lunedì, Ottobre 25, 2021
Home Senza categoria Identifica e controlla 7 comuni parassiti del cactus di Natale

Identifica e controlla 7 comuni parassiti del cactus di Natale

Il cactus di Natale, Schlumbergera spp., È un termine generico per specie e ibridi di flora tropicale epifita che crescono su alberi e rocce, sotto i baldacchini delle foreste pluviali sudamericane.

Come piante d'appartamento, sono facili da curare e possono essere manipolate per fiorire ogni anno in un momento particolare, per molte piacevoli stagioni di vacanza.

La nostra guida alla coltivazione di cactus di Natale discute ampiamente di tutto ciò che devi sapere per una coltivazione di successo.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

In questo articolo, presentiamo sette parassiti comuni al cactus di Natale e come gestirli.

Ecco la formazione:

7 parassiti comuni dei cactus di Natale

Gli insetti prendono di mira il fogliame per soddisfare i loro bisogni di nutrimento e riparo.

Scopriamo quali potrebbero causare problemi alla tua pianta.

7 parassiti comuni dei cactus di Natale

Un cactus sano è il meno suscettibile ai parassiti.

Quando fornisci un luogo con luce solare indiretta, una pentola piena di terriccio per vasi ricco di sostanze organiche e ben drenanti e acqua solo quando i primi uno o due pollici del terreno si sentono asciutti, i tuoi problemi dovrebbero essere pochi.

Tuttavia, gli insetti tendono comunque a presentarsi.

A volte, anche con la massima cura, un mezzo di invasatura di scarsa qualità ospita larve di insetti.

Oppure i parassiti possono agganciare un passaggio all'interno di persone e animali domestici, piante che sono state estive all'aperto o una brezza che passa attraverso una porta o una finestra aperta.

Incontriamo sette parassiti comuni. Non sono dannosi per l'uomo, ma tutti possono distruggere il fogliame in caso di un'infestazione grave e incontrollata.

1. Afidi

Gli afidi, Aphidoidea spp., Sono insetti dal corpo molle che succhiano la linfa che entrano dall'esterno. Esistono numerose specie in una gamma di colori tra cui giallo, verde, rosa, nero e marrone.

A loro piace una grande quantità di fogliame succoso da masticare, quindi i cactus che sono comodamente umidi e ben nutriti sono i bersagli principali, rendendo questo parassita difficile da evitare.

Le ninfe nate dal vivo e gli adulti sia alati che non alati si nutrono di tessuto fogliare, provocando ingiallimento e deformità.

Le escrezioni appiccicose chiamate melata inibiscono la fotosintesi e creano un terreno fertile per una serie di malattie fungine indicate collettivamente come muffa fuligginosa.

Ci sono una varietà di modi per gestire gli afidi.

Per prima cosa, porta il cactus nel lavello della cucina e sciacqualo con un getto d'acqua costante dall'ugello spray.

Lavare quanti più afidi possibile nello scarico.

Posiziona una trappola appiccicosa vicino alla pentola e / o una ciotola di sapone fatto con una o due gocce di detersivo per piatti per due tazze d'acqua, per attirare e catturare gli afidi volanti.

Per i parassiti persistenti, spruzzare il fogliame con olio di neem orticolo per istruzioni sulla confezione. Questo è un insetticida, fungicida e battericida organico derivato dai semi di neem sempreverdi.

In alternativa, puoi usare l'olio di neem per inzuppare il terreno. Questo è chiamato approccio sistemico, in cui le radici portano l'olio nel fogliame, dove gli afidi lo consumano e muoiono.

Puoi anche spruzzare il fogliame con un prodotto per piante d'appartamento che contiene piretrine, un insetticida derivato dai crisantemi.

Esistono anche pesticidi chimici, come l'imidacloprid, disponibili per uso sistemico. Personalmente, preferirei buttare via il cactus piuttosto che pasticciare con i prodotti chimici, tuttavia, finché utilizzi un prodotto specificamente formulato per uso interno, puoi evitare la tossicità dei prodotti altamente concentrati utilizzati sulle colture all'aperto.

2. Moscerini dei funghi

I moscerini dei funghi, Lycoriella spp., Vivono nel terreno e in altri tipi di terriccio ricchi di materia organica umida e in decomposizione. A volte sono presenti al momento dell'invasatura.

Foto via Alamy.

Le larve appena nate si nutrono di radici e possono causare arresto della crescita e avvizzimento.

Gli adulti svolazzano come moscerini della frutta, mandandoti a cercare una banana marcia. Sono di breve durata, mangiano pochissimo e non fanno male, ma creano fastidio e sembrano sempre essere in faccia.

Uno sguardo ravvicinato a una pianta colpita può rivelare tracce viscide di larve che sono strisciate sopra la parte superiore del mezzo di invasatura e minuscole mosche grigio-nere che volteggiano sopra e intorno al vaso e vicino a fonti di luce.

Inoltre, i segmenti dello stelo possono iniziare a ingiallire.

Con un drenaggio adeguato, evitando l'irrigazione eccessiva e l'uso di un mezzo di impregnazione di qualità, è possibile evitare le epidemie.

L'uso di trappole adesive può aiutare con fastidiose mosche adulte.

I rimedi commerciali sono mirati alle uova, alle larve e alle pupe nel mezzo di invasatura.

Nematodi benefici, nematodi del suolo che si nutrono di moscerini dei funghi, sono un trattamento sicuro.

Un altro è farina fossile alimentare, una polvere di silice derivata dai fossili di alghe unicellulari chiamate diatomee. È impossibile che le larve di moscerini dei funghi strisciano attraverso questa polvere senza ferirsi.

Dissotterra il tuo cactus e sciacqualo, radici e tutto il resto. Lavare il vaso di fiori e ripiantarlo in un terriccio fresco con l'aggiunta di nematodi benefici o farina fossile alimentare per ottenere i migliori risultati.

3. Cocciniglie

Le cocciniglie, Pseudococcidae spp., Viaggiano facilmente da una pianta all'altra, soprattutto quando sono poste in stretta vicinanza l'una all'altra, e c'è un eccesso di umidità disponibile.

Foto via Alamy.

Alcuni tipi succhiano la linfa dal tessuto fogliare sopra il terreno, mentre altri preferiscono le radici.

Hanno un aspetto bianco e sfocato e depongono le uova in una massa che assomiglia a lanugine di cotone. Appassionati di punti stretti, sono spesso visibili nelle articolazioni dei segmenti dello stelo e nelle intersezioni delle radici aggrovigliate.

Un'infestazione incontrollata può portare all'ingiallimento e all'appassimento del fogliame e / o alla distruzione delle radici.

Per affrontare un'epidemia, metti il ​​cactus nel lavello della cucina e risciacqua il maggior numero possibile di cocciniglie con lo spruzzatore.

Per quelli che rimangono, puoi provare a pulirli con un batuffolo di cotone saturo di alcol. Usare cautela, perché lo sfregamento troppo forte rompe le cellule dei tessuti. Risciacquare in seguito.

Puoi spruzzare olio di neem o piretrine per affrontare un'infestazione ostinata dei segmenti del gambo verde.

Se le radici sono colpite, puoi inzuppare il terreno con olio di neem o piretrina per uccidere gli insetti sia sotto il suolo che sopra.

Infine, puoi anche utilizzare un trattamento chimico con imidacloprid a livello del suolo.

Se un'infestazione ha danneggiato le radici oltre il trattamento, potresti essere in grado di trovare diversi segmenti di stelo non interessati da propagare.

Le cocciniglie possono essere difficili da eliminare. Trattare tutte le piante in prossimità di quella infestata, consentire un'ampia circolazione d'aria per limitare ulteriormente la diffusione e il trasferimento, e non esagerare.

4. Red Spider Mites

Gli acari del ragno rosso, Tetranychus urticae, spesso arrivano in casa sul dorso di animali domestici, scarpe di persone o foglie di piante d'appartamento che hanno trascorso del tempo all'aperto.

Tecnicamente aracnidi piuttosto che insetti, gli acari del ragno rosso sono insetti a otto zampe che girano per la ragnatela che sembrano minuscoli punti che camminano rosso-arancio.

Quando colonizzano, appaiono come una massa di scolorimento sui segmenti verdi del gambo di un cactus di Natale.

Foto di USGS Bee Inventory and Monitoring Lab, tramite Wikimedia Commons. Dominio pubblico.

Questi succhiatori di linfa preferiscono luoghi asciutti e polverosi e fanno il loro peggior danno al fogliame stressato dall'acqua. La flora vulnerabile può rapidamente soccombere all'ingiallimento e all'appassimento.

Per liberare un cactus da questo parassita, posizionalo nel lavello della cucina e usa l'ugello spray per rimuovere il maggior numero possibile di acari.

Continua con un'applicazione di olio di neem e assicurati di trattare tutte le piante nelle immediate vicinanze.

Le applicazioni fogliari di prodotti che contengono piretrine sono efficaci contro alcune specie di acari, ma non necessariamente contro questo.

Sciacquare periodicamente le piante o pulirle delicatamente con un panno umido, per evitare l'accumulo di polvere, e ricordarsi di annaffiare quando i primi uno o due pollici di terriccio sono asciutti al tatto.

5. Scala marrone morbida

Gli insetti molli della scala marrone, Coccus hesperidum, sembrano croste appiattite, da giallastre a brunastre. Passano da ninfe immobili a crawler, ma raramente a insetti volanti.

Foto via Alamy.

Questi parassiti prediligono i climi interni particolarmente caldi e secchi. Succhiano la linfa e lasciano una scia di melata che invita la muffa fuligginosa, causando potenzialmente l'appassimento e l'incapacità di assorbire la luce solare per la fotosintesi.

Al primo segno di segmenti di gambo appiccicosi e macchie brunastre, prova a usare l'unghia per rimuovere delicatamente la scala o usa un batuffolo di cotone saturo di alcol denaturato. Sii gentile e risciacqua dopo.

Con il progredire dell'afflusso, potrebbe esserci l'ingiallimento delle foglie.

Per trattare un'infestazione avanzata, spruzzare il fogliame con olio di neem o un prodotto contenente piretrina. Ripetere le applicazioni fogliari secondo necessità. Potrebbe essere necessaria anche un'applicazione sistemica a livello del suolo, per liberare la tua pianta da questo parassita.

Tratta tutte le piante d'appartamento della zona per prevenire la diffusione di questo parassita.

6. Tripidi

Alcuni tipi di tripidi, Thysanoptera spp., Sono considerati insetti utili poiché a loro piace nutrirsi di altri tipi di insetti in giardino.

Altri si nutrono di piante e causano danni fogliari, con conseguente deformità e tessuto giallo, cartaceo o argenteo. E alcune specie si nutrono di polline e danneggiano i fiori.

I tripidi possono entrare in casa su piante che sono state estive all'esterno o su qualsiasi vegetazione che entra in casa. In altre parole, possono essere presenti dal primo giorno, in attesa di emergere.

I tripidi hanno maggiori probabilità di infestare il fogliame troppo secco.

Man mano che si evolvono dallo stadio dell'uovo ad adulti maturi e alati, i loro colori vanno dal pallido e giallastro al marrone scuro o nero, sebbene ci siano delle eccezioni. Puoi anche osservare frass, minuscoli punti neri di escrementi di insetti.

Se li vedi sul tuo cactus di Natale, usa lo spruzzatore sul lavello della cucina per rimuoverne il maggior numero possibile. Applicare olio di neem o un prodotto contenente piretrina sul fogliame o sul terreno per un trattamento sistemico.

7. Mosche bianche

Le mosche bianche, Aleyrodidae spp., Sono piccole mosche che si nutrono di succhi vegetali e possono essere notate per la prima volta nell'incavo di uno stelo segmentato. Quando vengono disturbati, si sollevano in una nuvoletta di bianco cipriato.

Foto via Alamy.

Quando gli adulti e le ninfe appena nate si nutrono, inibiscono la crescita ed espellono la melata che predispone i tessuti alla muffa fuligginosa. Man mano che procedono, i segmenti dello stelo possono ingiallire e iniziare a morire.

Fai un bagno al tuo cactus nel lavandino con lo spruzzatore, quindi metti una o due trappole adesive gialle nelle vicinanze, e magari una ciotola insaponata con una o due gocce di detersivo per piatti mescolato con due tazze d'acqua.

Con diverse applicazioni fogliari di olio di neem o piretrina, dovresti essere in grado di liberare il tuo cactus di Natale da questo parassita, soprattutto se tratti anche le piante vicine.

Per le infestazioni ostinate, potrebbe essere necessario applicare un prodotto sistematicamente a livello del suolo.

Dove acquistare prodotti per la gestione dei parassiti

Innanzitutto, una nota di cautela:

Quando acquisti prodotti per gestire i sette parassiti comuni descritti, scegli solo quelli destinati all'uso all'interno. Considera i bambini e gli animali domestici quando opti per trattamenti chimici non organici.

Quando possibile, tratta le piante all'aperto con il clima stagionale e lascia che si asciughino completamente prima di restituirle a casa.

Gli spray fogliari possono richiedere applicazioni ripetute.

L'uso a lungo termine delle inzuppazioni del suolo è sconsigliato, poiché potrebbe influire negativamente sulle radici. Se una o due applicazioni non funzionano, potresti dover scartare un cactus fortemente infestato.

Ecco alcuni prodotti utili da considerare:

Per catturare i succhiatori di linfa volanti, potresti voler posizionare alcune trappole appiccicose vicino a una pianta colpita.

Trappole appiccicose gialle

Trova trappole adesive gialle per afidi / mosche bianche di Arbico Organics in confezioni da cinque.

Per le larve di moscerini, un'applicazione di farina fossile per uso alimentare potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno. Puoi anche usarlo al momento del rinvaso come misura preventiva.

Terra di diatomee per uso alimentare

Trova farina fossile da Harris tramite Amazon in confezioni da 8 once con punta a sbuffo di facile applicazione.

Un'altra opzione per gli insetti succhiatori di linfa è uno spray fogliare di un prodotto contenente piretrina che può essere utilizzato anche come inzuppare il terreno.

Pianta d'appartamento e insetticida da giardino

Trova piante d'appartamento e insetti killer da giardino da Garden Safe tramite Amazon.

È un prodotto biologico che viene fornito in una bottiglia da 24 once pronta per l'uso in confezioni da uno o quattro.

Per trattare i succhiatori di linfa persistenti, puoi provare l'olio per orticoltura come spray fogliare o inzuppare il terreno.

Bonide Neem Oil

Trova subito l'olio di neem Bonide tramite Amazon in flaconi pronti da spruzzare.

Infine, per gravi epidemie di parassiti succhiatori di linfa, potresti provare un prodotto per piante d'appartamento che contenga il pesticida chimico imidacloprid in una formula adatta all'uso sistemico indoor a livello del suolo.

Controllo sistemico degli insetti delle piante d'appartamento

Trova il controllo sistemico degli insetti per piante d'appartamento da Bonide tramite Amazon in confezioni da 8 once di granuli pronti per l'uso.

Scegli uno, due o quattro pacchetti per ordine.

Non mi infastidire

Il riconoscimento e la gestione sono essenziali, poiché i comuni parassiti dei cactus di Natale come afidi, moscerini dei funghi, cocciniglie, acari rossi, scaglie brune morbide, tripidi e mosche bianche possono causare problemi che vanno dalla crescita stentata, fogliame ingiallitoe appassimento, per radicare i danni e la vulnerabilità a malattie come la muffa fuligginosa.

Inoltre, quando una pianta è infestata, può ospitare dolci scie di escrementi che attirano ancora più parassiti, come le formiche.

Gli insetti possono anche essere vettori o portatori di malattie che possono colpire il tuo cactus o altre piante nella tua casa.

Se dai alle tue piante d'appartamento una vacanza all'aperto, assicurati di ispezionarle per i parassiti e applica olio di neem sul fogliame prima di portarle per l'inverno.

Con un mezzo di invasatura di qualità, la luce solare indiretta e l'eliminazione del sovraffollamento e della saturazione eccessiva, un cactus di Natale è una pianta d'appartamento relativamente senza problemi per gli anni a venire.

Se sei interessato all'apprendimento di più sulla cura dei cactus di Natale, ti consigliamo di leggere queste guide dopo:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto dei prodotti tramite Arbico Organics, Bonide, Garden Safe e Harris. Foto non accreditate: Shutterstock.

A proposito di Nan Schiller

Nan Schiller è una scrittrice con profonde radici nel suolo della Pennsylvania sudorientale. Il suo background include paesaggio e design floreale, una laurea in economia presso la Villanova University e un certificato di merito in design floreale presso Longwood Gardens. Una sostenitrice del giardinaggio biologico con piante autoctone, ha sempre sporcizia sotto le unghie e lentiggini sul naso. Con arguzia e, si spera, un po 'di saggezza, condivide ciò che ha imparato ed è sempre pronta a scavare in un nuovo progetto!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI