Come identificare e controllare i bruchi della tenda

0
51

Malacosoma spp.

Chiamami drammatico, ma non c'è nessun altro parassita che incuti la paura nel mio cuore come una massa contorta e dimenante di bruchi di tenda.

Non è per il danno che fanno alle piante, ma perché i loro nidi sembrano usciti da un film dell'orrore.

Un singolo bruco è carino, giusto? Alcuni di loro hanno persino segni che sembrano una faccia felice. Ma in un gruppo… ugh!

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Non sono nemmeno solo i nidi. In una grande infestazione, possono esserci masse che strisciano lungo la strada e sui marciapiedi. Hai mai calpestato un mucchio di bruchi prima d'ora? Doppio uff!

Ti aiuterò a imparare come identificare e sbarazzarsi di questi parassiti.

Ma nonostante quello che ho appena detto sull'essere completamente disgustato da loro – sorpresa! – Ho anche intenzione di spiegare perché dovresti potenzialmente lasciarli in pace.

Ecco di cosa parleremo.

Cosa sono i bruchi di tenda?

"Bruco da tenda" è un termine generico che comprende le larve di tutti i tipi di falene del genere Malacosoma. In tutto il mondo, ci sono circa 26 specie, con sei che vivono negli Stati Uniti.

Una cosa che hanno in comune è che i bruchi creano grandi nidi comuni fatti di fili di seta sugli alberi durante la primavera.

Alcuni creano una sorta di "casa base" da cui partono e tornano durante il giorno, mentre altri creano tende continuamente mentre si muovono attraverso l'albero.

I bruchi della tenda più comuni negli Stati Uniti sono M. californicum, noto anche come bruco della tenda occidentale, M. americana, bruco della tenda orientale e M. disstria, o bruco della tenda della foresta.

M. californicum si trova negli Stati Uniti occidentali, nel Canada sudoccidentale e nel Messico settentrionale. Ci sono diverse sottospecie e possono tutte variare nell'aspetto.

Generalmente, hanno teste blu scuro o nere e i loro corpi sono verdi, neri, arancioni, blu o una miscela di questi colori, con peli fini (setole) che coprono i loro corpi.

Hanno sempre una linea di punti lungo la schiena. Crescono fino a due pollici di lunghezza.

Gli alberi ospiti includono pioppo tremulo, salice, pioppi neri americani e mogano.

M. americana vive negli Stati Uniti orientali e nel Canada sudorientale. Le larve sono nere con una striscia dorsale bianca e punti blu, e sono ricoperte da sottili peli rossastri. Gli individui crescono fino a due pollici di lunghezza.

Questi bruchi tendono a preferire alberi da frutto come ciliegio, pesco e susino, amamelide e legni duri come frassino, betulla, biancospino, acero, quercia e salice.

M. disstria si trova in tutti gli Stati Uniti continentali e nel Canada meridionale. Questi sono marroni con strisce blu pallido e macchie bianche a forma di buco della serratura lungo la schiena. Sono ricoperti di peli fini e chiari.

Questa specie preferisce pioppi tremuli, gomme e querce, ma faranno la loro casa in quasi tutti gli alberi di latifoglie.

A differenza delle altre due sopra menzionate, questa specie non forma una tenda di base a cui stare vicino. Invece, i gruppi vagano tra gli alberi, formando tende più piccole man mano che vanno. Potrebbero anche arrotolare le foglie con la seta per formare piccoli baccelli protettivi.

Meno comuni sono il bruco della tenda di Sonora (M. tigris), che vive negli Stati Uniti occidentali, e il bruco della tenda del sud-ovest (M. incurva), che si trova nel Nuovo Messico, in Arizona, nel Nevada e nello Utah.

Tutti i bruchi della tenda sono sfocati, non lisci e mancano dei grandi ciuffi di peli alle due estremità che hanno alcuni altri bruchi.

Hanno anche tutti una striscia, più strisce o una linea spezzata di macchie sui loro corpi.

Poiché hanno un aspetto diverso e non c'è una caratteristica fisica che li definisca per distinguerli dagli altri bruchi, è più facile identificare i bruchi delle tende in generale dalle tende caratteristiche che producono e dal danno che fanno agli alberi.

I nidi che creano sono fatti di fili di seta che emergono dalle loro teste e di solito si formano nelle inguine dei rami degli alberi.

I nidi iniziano piccoli e compatti in primavera. Con il progredire della stagione, le tende crescono di dimensioni e diventano più larghe mentre si deteriorano gradualmente a causa dell'esposizione al vento e alla pioggia.

Sembrano anche bianco crema all'inizio della stagione, ma gradualmente assumono una tonalità marrone mentre si riempiono di escrementi.

A proposito, nel caso stavi immaginando una tenda fatta di tessuto di seta, i loro nidi sono in realtà più simili nell'aspetto a strati impilati di amache di seta.

Questi parassiti sono mangiatori voraci, masticano il fogliame mentre strisciano lungo i rami degli alberi.

Noterai inizialmente foglie con bordi frastagliati o rami defogliati, seguiti dall'intero albero che viene defogliato in casi estremi.

È interessante notare che, mentre i bruchi strisciano intorno all'albero, lasciano dietro di sé un filo di seta.

Se uno trova un buon ramo pieno di foglie grandi e succose, lascerà intatto il filo in modo che le sue altre larve possano seguire il filo per un buon pasto.

Ma se scende da un ramo senza molto da mangiare, il bruco taglierà il filo in modo che altri bruchi non perdano tempo a cercare cibo lì.

In altre parole, non solo creano alloggi comuni, ma si aiutano anche a trovare il cibo. Sono veri giocatori di squadra!

A volte in piena estate, i bruchi maturano completamente e lasciano i nidi per impuparsi, a quel punto i nidi di seta cadono a pezzi.

Alcune persone raggruppano i webworm (Hyphantria cunea) nella categoria dei bruchi delle tende, ma sono insetti diversi. I webworm creano un nido sciolto nelle estremità dei rami degli alberi, piuttosto che nel cavallo dei rami.

I webworm sono attivi anche in estate e in autunno piuttosto che in primavera.

E infine, per evitare qualsiasi confusione poiché le larve dei due sono simili nell'aspetto, i bruchi delle tende adulte non sono falene zingare.

Falena zingara, Lymantria dispar dispar.

Questi sono Lymantria dispar dispar, un'altra specie di falena di un genere completamente diverso.

Biologia e ciclo di vita

C'è solo una generazione di questo parassita all'anno (grazie al cielo).

Le uova vengono deposte in estate in masse che circondano i rami, incollate con una sostanza appiccicosa che creano chiamata spumaline.

Le masse hanno una tonalità marrone e le uova rimangono sul posto per svernare sull'albero.

I bruchi si schiudono in primavera e si riuniscono per creare un nido comune su un albero dove si ritirano durante la sera e durante il tempo inclemente, emergendo per nutrirsi del fogliame.

Ci vogliono circa sei settimane da quando emergono dalle loro uova a quando si allontanano per formare i loro bozzoli su alberi, edifici e recinzioni.

Man mano che i bruchi crescono, masticano il fogliame degli alberi e possono persino defogliare l'intera cosa in gruppi abbastanza grandi. Una volta che lasciano i loro nidi ed escono da soli per impuparsi, smettono di mangiare.

Poche settimane dopo aver formato i loro bozzoli, le falene emergono per accoppiarsi. La maggior parte delle falene di questa varietà sono di colore marrone opaco e hanno un'apertura alare di circa due pollici. Le falene adulte non mangiano affatto.

Le infestazioni tendono a verificarsi ogni decennio circa e durano un anno o due prima che le falene si spostino in altri luoghi o che i predatori riducano il numero.

Metodi di controllo biologico

In questi giorni, molti esperti raccomandano semplicemente di lasciare da soli questi wiggler. A meno che l'albero non sia già stressato da malattie o altri fattori di stress ambientale come la siccità, un'infestazione non lo ucciderà.

Anche se i bruchi defogliano completamente un albero, dovrebbe riprendersi dopo il decollo dei parassiti.

Inoltre, questi insetti sono una parte importante dell'ambiente naturale e hanno molti predatori naturali. Le larve e gli adulti fungono da fonte di cibo per dozzine di specie di uccelli, pipistrelli, lucertole e altre creature.

Detto questo, ci sono alcuni motivi per cui vorrai eliminare questi parassiti.

Innanzitutto, se fai affidamento sul tuo albero per un raccolto, vorrai sicuramente affrontare un'infestazione a meno che tu non sia pronto a farne a meno o con una resa inferiore al normale.

Questo perché la defogliazione può arrestare la crescita o la produzione dell'albero per tutta la durata della stagione di crescita.

Poiché tendono ad attaccare alberi economicamente preziosi, come gli alberi da frutto, i bruchi delle tende orientali sono solitamente i parassiti più dannosi dal punto di vista finanziario in questa categoria e quelli che molto probabilmente vorrai controllare o sradicare.

I bruchi delle tende della foresta sono una minaccia per gli aceri da zucchero, quindi se li allevi, fai attenzione.

In secondo luogo, gli alberi che sono già stressati da siccità, malattie o altri parassiti potrebbero non essere in grado di resistere a un'infestazione. Se non vuoi perdere il tuo povero albero, dovrai dargli un piccolo aiuto rimuovendo i parassiti.

Un altro motivo per tenere sotto controllo un'infestazione è se hai dei cavalli.

Le fattrici possono mangiare involontariamente i bruchi e il pelo che ricopre le larve si spezza nel tratto digestivo.

I peli quindi si muovono attraverso i loro corpi, perforando la parete intestinale e trasportando i batteri interni in luoghi dove non dovrebbero essere.

Questo provoca il caos che può causare loro di abortire i loro puledri o dare alla luce puledri deboli. E i cavalli che non sono incinti possono mangiare gli insetti e avere problemi agli occhi o al cuore.

Se non è possibile eliminare i bruchi, potresti voler spostare i tuoi cavalli a pascolare in un'area diversa per un po' di tempo.

Nota che i peli fini sui corpi di questi parassiti sono stati segnalati per irritare la pelle di alcune persone, e se tu, tuo figlio o un animale domestico doveste ingerire gli insetti, è possibile che i peli possano causare problemi se dovessero penetrare pareti intestinali.

Infine, se ti danno semplicemente i brividi, sentiti libero di rimuoverli.

Voglio ricordarti, però, che sono un'importante fonte di cibo per molti animali e altri insetti. La loro escrescenza, o cacca, è anche una buona fonte di fertilizzante.

Inoltre, c'è un altro vantaggio per gli alberi e la foresta oltre al cibo extra.

Dopo essere stati defogliati, la maggior parte degli alberi si riprende con più foglie che mai. E mentre sono spoglie, le piante del sottobosco ricevono una grande dose di luce solare.

Quindi, anche se mi vengono i brividi solo a pensarci, scelgo di lasciarli stare nel mio giardino – una tecnica intenzionale che gli scienziati chiamano "tolleranza". Ciò non significa che non do loro un'occhiata buona e calorosa quando cammino (non troppo da vicino), comunque.

Un'ultima nota: se non noti i nidi fino all'inizio dell'estate, non c'è motivo di rimuoverli per cercare di controllare i parassiti.

A quel punto i bruchi sono già maturi e presto andranno avanti. Ma se non ti piace l'aspetto delle ragnatele, sentiti libero di spazzarle via.

Controllo fisico

La soluzione migliore per gestire questi parassiti è semplicemente rimuoverli fisicamente. Ci sono diversi modi per farlo.

Taglia i rami più infestati, purché il nido non si trovi in ​​un ramo principale o su una parte del tronco.

Puoi anche usare una scopa per spazzare i nidi su un telo, quindi insaccare e smaltire gli insetti.

Spazzare e potare al tramonto, al mattino presto o durante un temporale, così puoi essere sicuro di rimuovere i bruchi che sono a riposo o anche di metterti al riparo, non solo il nido stesso.

Non tentare in nessun caso di bruciare i nidi. Prenderanno fuoco e, staccandosi dall'albero, diventeranno bandiere infuocate che sventolano tra i rami. Non solo questo è un grave pericolo di incendio, ma può anche danneggiare l'albero.

Eliminare o rimuovere eventuali masse di uova raschiandole con un coltello durante l'inverno.

Per rimuovere i nidi abbandonati, usa una scopa o un forte getto d'acqua dal tubo.

Controllo biologico

Questi bruchi hanno molti nemici naturali. Mettili al lavoro per te per aiutarti a tenere sotto controllo un'infestazione.

Oltre a incoraggiare gli uccelli a visitare il tuo giardino, puoi anche introdurre coccinelle, mosche tachinidi e vespe parassite nei generi Hyposter, Cotesia e Bracon, nonché Edovum puttleri.

Anche ragni, insetti puzzolenti, insetti soldato, vespe di carta, insetti assassini e merletti li mangiano.

Se non hai un'abbondanza di insetti predatori nel tuo giardino, puoi acquistarne e presentarne molti.

Adulti Lacewing

Ad esempio, Arrico Organics trasporta adulti lacewing e uova.

Bacillus thuringiensis kurstaki (Btk) è efficace contro i bruchi più piccoli lunghi meno di un pollice, ma è meno efficace man mano che diventano più grandi.

Inoltre, la maggior parte del danno all'albero viene già fatto una volta che le larve sono vicine alla loro dimensione adulta, quindi non fa molto bene ucciderle.

Pesticidi organici

Per evitare che si verifichi un'infestazione di bruchi in primo luogo, spruzzare le masse di uova in inverno con un olio dormiente. Questo soffocherà le uova.

Poiché i tempi di applicazione e la quantità consigliata variano a seconda dell'impianto, seguire attentamente le indicazioni del produttore.

Spinosad è un controllo efficace con l'ulteriore vantaggio di non essere dannoso per la maggior parte degli insetti utili là fuori. Funziona anche per diversi giorni dopo l'applicazione.

Spray per insetti da giardino di Monterey

Lo spray per insetti Monterey contiene spinosad e puoi acquistarlo in contenitori da pinta, quarto o gallone presso Arrico Organics.

Infine, il sapone insetticida può essere un buon pesticida organico da usare, ma dovrai fare applicazioni ripetute perché il sapone deve entrare in contatto con le larve per ucciderle.

Assicurati di seguire le indicazioni del produttore per il tipo specifico di albero che stai spruzzando.

Sapone insetticida Bonideide

Bonide è una buona opzione pronta per l'uso in contenitori da 12 e 32 once, che puoi acquistare da Arrico Organics.

Controllo dei pesticidi chimici

Poiché questo non è un parassita che in genere provoca perdite devastanti e poiché non sono disponibili pesticidi specificamente mirati ai bruchi delle tende, non consigliamo di utilizzare controlli chimici per pesticidi.

Farlo potrebbe danneggiare gli altri insetti utili nel tuo giardino, con conseguenze a lungo termine per l'ambiente.

Dovresti anche usare estrema cautela quando uccidi qualsiasi popolazione di insetti nativi, perché ciò può avere un impatto negativo e non intenzionale.

Ci sono parassiti peggiori da avere

So che la mia antipatia per i bruchi delle tende è irrazionale. Hanno davvero più cose buone che cattive!

Di solito non uccidono le tue piante, rendono felici gli uccelli e l'altra flora nel tuo giardino e possono avere un impatto positivo nel giardino.

Inoltre, non sono troppo difficili da rimuovere se proprio non li sopporti. Per quanto riguarda i parassiti, potresti fare molto peggio.

Se puoi praticare la tolleranza, fallo. In caso contrario, speriamo che questa guida ti abbia fornito le informazioni necessarie per affrontare la situazione.

Se è così, faccelo sapere nei commenti. Compagno di tenda bruco nido-aphobes, sentiti libero di suonare così posso sentirmi meno solo!

E se ti senti all'altezza dopo la tua battaglia contro questi striscianti inquietanti, abbiamo alcune altre eccellenti guide per aiutarti affrontare una situazione di parassiti. Dai una lettura a questi:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arrico Organics. Foto non accreditate: Shutterstock.

Informazioni su Kristine Lofgren

Kristine Lofgren è una scrittrice, fotografa, lettrice e amante del giardinaggio da fuori Portland, in Oregon. È cresciuta nel deserto dello Utah e nel 2018 si è recata nelle foreste pluviali del Pacifico nord-occidentale con suo marito e due cani. La sua passione in questi giorni si concentra sulla coltivazione di edibili ornamentali e sulla ricerca di cibo nel paesaggio urbano e suburbano.