraverso l’isola pacifica, circondata dall’Oceano Atlantico e dal Golfo del Messico. Mi è piaciuto costeggiare le strade secondarie, avvistare cervi e poi fare un breve viaggio nello splendido Bahia Honda State Park attraverso l’Overseas Highway.

Big Pine non farà mai notizia come l’isola più turistica del paese, poiché supera semplicemente tutte le altre quando si tratta di quella sensazione di “vere chiavi”. Ecco come puoi sperimentarlo anche tu:

Cose da sapere prima di partire

Big Pine Key (che puoi raggiungere tramite Flixbus) è un paradiso per la fauna e la natura tropicali. L’isola è di circa dieci miglia quadrate e la maggior parte del territorio è dedicata alla protezione dei cervi chiave in via di estinzione che vivono qui.

Se ami andare in bicicletta, allora Big Pine Key potrebbe benissimo essere una buona destinazione. Con decine di chilometri di sentieri sicuri, puoi facilmente esplorare le tranquille strade secondarie che si addentrano nel cuore del paese dei cervi di Key.

Per non parlare del fatto che le chiavi circostanti, come Bahia Honda, sono accessibili tramite l’autostrada d’oltremare, che ha anche una pista ciclabile designata. Se non sei un motociclista, allora un’auto è il modo migliore per esplorare.

Se visiti Big Pine, tieni presente che i cervi e gli alligatori sono molto abituati agli umani e non saranno disturbati dalla tua presenza. Indipendentemente da ciò, non puoi nutrire o toccare la fauna selvatica.

Cose da fare a Big Pine Key

1. Rifugio nazionale dei cervi chiave

Quasi l’intera isola di Big Pine (e anche la vicina No Name) è dedicata al National Key Deer Refuge, accessibile tramite Key Deer Boulevard. Percorri semplicemente quella strada e cerca i cervi.

C’è anche un centro visitatori fuori dalla US1. Quando sono entrato, mi hanno detto che il momento migliore per vedere i cervi è dopo le 16:00, quando gli animali escono per nutrirsi.

Il cervo Key, la specie più piccola di cervo nordamericano, non si trova in nessun’altra parte del mondo. La loro popolazione in diminuzione è protetta dall’Endangered Species Act.

Ne ho visti due durante il mio giro in bicicletta. Un maschio mi guardò a malapena, scegliendo invece di attraversare la strada mentre le macchine rallentavano per farlo passare. Sono così piccoli che pensavo fossero bambini, invece erano già cresciuti!

2. Buco blu

Blue Hole è il più grande specchio d’acqua dolce di tutte le Florida Keys, ma in realtà è piuttosto piccolo. Era una cava di roccia all’inizio del 1900, durante la costruzione della Henry Flagler Overseas Railroad, che veniva utilizzata per portare rifornimenti a Fort Jefferson a Key West. Ora funge da dimora per iguane, cervi chiave, uccelli e due alligatori (ho avuto la fortuna di vederli entrambi).

C’è un piccolo parcheggio a lato della strada e poi un sentiero che conduce a un belvedere. Il sentiero prosegue poi oltre il belvedere e termina davanti a una radura naturale in riva al lago.

Devi davvero rimanere sul sentiero per tutto il tempo, perché ci sono alberi velenosi (con una corteccia dall’aspetto di calicò) nella foresta. Ho appeso il mio treppiede GorillaPod a un albero che doveva essere legno velenoso (che è dieci volte più forte dell’edera velenosa), perché mi sono ritrovato con un’eruzione cutanea così grave che ho dovuto fare un’iniezione di steroidi al pronto soccorso.

3. Sentiero naturalistico di Jack C. Watson

Nascosto nel National Key Deer Refuge c’è un breve anello naturalistico di un miglio che ti conduce attraverso una foresta di pini tagliati. È completamente pianeggiante, il che rende facile una passeggiata, ma ha pochissima ombra, quindi porta un cappello. Il sentiero si trova appena oltre il Blue Hole ed è una bella pausa dalla più trafficata Overseas Highway. Cartelli informativi fiancheggiano la passerella e le panchine sono sparse ovunque. Il parcheggio è piccolo e distante dalla strada.

4. Artisti nella Galleria del Paradiso

Se ti piace l’arte, dai un’occhiata a questa galleria d’arte cooperativa, che presenta opere di quasi 40 membri. È stato aperto per la prima volta nel 1994, quando un piccolo gruppo di amici ha mostrato le proprie opere d’arte in un negozio vuoto. La galleria offre lezioni, ricevimenti settimanali durante l’alta stagione e artisti in visita. L’attenzione si concentra sulle belle arti in acrilico, olio e acquerello, oltre a ceramica, scultura, tessitura e gioielli.

5. Ponte storico

Se non fai nient’altro intorno a Big Pine, devi almeno vedere questo storico ponte ferroviario. Puoi vedere un’estremità da Calusa Beach nel Bahia Honda National Park, o fare quello che ho fatto io…

Poco prima di arrivare a Bahia Honda (provenendo da Big Pine), vedrai un enorme ponte ferroviario. Prima di proseguire lungo la Overseas Highway che le corre parallela, cerca una stradina che devia sulla destra. Questa strada finisce in un terreno non asfaltato, e quando c’ero io, non c’era nessun altro! Avevo tutto lo spazio per me per ammirare le vedute della nuova e vecchia costruzione che porta così tanto significato storico e sostiene l’economia di oggi.

Quando Henry Flagler visitò le Florida Keys nel 1878, ebbe una visione del paradiso e quindi finanziò la costruzione dell’intera ferrovia che collegava le isole, iniziata nel 1904 e comprende un totale di 23 ponti. Questo ponte fu completato nel 1912, ma è unico nell’intera ferrovia a causa delle acque profonde che attraversa. Doveva essere costruito con capriate in acciaio per una maggiore stabilità. Quando fu ritirato, una parte del ponte fu rimossa per consentire il passaggio delle barche.

6. Autostrada d’oltremare

La Overseas Highway attraversa tutte le Florida Keys, collegandosi l’una all’altra come chiavi su una catena. Big Pine ha alcuni dei tratti più belli dell’autostrada d’oltremare, grazie allo storico ponte e all’acqua spalancata vicino a Bahia Honda.

La spalla è abbastanza larga per pedalare in sicurezza e i ponti non sono particolarmente ripidi. Tuttavia, a causa di tutto il marciapiede, fa incredibilmente caldo. Ho dovuto fermarmi a una stazione di servizio per comprare un litro d’acqua, perché non ne avevo abbastanza nella mia bottiglia d’acqua.

7. Parco Statale Bahia Honda

Bahia Honda State Park si trova a poche chiavi a nord di Big Pine. È aperto dalle 8:00 al tramonto e costa $ 2,50 per pedone o ciclista e $ 8,00 per veicolo. Una volta superato il cancello, ti trovi faccia a faccia con l’Oceano Atlantico e poi hai la possibilità di svoltare a sinistra oa destra. La maggior parte dei servizi del parco sono sulla destra: un minimarket, un piccolo porto turistico, cabine, campeggi, un sentiero per il vecchio ponte e spiagge. Sandspur Beach è l’unica attrazione sulla sinistra, ma era anche una delle mie preferite.

Ci sono tre spiagge a Bahia Honda: Sandspur, Loggerhead e Calusa (ognuna è descritta di seguito). A seconda della direzione del vento, potresti voler visitare una spiaggia piuttosto che un’altra, perché le onde potrebbero essere più calme.

Una nota sulle spiagge: potresti notare un odore strano. Questo è dalle alghe che si lavano a riva; quando si scompone, rilascia zolfo. Poiché l’alga fa parte della natura, il parco non la rimuove.

8. Spiaggia di Sandspur

Questo è uno splendido tratto di costa con splendide viste sull’Oceano Atlantico. È un’ottima spiaggia per passeggiare perché è così lunga. Quando ho visitato, c’erano piccole onde che lambivano la soffice sabbia bianca e la maggior parte delle alghe era più in alto sulla spiaggia. Ci sono bagni e docce pubblici, oltre a un parcheggio.

9. Spiaggia di caretta

Loggerhead Beach è più stretta di Sandspur a causa della vegetazione che fiancheggia il bordo e la strada, ma poiché si estende sulla costa orientale dell’isola, è abbastanza lunga per una tranquilla passeggiata di qualità lungo l’oceano. Questa è anche una buona spiaggia per prendere un kayak o un paddleboard.

10. Spiaggia Calusa

Questa zona sabbiosa del litorale si trova sul lato sud-ovest dell’isola ed è un po’ più piccola delle altre spiagge. Poiché è nascosto dall’oceano e circondato da ponti, è più protetto dal vento. Questo rende l’acqua in genere molto più limpida nel giorno medio rispetto alle altre spiagge. C’è un’area designata per nuotare e fare snorkeling, ed è l’unica spiaggia con vista sul ponte ferroviario Bahia Honda dismesso.

Posti dove mangiare

Nessun nome Pub

La gente viene da Key West solo per cenare in questo pub, famoso per la sua atmosfera funky, il cibo pluripremiato e migliaia di banconote da un dollaro spillate ovunque. C’era una fila fuori dalla porta quando ho visitato, ma sorprendentemente nessuna attesa! Non c’è abbastanza spazio all’interno perché la padrona di casa possa salutare tutti coloro che vogliono mangiare qui.

Puoi scegliere di sederti al bar, nell’area salotto all’aperto coperta o nella capanna tiki. Dato che ero solo e fuori faceva un po’ caldo (soprattutto dopo aver girato in bicicletta), ho scelto il bar e ho incontrato alcuni vacanzieri abituali che fanno del No Name Pub una delle loro migliori tappe. Ho ordinato l’hamburger ma mi è stato detto che la pizza è da morire.

No Name Pub si trova a poche strade dal National Key Deer Refuge, il che lo rende un ottimo posto per mangiare un boccone prima di continuare con le tue esplorazioni di Big Pine.

Buona cospirazione alimentare

Qui troverai tantissime scelte alimentari sane e biologiche, oltre a opzioni vegane e senza glutine. C’è anche un juice bar e una gastronomia. I prezzi sono super convenienti, con la maggior parte delle voci di menu inferiori a $ 10. Il mercato alimentare associato vende erbe, vitamine e integratori, cereali antichi, snack, creme solari amiche della barriera corallina, oli essenziali e prodotti a base di CBD. Vengono offerti anche servizi olistici, come reiki e massaggi.

Posti dove stare

Il Barnacolo B&B

Questo è un bed and breakfast eclettico composto da ville in stile caraibico. Alcune camere hanno vista sull’oceano, veranda privata, angolo cottura e vetrate colorate. Tutte le prenotazioni includono l’accesso a una spiaggia privata, biciclette e kayak gratuiti, grigliate e una capanna tiki. Se vuoi andare a pescare, puoi effettuare una prenotazione charter qui. Le tariffe partono da $ 249 a notte. Prenota una stanza qui.

Parco Statale Bahia Honda

Il parco ha diverse sistemazioni che vanno dal primitivo (si pensi: un’amaca su un albero) alle capanne su palafitte con vista sulla baia. Se hai un camper o vuoi campeggiare nella tua tenda, puoi soggiornare in uno dei lotti sul lungomare che si affacciano sull’Oceano Atlantico, Buttonwood, Sandspur o Bayside. (Bayside non ha allacciamento elettrico, ma puoi dormire nella tua amaca.) Puoi effettuare una prenotazione qui.

Per soggiornare in una cabina, che comprende una cucina completa, due camere da letto, un portico e un ponte, è necessario effettuare una prenotazione con almeno 11 mesi di anticipo.

***

Big Pine è una gemma nascosta delle Florida Keys. L’acqua è meravigliosa, la natura ispira, la fauna selvatica è fantastica, il cibo è delizioso e le piste ciclabili sono liberatorie. Ritornerei sicuramente solo per prendere tutto in un po’ di più.

Se andassi a Big Pine Key, quale pensi che sarebbe la tua parte preferita?

Circa l’autore: Nicole Edwards è una velista solista che attualmente sta facendo il giro del mondo sul suo Columbia 26 del 1968, lo S/V Arta. Ha visitato Costa Rica, Russia, Ucraina, Germania, Polonia e circa la metà degli Stati Uniti, inclusa l’Alaska. La sua parte preferita del viaggio è stabilire connessioni con la gente del posto che condivide la conoscenza interna, essere introdotta in un’altra parte della sua casa sul pianeta Terra e aggiungere tutto al suo cuore.



RELATED ARTICLES

Most Popular