Cosa sapere prima di andare a Tashkent, in Uzbekistan

0
54

Dai plov mecca ai bar karaoke, dai bazar superlativi alla vita nei parchi, una guida completa alla capitale dell'Uzbekistan.

Duemila anni fa, i commercianti di spezie indiani e i venditori di seta cinesi passavano attraverso i famosi bazar di Tashkent, nel punto d'incontro delle Vie della Seta, diretti in Europa. L'Uzbekistan, una nazione prevalentemente musulmana, ha un patrimonio culturale diversificato e Tashkent è una città cosmopolita e multietnica, patria di uzbeki, kazaki, discendenti di nomadi mongoli, armeni, tagiki e persino (forse) dagli occhi verdi, dai capelli rossi discendenti degli eserciti di Alessandro Magno. I russi si stabilirono nella regione quando faceva parte dell'Unione Sovietica e il trasferimento di massa di Stalin portò coreani, tedeschi del Volga e tartari di Crimea. Dopo il terremoto del 1966, che rase al suolo la maggior parte del centro di Tashkent, un'ondata di operai edili sovietici arrivò in città, che conserva ancora un sapore sovietico.

Dopo l'indipendenza dall'Unione Sovietica nel 1991, il regime autoritario di 25 anni del presidente Islam Karimov è stato criticato per la sua repressione e le violazioni dei diritti umani. Ma le cose stanno cambiando in meglio. Karimov è morto nel 2016 e sotto il suo nuovo presidente, Shavkat Mirziyoyev, lo stato un tempo riservato ha compiuto alcune grandi riforme politiche ed economiche, e ha allentato un po 'la sua presa sulla stampa e sulla libertà di espressione. C'è un cauto senso di ottimismo a Tashkent. L'Uzbekistan sta diventando un luogo entusiasmante e le infrastrutture di viaggio migliorano continuamente.

I palazzi di Hamid Olimjon Square. Foto di: Alice Allan

Conosci le regole. A partire dal 2019, è possibile viaggiare senza visto per un massimo di 30 giorni per i cittadini di 46 paesi, tra cui la maggior parte dell'Europa, Canada, Australia e Nuova Zelanda. Altri 76 paesi possono richiedere visti elettronici, ma assicurati di avere tutto in ordine in tempo. (Per maggiori dettagli, visita il sito web.) Raccogli una ricevuta di registrazione dal tuo hotel; mentre esci dal paese, dovrai tenere conto di ogni notte in cui sei stato lì. Avrai bisogno di un passaporto e della registrazione dell'hotel per acquistare una scheda SIM uzbeka.

Collegati online … soprattutto. La maggior parte degli hotel e alcuni bar hanno il WiFi, ma potrebbe essere più lento di quello a cui sei abituato. Internet si è in qualche modo aperto, ma rimane limitato. Siti come Facebook e YouTube a volte sono inaccessibili, quindi considera di procurarti una VPN.

Procurati una mappa. I segni russi sono scritti in alfabeto cirillico e l'uzbeco è scritto in alfabeto romano, tranne che a volte è scritto in cirillico, solo per confonderti. I nomi delle strade sono in uzbeko. Assicurati di scaricare una mappa che puoi utilizzare offline (come Maps.me) se sei in movimento. Detto questo, mentre le mappe utilizzano i nomi delle strade uzbeke, in pratica la maggior parte delle persone conosce i luoghi con i loro precedenti nomi russi. Ad esempio, Osiyo ko'chasi, vicino a dove vivo, è meglio conosciuto come Moskovskaya. Quando chiedi indicazioni stradali, fissa un punto di riferimento piuttosto che fare affidamento sui nomi delle strade. La piazza Amir Timur è utile per il centro della città e l'hotel Grand Mir ti mette nel posto giusto per i ristoranti in via Shota Rustaveli.

La piazza Amir Timur è un buon punto di riferimento per il centro della città. Foto di: Nicola Messana Photos / Shutterstock.com

Parla come un locale. L'uzbeco è parlato a casa, ma il russo è ancora la lingua franca a Tashkent e la maggior parte delle persone è bilingue. Saranno utili alcune parole in uzbeko o in russo. In uzbeko, saluta le persone con asalomu alaykum e dì "grazie" con rakhmat. In russo, "ciao" è zdrahstvuytyeh e "grazie" è spaseeba. L'inglese non è molto parlato tra le generazioni più anziane, ma scoprirai che i giovani di Tashkent sono più che felici di avvicinarti e praticare il loro inglese.

Può scendere fino a -10 gradi centigradi (14 gradi Fahrenheit) in inverno. Foto di: Alice Allan

Scegli la tua stagione. Le temperature di Tashkent, in teoria, variano da -10 gradi centigradi (14 gradi Fahrenheit) in inverno a 50 gradi centigradi (122 gradi Fahrenheit!) In estate. Gli inverni recenti non sono stati così freddi, ma novembre-febbraio può essere nevischio e tetro. A luglio, quando arriva il periodo di caldo intenso (chilla), le persone si scambiano i miti urbani dei semafori che crollano in marciapiedi che si sciolgono. Se vieni in piena estate, aspettati di fuggire dall'aria condizionata all'ombra e fai il tuo giro turistico la mattina e la sera. La primavera è il periodo migliore per visitare (da metà aprile a inizio giugno) quando gli alberi da frutto di Tashkent fioriscono, il sole è abbastanza caldo per la cultura dei caffè e le montagne sono ancora visibili in lontananza. Da fine agosto a metà ottobre è quasi garantito il bel tempo e le belle foglie dorate degli alberi di albicocca nei makhallas (quartieri tradizionali).

Preparati a tenere molti soldi. Foto di: GTbov / Shutterstock.com

Porta con te un grande portafoglio. La valuta dell'Uzbekistan è il soum, e ci sono circa 8.000 soum per dollaro, quindi è inevitabile portarsi dietro una mazzetta di contanti. Fortunatamente, ora sono disponibili 50.000 e 10.000 banconote (quando la maggior parte delle banconote erano 1.000, dovevo trasportare i miei mattoni di denaro in uno zaino). Avrai comunque bisogno di un portafoglio grande per i tuoi piccoli spiccioli. Le carte di credito internazionali stanno iniziando a essere utilizzate, ma non sono affatto ampiamente accettate o affidabili. Le riforme economiche hanno messo fuori gioco gli operatori che cambiano denaro al mercato nero, quindi non sarai più disturbato dal mercato. Porta invece dei dollari e cambiali in qualsiasi banca o grande hotel. Se sei bloccato, puoi prelevare soum e dollari anche nella maggior parte dei grandi hotel, ma gli sportelli automatici non funzionano sempre e potresti dover provare alcuni. Non puoi portare il soum fuori dal paese, quindi assicurati di spenderlo tutto.

Vai sottoterra. Il modo più pratico (e pittoresco) di viaggiare è con la metropolitana progettata dai sovietici, che attraversa la città e ti porta quasi ovunque tu debba andare. Ora, per la prima volta da quando è stata aperta, hai il permesso di scattare foto all'interno della metropolitana, il che è un vantaggio perché ogni stazione è riccamente decorata, alcune con mosaici intricati, altre con lampadari. (Dai un'occhiata alla stazione Kosmonavtlar a tema spaziale, con sorprendenti dischi in ceramica raffiguranti cosmonauti sovietici.) Una corsa singola costa solo 1.200 soum e dovresti acquistare un gettone prima di viaggiare. Aspettati di far perquisire la tua borsa da una delle folle di poliziotti annoiati che sorvegliano la metropolitana e i monumenti nel centro della città.

Usa la metropolitana progettata dai sovietici. Foto di: Lukas Bischoff Photograph / Shutterstock.com

Impara le regole della strada. Sebbene Tashkent sia in qualche modo tentacolare, il sistema a griglia piatta del centro è abbastanza compatto e adatto a camminare. Ma se vuoi prendere un taxi, fermati su un taxi giallo con tassametro e dai un nome a un punto di riferimento, oppure scarica l'app MyTaxi. I tassisti probabilmente non parlano inglese né saranno in grado di leggere le mappe, ma potresti essere in grado di guidarli usando i gesti delle mani e Maps.me se stai andando da qualche parte con cui non hanno familiarità ('sinistra', 'destra' , "straight" in russo è naléva, napráva, priama). Se non riesci a trovare un taxi, prova a tirare fuori la mano ea salire su un veicolo privato. Assegna un nome alla tua destinazione e un prezzo (tra 8-12.000 soum ti porta nella maggior parte dei posti a Tashkent) e se stanno andando in quella direzione, hai un passaggio. Tieni presente che molti conducenti non indossano le cinture di sicurezza e pochi taxi le avranno sui sedili posteriori.

I souk lungo la strada si riempiono di frutta da aprile a settembre. Foto di: Alice Allan

Mangia la migliore frutta del mondo. Da aprile a settembre, i souk lungo la strada traboccano di frutta e verdura succulente a prezzi esigui. Aprile è la stagione delle fragole e maggio porta ciliegie rosse, nere e gialle, così come i morelli acidi. A giugno i venditori ambulanti vendono pesche e albicocche. Luglio è per le angurie, agosto per le prugne, con uva, melograni, pere e cachi che seguono a settembre e ottobre. L'Asia centrale è il luogo di origine delle mele e troverai mele kées-lyi (aspre) e slát-keei (dolci) tutto l'anno, con una varietà molto più ampia rispetto alla maggior parte dei paesi. Gli uzbeki, che amano una buona teoria del complotto, sono pieni di storie dell'orrore sull'acquisto di frutta troppo presto nella stagione. Sono stato avvertito che alle angurie di giugno sono state iniettate sostanze chimiche per maturarle, ma finché vedi la gente del posto che le compra, dovresti essere O.K.

Tutto ciò di cui hai bisogno è plov … Un alimento base dell'Asia centrale, ma un'ossessione in Uzbekistan, il plov (sia un piatto che un metodo di cottura simile al pilaf e al pilau dell'Asia meridionale e del Medio Oriente) è il riso cotto in brodo, con carote, ceci e carne (montone, agnello o manzo). Qui si tratta spesso di agnello, inclusi luccicanti grumi di grasso d'agnello, aromatizzati con cumino e crespini. A Tashkent ci sono un sacco di piccoli locali di plov nascosti, e lo troverai anche nei ristoranti raffinati. Ma se vuoi vivere l'esperienza completa e vederlo cucinato sulle fiamme in enormi calderoni d'acciaio (kazan chiamati), vai al Centro di Plov dell'Asia centrale, una sala da pranzo cavernosa e celebrazione di piatti plov da tutta la regione. In alternativa, prova Uz Samsa Plov, appena fuori dalla piazza Amir Timur, dove in estate puoi sederti fuori e mangiare il tuo plov banchetto su un tapchan (una piattaforma rialzata con cuscini).

Vivi l'esperienza completa e guarda il plov cotto sulle fiamme in enormi calderoni d'acciaio. Foto di: zazdravnaya / Shutterstock.com

… ma non hai bisogno di vivere di solo plov. Non disperare se il plov non fa per te. Prova il lagman, una deliziosa zuppa di noodle uigura a base di agnello; qualsiasi ristorante che pubblicizza Milliy Taomlar (cucina locale) probabilmente lo servirà, ma il ristorante Caravan in via Abdullah Kahhar è una scommessa sicura. È difficile essere vegetariani in Uzbekistan (dovrei saperlo!), Ma potresti provare a chiedere tikva (zucca) o kartoshki (patata) somsas. (Tieni presente che questi potrebbero essere stati cucinati nel grasso di agnello, però.) La maggior parte dei ristoranti di Tashkent offrirà piatti russi insieme a quelli dell'Asia centrale (pensa agli gnocchi pelmeni con aneto o borscht). Sultan Sarai in Shakhrisabz street è una sosta per il pranzo dall'ottimo rapporto qualità-prezzo, così come l'Ariston nel parco Mirzo Ulugbek. Il B & B Coffee House di Shota Rustaveli è il luogo in cui gli espatriati vanno per il brunch domenicale.

Salta il vino. La birra chiara locale Sarbast Original e la vodka russa sono buone opzioni. La maggior parte del vino locale è appena bevibile e il prezzo della roba importata ti farà lacrimare gli occhi.

Prova della vodka russa. Foto di: Chubykin Arkady / Shutterstock.com

Innamorati del brutalismo sovietico. Ama o odi lo stile brutalista, è una grande caratteristica dello skyline di Tashkent. Dopo il terremoto del 1966, a Tashkent sorsero centinaia di blocchi abitativi, alberghi ed edifici ufficiali in cemento armato ma funzionali. Sebbene i blocchi abitativi sovietici stiano iniziando a sembrare un po 'fatiscenti, hanno splendidi mosaici con fanciulle di fattoria, cosmonauti eroici e disegni dell'Asia centrale. Una passeggiata lungo le strade Bobur o Mirobod è un modo semplice per ammirarli. C'è una serie particolarmente impressionante di grattacieli brutalisti vicino alla stazione della metropolitana Hamid Olimjon, dove Mustaqillik Avenue attraversa il ponte. Di notte sono illuminati da luci da discoteca, il che potrebbe comprometterne l'estetica ma sicuramente li illumina un po '. Anche lo sventrato Hotel Moskva vicino al mercato di Chorsu e l'imponente Hotel Uzbekistan, con un design che ricorda un libro aperto, sono piuttosto fotogenici. Quest'ultimo ha un piccolo bar all'ultimo piano da cui si può ammirare la piazza Amir Timur sorseggiando una birra fredda, una vodka o un succo di frutta.

Accademia medica di Tashkent. Foto di: Leonid Andronov / Shutterstock.com 2: Hotel Uzbekistan. Foto di: Peter Ackerman / Shutterstock.com

Sapere chi è Amir Timur … Ogni bambino della scuola uzbeka può dirtelo. Dall'indipendenza, il potente conquistatore del XIV secolo Amir Timur ha assunto un'enorme statura in Uzbekistan. Il presidente della costruzione della nazione Karimov ha scelto Timur come figura ancestrale per il suo paese appena nato, riscrivendone l'identità e liberandosi dalla sua eredità sovietica. Questa rivendicazione dell'identità nazionale ha generato un'ondata di nuovi libri che affermano che Timur e scienziati dell'Asia centrale come Ibn Sina e Al-Biruni, come antichi uzbeki.

… e visita la sua statua. Austero e accigliato, seduto a cavalcioni di un enorme cavallo, Timur presiede un'omonima piazza al centro della città (un luogo che era occupato da Karl Marx). Il giro in circolo della statua di Timur è d'obbligo, soprattutto per vedere quanto sia riverito dai giovani uzbeki. Salta il museo, che è ospitato nella cupola blu di fronte: ci sono molte etichette, ma pochi artefatti.

Ammira la statua di Amir Timur nella piazza al centro di Tashkent. Foto di: Alexander Narrain / Shutterstock.com

Diventa controculturale al Teatro Ilkhom. Questo teatro indipendente (il primo in Uzbekistan) è stato fondato dal regista Mark Weil negli anni '70 e attori provenienti da tutta l'Unione Sovietica accorrevano lì per lavorare con lui. Weil è stato, tragicamente, assassinato nel 2007, ma la sua visione di produrre un teatro di alta qualità, sperimentale e senza censure sopravvive. Appena fuori Pakhtakor Street, l'Ilkhom mette in scena adattamenti e nuovi lavori in russo e uzbeko nel suo teatro a scatola nera da 100 posti. Le sue produzioni coraggiose, a volte provocatorie, sembrano tanto più miracolose nel contesto della vita quotidiana in Uzbekistan, che è stata fortemente regolamentata. Se sei abbastanza fortunato da visitarlo quando c'è una produzione con sottotitoli in inglese, cogli l'occasione. Una volta al mese, il teatro organizza anche un festival rock, con band professionali locali che suonano una miscela di punk, rock e ska con un tocco uzbeko-russo.

Cammina lungo il canale. Il canale Bozsu / Anhor scorre da est a ovest attraverso Tashkent e, sebbene non sia possibile percorrerlo per tutta la lunghezza, alcune sezioni ti portano davanti ad alcuni luoghi interessanti. Il canale è largo e abbastanza profondo da consentire agli abitanti del posto di nuotare tutto l'anno in alcuni punti (la sezione vicino allo stadio Pakhtakor è un buon posto se sei così inclinato). La sezione percorribile più lunga inizia dalla nuova scintillante Moschea Minore e si estende fino a Bobur Street e oltre. Allontanandoti dal canale, puoi visitare monumenti come il memoriale del terremoto e una nuova statua gioviale del presidente Karimov, ma se ti fermi vicino all'acqua c'è anche molto da vedere. Poco lontano dalla Moschea Minore, troverai un cimitero musulmano, ciascuna delle quali reca un ritratto del defunto. Passerai davanti a un circolo di canoa, dove nei fine settimana feroci allenatori gridano incoraggiamento agli atleti. Un lento anello laterale del canale offre il Museo della gloria olimpica, ma il ristorante vicino è probabilmente più allettante.

Il canale Bozsu / Anhor scorre da est a ovest attraverso Tashkent. Foto di: Marina Rich / Shutterstock.com

Trova un affare al Chorsu Bazaar … Puoi raggiungere il bazar più antico e famoso di Tashkent con la metropolitana (stazione Chorsu). Le sue grandi cupole blu ospitano acri di prodotti, dal kazi (salsiccia di carne di cavallo) al kimchi in salamoia. (Al piano superiore ci sono frutta secca e noci. I pistacchi sono importati dall'Iran e costosi, ma l'uvetta, le noci e i semi di albicocca sono economici e deliziosi.) Fuori c'è un enorme mercato coperto di frutta e verdura, e intorno ai margini ci sono artigianato, piante e articoli per la casa. Chorsu è anche un ottimo posto per acquistare ceramiche economiche. La qualità potrebbe non essere buona come un piatto della Valle di Fergana, ma con un po 'di contrattazione puoi ottenere un bellissimo piatto di insalata per meno di $ 15. (Suggerimento per mercanteggiare: dovresti offrire il 50 percento del prezzo di partenza del venditore ed essere pronto ad andartene). Nella sezione del mercato di abbigliamento e tessuti, puoi trovare pantofole di feltro, borse ricamate e bellissimi plaid suzani. Nota: Chorsu è parzialmente chiuso il lunedì.

Prendi la metropolitana fino al famoso Chorsu Bazaar di Tashkent. Foto di: Philip Mowbray / Shutterstock.com

… ma non dimenticare il mercato delle pulci di Yangiobad. Prendi un taxi alle 6 del mattino nei fine settimana e dirigiti a Yangiobad ai margini della città, un vasto mercato delle pulci che minaccia di trasferirsi da anni. Aspettati di arrampicarti sui binari ferroviari, farti strada a gomitate tra la folla in movimento e setacciare pile di cianfrusaglie, ma se ti piacciono i souvenir di seconda mano, ci sono tesori da acquistare a piccoli prezzi. Ogni sezione del mercato ha un tema: c'è un vicolo per parti di trattori, una zona medica dove puoi trovare vecchi strumenti dentali sovietici e denti di metallo, una zona per uccelli e animali e una sezione per vecchie uniformi militari e dell'aeronautica. Gli accessori sovietici come distintivi, bandiere o statuette e stoviglie russe si trovano nella zona degli antiquari. Non ci sono mappe, quindi dovrai chiedere indicazioni a un venditore di bancarelle o semplicemente vagare per il mercato. Potresti persino trovare un tappeto squallido ma autentico dell'Asia centrale per meno di $ 100. (Attenzione, però, che nell'improbabile caso che uno qualsiasi dei tuoi acquisti sia considerato prezioso manufatto nazionale, potrebbe essere confiscato all'aeroporto quando esci.) Alcuni venditori di bancarelle potrebbero essere offesi se li fotografi, quindi chiedi prima di scattare . Sebbene Tashkent abbia tassi di criminalità bassi, è una buona idea controllare le tue tasche e le tue borse nei bazar.

Unisciti alla gente del posto in un parco. Non aspettarti troppa natura in un parco uzbeko; filari di ginepri sono più in stile, e in molti luoghi la gente del posto difficilmente si siede o cammina sull'erba. Al centro della maggior parte dei grandi parchi c'è un luna park rumorosamente rumoroso, e nelle calde sere d'estate, le famiglie uzbeke si accalcano in posti come Anhor (sul canale vicino alla moschea Minor), Mirzo Ulugbek o i parchi Bobur per passeggiare, far girare i loro figli le giostre, mangiare fast food e posare con modelli in fibra di vetro di personaggi dei cartoni animati. È fantastico osservare le persone.

Se esci, preparati a passare il "controllo facciale". Fare festa a Tashkent è una cosa davvero elegante. Le donne sono molto pettinate e truccate, in abiti e tacchi, anche se gli uomini possono probabilmente farla franca con jeans puliti. I buttafuori dei locali notturni ridimensioneranno il tuo abbigliamento, quindi dai la parte della cautela e vestiti per impressionare.

Abbraccia le cover band … Alcuni anni fa, un coprifuoco non ufficiale faceva chiudere i bar alle 23:00. e la polizia fa uscire la gente dalla strada, ma oggi ci sono molti posti dove mangiare, ballare, cantare e festeggiare. Molti ristoranti hanno cover band dal vivo (ho sentito la migliore versione di "The Wall" dai Pink Floyd a Gruzinsky Dvorik, il ristorante georgiano in Abdulla Kahhar street). I talentuosi musicisti di Tashkent si esibiscono in russo, uzbeko, spagnolo, francese e inglese. È una gioia vedere famiglie con nonne e bambini che si divertono sulla pista da ballo. Non essere sorpreso di sentire molto Boney M; hanno girato qui durante la Guerra Fredda e hanno ancora un posto speciale nei cuori uzbeki. Lo Steam Bar in Amir Timur street è il luogo in cui si ritrova la folla studentesca. Puoi ascoltare musica lì quasi tutte le sere e la loro band residente include i vincitori di Russia's Got Talent (Minuta slavy).

… e karaoke. Il karaoke è popolare qui. Un'opzione di alta classe è affittare una stanza privata a Mona in via Yusuf Khos Khodjib e fare uno spuntino mentre canti. Altrove, potresti finire per condividere una stanza con gruppi di gente del posto amichevole e vodka che ti chiederà di unirti a loro in un duetto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui