domenica, Novembre 28, 2021
Home Senza categoria Come identificare e controllare i vermi dell'esercito di barbabietola

Come identificare e controllare i vermi dell’esercito di barbabietola

Spodoptera exigua

Nonostante il suo nome comune – barbabietola da guerra – indichi un raccolto specifico, nessun giardino è al sicuro da questo parassita. Divorerà di tutto, dal mais ai pomodori ai fiori.

Se solo i nostri bambini amassero tanti diversi tipi di verdure quante le larve immature di questa falena affamata!

Capace di scheletrare le foglie, scavare nelle corone delle piante e uccidere piantine e giovani piante, Spodoptera exigua è un nemico spaventoso.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Fortunatamente, ci sono alcuni passaggi che puoi intraprendere se invadono il tuo lussureggiante orto. Tutto ciò che devi sapere su questi parassiti da masticare è spiegato per te di seguito.

Ecco cosa tratteremo:

Cosa sono i vermi dell’esercito di barbabietola?

I vermi della barbabietola sono originari del sud-est asiatico e sono stati scoperti per la prima volta in Nord America in Oregon nel 1876.

Appartengono alla famiglia dei Noctuidae, insieme ad altri tipi di lombrichi e vermi dell’esercito.

Raramente svernano nelle regioni in cui il gelo uccide le loro piante ospiti, quindi devono reinvadere queste aree ogni anno. Pertanto, i vermi delle barbabietole sono spesso parassiti più significativi negli stati meridionali e in serre.

Danno da verme dell’esercito di barbabietola.

La loro gamma di ospiti è ampia, compresa una varietà di colture di ortaggi, campi e fiori.

Asparago, barbabietole, cavolo, crisantemi, mais, cipolle, piselli, peperoni, pomodori e rape sono solo alcuni dei loro preferiti. A loro piacciono anche le erbacce, come il quarto di agnello, il verbasco, l’erba cipollina e portulaca.

Sia gli adulti che le larve si nutrono delle piante, ma le larve sono la preoccupazione principale. Le giovani larve si nutrono in gruppi e possono scheletrare le foglie. Spesso creano una rete leggera tra il fogliame, attaccando anche le foglie.

Le larve più mature preferiscono le punte crescenti del fogliame e si nutrono da sole, ma possono anche causare danni significativi.

Masticano grandi buchi di forma irregolare nelle foglie, inoltre si insinueranno nelle corone e nei boccioli delle piante. L’alimentazione delle larve può arrestare o uccidere piantine e giovani piante.

Identificazione

Gli adulti sono falene con un’apertura alare di un pollice.

Le loro ali anteriori sono screziate di grigio e marrone, con un motivo a bande irregolari e una caratteristica macchia a forma di fagiolo di colore chiaro.

Le ali posteriori, che sono visibili solo quando volano e nascoste alla vista quando sono a riposo, sono grigio chiaro o bianche con margini scuri.

Spodoptera exigua adulto. Foto di Dumi, Wikimedia Commons, tramite CC BY-SA.

Le uova di verme dell’esercito di barbabietola sono bianco verdastre e sembrano circolari se viste dall’alto, ma se le guardi di lato, vedrai che si assottigliano leggermente alle estremità.

Le femmine adulte ricoprono le uova con uno strato di peli o scaglie, che conferisce alla massa un aspetto sfocato e la protegge da potenziali minacce.

Massa di uova.

La colorazione delle larve dalla pelle liscia varia a seconda del loro stadio di sviluppo e possono raggiungere una lunghezza di un pollice e un quarto.

Durante il primo e il secondo stadio sono di colore verde chiaro o giallo con strisce chiare.

Nel terzo e quarto stadio, si scuriscono dorsalmente e hanno una striscia laterale scura.

La colorazione e i segni del quinto stadio possono variare, ma sono spesso verdi sul dorso, con una striscia ventrale rosa o gialla e una striscia laterale bianca. Potrebbero avere anche alcune macchie scure o trattini dorsali.

Bruco Spodoptera exigua.

Le pupe sono di colore marrone chiaro e lunghe circa mezzo pollice.

Sebbene questi parassiti siano facilmente confusi con il verme dell’esercito meridionale (Spodoptera eridania), le larve di questa specie hanno un caratteristico grande punto scuro posizionato lateralmente sul primo segmento addominale, che può aiutarti a distinguere tra i due.

Biologia e ciclo di vita

Questo parassita può completare diverse generazioni all’anno. In climi caldi, come in Florida, sei generazioni possono essere completate in cinque mesi di clima estivo.

Una generazione può richiedere solo 24 giorni per essere completata, anche se 30-40 giorni sono più tipici. I parassiti di tutte le fasi del ciclo di vita possono essere trovati durante tutto l’anno.

Ogni femmina produce da 300 a 600 uova e le depone in gruppi da 50 a 150 sulla parte inferiore delle foglie, vicino ai fiori e sulle punte dei rami.

Le uova si schiudono entro due o tre giorni durante i periodi di clima caldo e attraversano cinque, o talvolta più, stadi. Ogni fase instar richiede da due a tre giorni per essere completata.

Si impupano a circa mezzo pollice di profondità nel terreno, in camere fatte di particelle di terreno incollate insieme con una secrezione appiccicosa che si indurisce quando è secca.

Gli adulti possono emergere in sei-sette giorni, ma l’impupamento è spesso la fase di svernamento.

Gli adulti sono notturni e fanno la maggior parte del loro accoppiamento e della deposizione delle uova di notte. L’accoppiamento inizia subito dopo la loro comparsa e la deposizione delle uova avviene due o tre giorni dopo, nel corso di tre o sette giorni.

Gli adulti hanno vita breve e muoiono nove o dieci giorni dopo l’emergere.

Monitoraggio

Il monitoraggio è un passaggio cruciale nel processo di gestione. Sapere quando i vermi delle barbabietole stanno invadendo e dove si trovano i punti caldi può aiutarti a decidere quando e dove curarli.

Il monitoraggio può essere effettuato con trappole a feromoni. Nota che queste trappole non sono efficaci nel controllare o ridurre le popolazioni.

Trappola Esca Profumata

Puoi trovare esche specifiche per i vermi dell’esercito di barbabietola all’Arbico Organics, e questi possono essere usati con una trappola delta o trappola ad ala, entrambi disponibili anche da Arrico.

Controlla le tue piante per danni e la presenza di eventuali larve due volte a settimana durante la stagione di crescita.

Non dimenticare di controllare anche le erbacce preferite di questo parassita!

Gli adulti invaderanno il tuo orto dalle aree circostanti, come fossati pieni di erbacce e altri giardini e campi, quindi è utile sapere se sono in giro nelle vicinanze.

Metodi di controllo biologico

Per i mezzi di controllo più sicuri ed efficaci, è meglio utilizzare una varietà di metodi di controllo come parte di un gestione integrata dei parassiti (IPM) per ridurne il numero.

Questi metodi vanno dalla raccolta manuale delle larve all’applicazione di nemici naturali vivi per cacciare i parassiti per te.

Controllo culturale e fisico

Poiché questi insetti amano certi tipi di erbacce, cerca di distruggere le loro erbacce preferite se crescono vicino al tuo giardino, per ridurre la diffusione dai margini alle tue piante.

Esplora spesso il cerotto vegetariano durante la stagione e distruggi il fogliame colpito o raccogli a mano e distruggi le uova e le larve quando le vedi.

Dopo la raccolta, coltiva la trama per esporre e uccidere eventuali prepupe e pupe che si trovano nel terreno.

Puoi utilizzare tattiche e materiali di esclusione, come coperture per file galleggianti, per proteggere le tue piante dalle tarme che desiderano deporre le uova sulle tue piante.

Ma tieni presente che questo sarà efficace solo se non hai avuto un’infestazione in precedenza e sai con certezza che non ci sono già pupe nel terreno, in attesa di schiudersi sotto i filari.

Controllo biologico

Le opzioni di controllo biologico includono l’attrazione o l’acquisto e l’applicazione di nemici biologici naturali per aiutare a mantenere basse le popolazioni di parassiti.

Questi possono essere abbastanza efficaci da mantenere i livelli al di sotto delle soglie di azione per l’utilizzo di trattamenti chimici, ma il tasso di mortalità raggiunto da ciascun nemico naturale varierà in base alla regione geografica e alle colture specifiche che stai coltivando.

Le uova e le piccole larve di questo parassita non sono al sicuro là fuori. Minuscoli insetti pirata, insetti dagli occhi grandi, damigelle e predatori insetti puzzolenti sono tutti a caccia di questi gustosi bocconcini.

Inoltre, due specie di vespe parassitoidi, Chelonus insularis e Meteorus autographae, amano deporre le uova nelle larve. E Lespesia archippivora è una piccola mosca tachinide che prende di mira anche le larve che si stanno facendo strada attraverso le tue preziose verdure.

Ci sono anche alcuni agenti patogeni fungini, tra cui specie di Erynia e Metarhizium rileyi (syn. Nomurea rileyi), che uccideranno alcune delle larve prima che diventino un problema per te.

Formica di fuoco importata rossa.

Anche Solenopsis invicta, la formica rossa importata dal fuoco, attaccherà le pupe, ma sembra essere essa stessa un parassita significativo. Nematodi benefici sono un’opzione migliore per il controllo delle pupe.

Sia le specie di nematodi Steinonerma che Heterorhabditis infetteranno i vermi delle barbabietole nelle loro fasi prepupali e pupali nel terreno.

Nematodi benefici NemAttack e NemaSeek

Entrambi sono disponibili per acquista da Arrico Organics in una pratica confezione combinata. Applicali secondo le istruzioni sull’etichetta per ottenere il controllo sia delle prepupe mobili che delle pupe immobili.

Pesticidi organici

Può essere difficile ottenere il controllo dei vermi delle barbabietole con applicazioni di insetticidi, poiché le uova ricoperte di squame e le giovani larve sono difficili da raggiungere e le larve più grandi e più grandi non sono così sensibili ai pesticidi.

Inoltre, questi insetti hanno sviluppato una resistenza a molti pesticidi comunemente usati.

Sia che tu stia utilizzando pesticidi organici o chimici, la tempistica dell’applicazione è fondamentale. La maggior parte dei prodotti sono utili solo quando vengono applicati prima che le larve siano lunghe mezzo pollice. È molto importante anche una copertura completa, sia delle foglie che le larve stanno mangiando, sia degli insetti stessi.

L’olio di neem può essere usato per combattere le larve. È disponibile da Bonide in bottiglie pronte per l’uso da gallone e quarto di litro, nonché in un concentrato da una pinta, all’Arbico Organics.

Bonide Olio di Neem

Le larve sono sensibili a una varietà di batteri benefici noti come Bacillus thuringiensis v. aizawai, o Bta, che è disponibile presso Arrico Organics con il nome commerciale Agree WG.

Accetto WG

Bta funziona meglio su larve molto giovani, quindi è qui che un attento monitoraggio per trovare le larve prima che siano troppo grandi ripagherà!

Spinosad è anche efficace contro una varietà di parassiti, compresi i vermi dell’esercito.

Bonide Insetticida Super Sapone

Bonide Insetticida Super Sapone, che è disponibile presso Arrico Organics, combina i benefici e gli effetti di Spinosad e del sapone insetticida ed è sicuro per l’uso su piante commestibili e ornamentali.

Pesticidi chimici

I parassiti resistenti ai pesticidi rappresentano un grosso problema sia per i giardinieri che per gli agricoltori, e il verme della barbabietola non fa eccezione.

I prodotti chimici sono usati frequentemente e abbondantemente sul fogliame delle colture sensibili per prevenire e controllare le infestazioni di tarli delle barbabietole, e questo favorisce lo sviluppo della resistenza.

Se possibile, utilizzare metodi di controllo alternativi, come quelli descritti sopra.

Sevin killer di insetti

Piretroidi come Sevin, disponibile presso Home Depot, può essere una scelta efficace per affrontare le invasioni di tarli delle barbabietole, a condizione che vengano applicati bene e in tempo.

Ma tieni presente che molte sostanze chimiche sono tossiche per insetti utili, impollinatori e pesci, quindi usali con cautela!

Le creature insaziabili possono essere difficili da controllare

Un insetto come il verme della barbabietola, con un gusto per quasi tutte le colture che potresti voler piantare nel tuo giardino, presenta piuttosto l’avversario.

Aggiungi alcuni fattori complicanti, inclusa la resistenza ai pesticidi, e questi parassiti voraci possono sembrare inarrestabili.

Fortunatamente ci sono alcune opzioni disponibili, inclusi alcuni metodi di controllo culturali, fisici, biologici e, se necessario, chimici.

Hai mai incontrato queste larve sempre affamate, che si fanno strada attraverso le tue piante? Quale verdura sembravano preferire e come le hai affrontate? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

E se il verme dell’esercito della barbabietola non è la tua unica minaccia vegetariana, leggi di altre larve che sgranocchiano piante parassiti, a partire da questi:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Consulta i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arrico Organics e Home Depot. Foto non accreditate: Shutterstock.

A proposito di Sylvia Dekker

Sylvia Dekker è una creativa ispirata alla natura con una laurea in agricoltura, una storia di viaggi di provincia canadesi e una vita piena di pollici marroni, punture di api e segni dell’abbronzatura. Quando Sylvia viaggia, in montagna o nella steppa, raccoglie conoscenze, esperienze e miele, osserva ogni piccola pianta e scrive di tutto.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI