martedì, Giugno 25, 2024
HomeLifestyleViaggiGuida escursionistica di Tiger's Nest (2023)

Guida escursionistica di Tiger’s Nest (2023)


Controllo orario: 6:00. Ho alzato lo sguardo dalla nostra tenda glamping a Paro, ed eccola lì, l’immagine più distintiva del Bhutan, The Tiger’s Nest, che mi guardava dall’alto. Era il nostro penultimo giorno in campagna e ci stavamo preparando per l’escursione al monastero, la ciliegina sulla torta di un viaggio indimenticabile.

Ormai eravamo in Bhutan da una settimana e avevamo completato tre escursioni, quindi ci eravamo abituati all’altitudine.

Ecco tutto ciò che abbiamo imparato dalla nostra escursione, oltre ad alcuni suggerimenti per aiutarti a preparare la tua:

A proposito del nido della tigre

Seduto precariamente a 800 metri (oltre 2.600 piedi) sopra la valle, il Tiger’s Nest (ufficialmente noto come Paro Takstang) è davvero uno spettacolo da vedere, e ancora più maestoso da vicino.

Si ritiene che Guru Rinpoche sia arrivato dal Tibet nel luogo sacro sul dorso di una tigre e abbia meditato all’interno della grotta montuosa in otto diverse manifestazioni. Attraverso Guru Rinpoche, il buddismo fu poi introdotto in Bhutan. Il monastero fu costruito intorno alla grotta nel 1692 e da allora è diventato uno dei siti buddisti più iconici e sacri al mondo.

Sfortunatamente, ha preso fuoco nel 1998. Tutti i dipinti e i manoscritti importanti e la maggior parte delle statue sono stati distrutti. Il monastero, tuttavia, fu ricostruito e ora è composto da quattro templi. Funziona ancora come monastero nonostante l’elevato volume di visitatori giornalieri.

Come fare un’escursione al nido della tigre

Abbiamo deciso di partire presto e iniziare la nostra escursione alle 7 del mattino; il nostro hotel ha gentilmente preparato la colazione da portare con noi. La nostra guida turistica e autista sono venuti a prenderci al nostro alloggio intorno alle 6:30 e il viaggio verso l’inizio del sentiero è durato circa 20 minuti. Siamo stati una delle prime persone ad arrivare quel giorno.

All’inizio della nostra escursione

All’inizio del sentiero (che è anche il parcheggio), troverai alcune bancarelle che vendono bastoncini da trekking e souvenir, oltre a muli a noleggio. Esatto: se non hai voglia di fare un’escursione per tutto il percorso, puoi noleggiare un mulo che ti accompagni per una parte del viaggio.

Il sentiero è tutto in salita su un sentiero per lo più largo e ben definito. Durante il blocco COVID, le guide turistiche e gli autisti sono stati assunti dal governo per costruire gradini sul sentiero, il che rende leggermente più facile sia la salita che la discesa. Dato che siamo partiti presto, abbiamo avuto la maggior parte dell’escursione tutta per noi.

Vai al tuo ritmo, fai tante piccole pause e non dimenticare di goderti il ​​panorama! Ci è piaciuto molto osservare gli uccelli e ammirare la splendida e mistica foresta di pini blu. Vedrai anche il monastero per tutta la prima metà della tua escursione.

Così vicino eppure così lontano

Dopo aver camminato per circa un’ora e mezza, siamo arrivati ​​a un’apertura dove bandiere colorate di preghiera erano appese ovunque, attorno a due grandi ruote di preghiera rotanti. Se hai noleggiato un mulo, è qui che scendi e prosegui a piedi per il resto dell’escursione.

Da lì, è una breve passeggiata fino alla Takstang Cafeteria, che segna la fine della prima metà della tua escursione. Questo è anche il luogo in cui puoi fare uno spuntino e una pausa in bagno. La notte prima ha piovuto e il Tiger’s Nest è stato bloccato dalle nuvole basse in quel punto, il che mi ha preoccupato, ma la nostra guida era certa che il cielo si sarebbe schiarito presto.

La seconda metà dell’escursione è meno faticosa, ma non fare lo stesso errore che ho fatto io! Ho camminato il più velocemente possibile, perché ero così entusiasta di raggiungere presto il monastero. Ciò ha provocato stordimento e sono stato costretto a rallentare. Ricorda, questa non è una gara e il monastero sarà lì indipendentemente dal tuo orario di arrivo!

Dopo circa un’ora, siamo arrivati ​​al famoso spot fotografico, dove è possibile avere una visione completa del Tiger’s Nest. Se hai intenzione di iniziare la tua escursione presto come abbiamo fatto noi, salva la fotografia per dopo, quando tornerai dal monastero. Siamo arrivati ​​al punto fotografico intorno alle 9:30 e mentre le nuvole si erano diradate, il monastero era ancora molto oscurato.

La parte più difficile dell’escursione sono gli ultimi 700 gradini. Dal punto fotografico, prenderai la scala in pietra fino a un ponte e farai gli ultimi, faticosi gradini fino al monastero. Ho dovuto fare una pausa ogni 10 passi circa! Ancora una volta, ricordati di prenderti il ​​tuo tempo e di andare più lentamente di cui hai bisogno.

Quei passaggi finali sono stati impegnativi!

Quando sarai ufficialmente arrivato al monastero, conserverai cappello, scarpe, zaino, attrezzatura fotografica e telefono in un armadietto. La tua guida ti accompagnerà quindi in un tour del monastero. Ci vuole circa un’ora e sei il benvenuto per fare offerte e meditare.

Farai la tua escursione sullo stesso sentiero. Sempre più persone hanno iniziato a presentarsi intorno alle 10:00 e siamo stati così contenti di aver scelto di fare l’escursione nelle prime ore del mattino.

Come prepararsi per l’escursione nel nido della tua tigre

Durante la pianificazione del nostro itinerario in Bhutan, il nostro tour operator ci ha consigliato di tenere il Tiger’s Nest per ultimo e ha organizzato diverse escursioni prima di allora per aiutarci ad acclimatarci all’altitudine. (Abbiamo incontrato due viaggiatori che hanno fatto l’escursione nel loro secondo giorno di viaggio e l’hanno trovata molto impegnativa.) In ogni caso, se non sei abituato a fare escursioni a tale altitudine, potresti voler portare con te alcuni farmaci per il mal di montagna.

Sono fisicamente in forma e faccio escursioni occasionalmente. Durante la nostra escursione, in alcuni punti mi sono sentito stordito e senza fiato, ma questo è tutto. L’escursione è stata altrimenti molto gestibile e abbiamo visto persone di tutte le età salire sulla via del ritorno.

Se hai intenzione di iniziare la tua escursione presto come abbiamo fatto noi, vestiti sicuramente a strati, perché al mattino fa piuttosto freddo. Ecco cosa ho indossato durante la nostra escursione:

  • reggiseno sportivo
  • Maglietta
  • camicia a maniche lunghe
  • giacca a vento
  • pantaloni da trekking
  • calzini spessi (indispensabili, dato che devi toglierti le scarpe per entrare nel monastero, e i pavimenti in pietra diventano molto Freddo)
  • scarpe da trekking con buoni fili (adoriamo Salomon e Merrell)
  • cappello
  • occhiali da sole

La nostra guida ci ha gentilmente preparato dei bastoncini da passeggio, il che è stato molto apprezzato. Durante la nostra discesa, il sole era in pieno splendore e sono stato più che felice di togliermi la giacca a vento e la maglia a maniche lunghe. (In quella nota, ricorda che stai visitando un luogo sacro e devi vestirti con modestia. Le tue spalle e le tue ginocchia dovrebbero essere sempre coperte.)

Periodo migliore per visitare il nido della tigre

I mesi migliori per visitare il Bhutan (e quindi il Tiger’s Nest) sono aprile e maggio e da settembre a novembre. Abbiamo fatto un’escursione al Tiger’s Nest alla fine di aprile. Ha piovuto la notte prima della nostra escursione, ma il sentiero è rimasto asciutto e abbiamo avuto una giornata limpida e bella il giorno della nostra escursione (dopo che le nuvole si sono dissipate).

Dove alloggiare a Paro

Siamo stati al Tiger’s Nest Camp a Paro, a soli 20 minuti di auto dall’inizio del sentiero. Ogni tenda della struttura ha una vista diretta sul monastero. Dopo aver fatto il check-in nella nostra tenda glamping, ho trascorso un po’ di tempo seduto nel patio, guardando il monastero e sentendomi motivato per l’escursione. La stessa vista è stata anche l’addio perfetto per il nostro viaggio: ricorderò sempre di aver lasciato il campo sentendomi soddisfatto e realizzato. Il Tiger’s Nest è stata una delle escursioni più indimenticabili che abbia mai fatto.

Se visiterai presto il paese, assicurati di controllare il resto delle nostre guide di viaggio in Bhutan:

12 cose da sapere prima di visitare il Bhutan

Bhutan Itinerario di una settimana

Bhutan Budget Guide (+ Suggerimenti per risparmiare!)



RELATED ARTICLES

Most Popular