mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Senza categoria Identifica e tratta la macchia fogliare di Septoria sui pomodori

Identifica e tratta la macchia fogliare di Septoria sui pomodori

Septoria lycopersici

La macchia fogliare di Septoria può causare gravi perdite nelle piante di pomodoro. Scopri come identificare i sintomi di questa malattia fungina e i controlli culturali che puoi utilizzare per prevenire o ridurre al minimo l'infezione, in questa guida.

Ci colleghiamo ai fornitori per aiutarti a trovare i prodotti pertinenti. Se acquisti da uno dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione.

Come se non ci fossero già abbastanza malattie di cui preoccuparsi quando stai coltivando pomodori, aggiungi la macchia di foglie di Septoria all'elenco.

Questa può essere una delle malattie più distruttive delle piante di pomodoro ed è un problema particolare nelle aree soggette a lunghi periodi di tempo umido e umido.

Sia la macchia fogliare di Septoria che la peronospora si manifestano come macchie sulle foglie, ma è facile distinguerle se sai cosa cercare. Ti aiuteremo a farlo, così potrai determinare quale piano d'azione intraprendere.

Né le tue piantine in serra né le tue piante adulte sono al sicuro da Septoria e questo fungo può colpire in qualsiasi fase dello sviluppo.

Ecco tutto quello che troverai in questa guida:

Sintomi della macchia fogliare di Septoria

Piccole macchie sulle foglie inferiori delle tue piante di pomodoro saranno la prima indicazione che sono infette da questo fungo.

Foto di Paul Bachi, Centro di ricerca ed educazione dell'Università del Kentucky, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

Se infettato, la parte inferiore delle foglie avrà molte piccole macchie bagnate d'acqua che hanno un diametro compreso tra 1/16 e 1/8 di pollice.

Queste macchie avranno un margine marrone scuro e centri grigi o marrone chiaro. Le lesioni possono fondersi insieme in punti più grandi man mano che maturano.

Le lesioni mature avranno molte strutture marrone scuro nei loro centri che assomigliano a macchie di pepe nero.

Questi picnidi sono i corpi fruttiferi dei funghi che producono le spore e sono visibili ad occhio nudo.

Questo fungo infetta raramente il frutto, che rimane commestibile, sebbene possa causare macchie su steli, fiori e calici.

Le foglie gravemente infette diventeranno gialle prima di seccarsi e cadere. Gli spruzzi d'acqua possono far sì che la malattia si diffonda verso l'alto fino alle foglie più giovani e le infetti.

A volte il numero di foglie perse è così alto che il frutto può essere scottato dal sole.

Come distinguere Septoria Leaf Blight da Early Blight

A parte il fatto che la peronospora precoce di solito colpisce all'inizio della stagione, ci sono due modi chiave per determinare se un'infezione è causata o meno dal fungo Septoria lycopersici.

Le lesioni precoci della peronospora non avranno picnidi visibili, quindi se vedi le macchie nere, è probabile che le tue piante di pomodoro siano infette da Septoria.

Le lesioni causate da Septoria mancano del classico occhio di bue che si trova nelle prime lesioni batteriche.

Ulteriori informazioni sulla peronospora precoce in questa guida.

Come si diffonde la malattia

A temperature comprese tra 59 e 80 ° F, i picnidi emanano numerose spore.

Gli spruzzi d'acqua sono un modo comune in cui queste spore si diffondono, ma strumenti, insetti come scarafaggi e persino mani e vestiti possono diffonderli.

Foto del dottor Parthasarathy Seethapathy, Tamil Nadu Agricultural University, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

Se le condizioni sono umide e favorevoli, le tue piante possono essere completamente infettate entro due settimane.

Le spore possono germogliare entro 48 ore, le macchie fogliari possono svilupparsi in appena cinque giorni e i picnidi compaiono entro 7-10 giorni. Il fungo può produrre più spore entro 10-13 giorni.

Tuttavia, le spore non possono infettare le piante a meno che non sia disponibile umidità libera, quindi le infezioni sono più probabili nei giorni di pioggia o in aree con rugiada di lunga durata.

Un certo numero di piante della famiglia della belladonna sono vulnerabili alle infezioni da questo patogeno e fungono da potenziali ospiti. Lì sono in grado di produrre ancora più spore che possono infettare le piante di pomodoro.

Questi includono colture da giardino come patate e melanzana così come le erbacce comuni come la belladonna, la jimsonweed, l'ortica e la ciliegia macinata liscia.

L'agente patogeno non può svernare nel terreno da solo – richiede detriti vegetali per farlo.

Le erbacce solanacee possono spesso vivere anche durante l'inverno e ospitano funghi che possono infettare le tue piante di pomodoro non appena le condizioni sono favorevoli.

Opzioni di controllo culturale

Ci sono molti passaggi diversi che puoi intraprendere per controllare questa malattia e la maggior parte di essi comporta l'eliminazione delle fonti iniziali delle spore.

Foto di Paul Bachi, Centro di ricerca ed educazione dell'Università del Kentucky, Bugwood.org, tramite CC BY-SA.

Sfortunatamente, al momento non sono disponibili cultivar completamente resistenti "Iron Lady" è parzialmente resistente.

Rimuovi le foglie malate

Se prendi un'infezione in anticipo, potresti riuscire a fermarla rimuovendo le foglie inferiori infette e bruciandole o distruggendole.

Non metterli nel tuo cumulo di compost!

Rimuovi le erbacce suscettibili

Sii vigile nel rimuovere le erbacce sensibili che crescono dentro o vicino al tuo giardino o campo.

Pacciame intorno alla base delle piante

Pacciamatura delle tue piante ridurrà le possibilità che le spore si diffondano attraverso gli schizzi di terreno, che può contenere una miscela di spore e detriti vegetali.

Dovresti aspettare fino a quando il terreno si è riscaldato a 70 ° F prima di aggiungere pacciame.

Non innaffiare sopra la testa

L'utilizzo dell'irrigazione aerea aumenterà notevolmente le possibilità di infezione. Per evitare questo destino, innaffia all'inizio della giornata e usa a tubo flessibile alla base delle piante.

Promuove un buon flusso d'aria

Promuovere un buon flusso d'aria consentirà alle piante di asciugarsi più rapidamente dopo che si sono bagnate, riducendo le possibilità che le spore presenti possano germogliare.

Picchettare le tue piante le solleverà da terra e permetterà all'aria di passare attraverso.

Potare e rimuovere le foglie più basse può anche aiutare a diradare le piante, consentendo alle foglie rimanenti di asciugarsi più rapidamente dopo che si sono bagnate.

Rimuovi le piante alla fine della stagione

Se hai un giardino, dovresti rimuovere le piante e smaltirle alla fine della stagione. Se coltivi le tue piante in contenitori, dovresti sterilizzare tutti i vasi prima di usarli di nuovo.

Se stai coltivando i tuoi pomodori in un campo, arare le piante in profondità, in modo che il tessuto non possa fungere da fonte di spore. Il tessuto vegetale deve decadere completamente, altrimenti trasporterà le spore fungine nella stagione successiva.

Ruota colture

È sempre una buona idea ruotare dove coltivi le tue piante di pomodoro, perché così tanti agenti patogeni possono persistere nel terreno.

Se hai combattuto contro la peronospora delle foglie di Septoria, dovresti aspettare due o tre anni prima di far crescere di nuovo qualsiasi pianta solanacea in quella posizione.

Disinfetta i pali e le gabbie

Questo fungo può persino sopravvivere all'inverno sui tuoi pali e gabbie nei climi più caldi, quindi assicurati di disinfettarli se li riutilizzerai.

Per fare questo, puoi spruzzarli con alcol denaturato al 70%. Immergerli nel 10% di candeggina è un'altra opzione, ma fai attenzione a risciacquarli accuratamente, perché la candeggina può danneggiare le tue piante.

Trattamenti fungicidi

Se le tue piante sono gravemente colpite, hai la possibilità di utilizzare fungicidi. Non cureranno le foglie infette, ma possono impedire l'ulteriore diffusione dell'infezione.

La maggior parte dei fungicidi comunemente usati sui pomodori agirà contro la macchia fogliare di Septoria.

Bonide Fung-onil concentrato

Un prodotto consigliato e comunemente disponibile è Bonide Fung-onil Concentrate, che puoi trovare su Tractor Supply Co.

Se stai cercando un fungicida biologico, la classica miscela bordolese è sempre un'opzione.

Questo è un mix di rame e zolfo che è stato utilizzato per controllare i funghi sin dal 1800.

Bonide Copper Fungicide Dust

Offerte Arbico Organics Bonide Copper Fungicide Dust – una formulazione aggiornata della miscela bordolese.

A partire dal primo segno di infezione, applicare queste sostanze chimiche a intervalli di sette-dieci giorni per tutta la stagione.

Controlla regolarmente le foglie per assicurarti che non ci siano punti visibili. Questo ti farà sapere che il fungicida sta funzionando.

I funghi sviluppano spesso resistenza e potrebbe essere necessario passare a una classe diversa di fungicida.

Agisci rapidamente se vedi questi punti

Sebbene sia possibile stroncare questa infezione sul nascere, la macchia fogliare di Septoria può essere un problema serio se coltivi piante di pomodoro.

Il fungo di solito non infetta il frutto, ma un'infezione può causare pomodori poco sviluppati e può rovinare il raccolto.

L'applicazione di una serie di controlli culturali può aiutare a prevenire l'infezione. Tuttavia, se questa malattia colpisce le tue piante nonostante i tuoi migliori sforzi, potresti dover usare fungicidi per tenerla sotto controllo.

Hai incontrato questa malattia? Sei riuscito a salvare le tue piante? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto.

E per ulteriori informazioni su parassiti e malattie che possono influenzare il tuo piante di pomodoro, dai un'occhiata a queste guide dopo:

© Chiedi agli esperti, LLC. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Vedi i nostri TOS per maggiori dettagli. Foto del prodotto tramite Arbico Organics e Tractor Supply Co. Foto non accreditate: Shutterstock. Con la scrittura e il montaggio aggiuntivi di Allison Sidhu.

A proposito di Helga George, PhD

Una delle più grandi gioie dell'infanzia di Helga George è stata la lettura di piante rare e da serra che non sarebbero cresciute in Delaware. Ora che vive vicino a Santa Barbara, in California, è felicissima che molti di questi crescano proprio fuori! Affascinata dalla scoperta infantile che le piante producono sostanze chimiche per difendersi, Helga ha intrapreso ulteriori studi accademici e ha ottenuto due lauree, studiando le malattie delle piante come specialista in patologia vegetale. Ha conseguito un BS in agricoltura presso la Cornell University e un MS presso l'Università del Massachusetts Amherst. Helga è poi tornata a Cornell per ottenere un dottorato di ricerca, studiando uno dei sistemi modello di difesa delle piante. È passata alla scrittura a tempo pieno nel 2009.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI