sabato, Giugno 22, 2024
HomeLifestyleCucina e RicetteAlla scoperta del melograno

Alla scoperta del melograno

L’autunno ci regala tantissimi frutti speciali. Uno dei più apprezzati è senza dubbio il melograno. Negli ultimi anni, l’attenzione dedicata alle sue proprietà è aumentata notevolmente. Anche le aziende e i professionisti del mondo della bellezza hanno cominciato ad approfondirle.  I fiori, la scorza e la corteccia del melograno vengono utilizzati nella produzione di prodotti ayurvedici per il viso. Tra le aziende produttrici in questo settore si sta parlando sempre più di Ayurway che realizza le proprie linee cosmetiche professionali naturali lavorando le materie prime interamente a mano (dunque in assenza di solventi chimici) e avvalendosi solamente di acqua e calore.

Cosa rende questo frutto autunnale così speciale? Scopriamo assieme, nelle prossime righe, alcune delle sue proprietà.

Melograno, un frutto dalla simbologia potente

Il melograno è un frutto speciale anche solo per via della sua potentissima carica simbolica. Nel corso dei secoli, infatti, è stato più volte chiamato in causa come emblema di prosperità economica e di fertilità. Per rendersi conto di quanto sia presente nella tradizione italiana, basta ricordare la popolarità di manufatti unici come i pumi pugliesi, considerati un regalo di buon augurio senza eguali.

A renderlo unico, però, è la sua ricchezza in nutrienti che fanno la differenza per quanto riguarda la salute. Scopriamo assieme, nei prossimi paragrafi di questo articolo, le straordinarie proprietà in questione.

I benefici del melograno

Possiamo entrare ora nel cuore dell’argomento, iniziando a parlare dei benefici del melograno. Tra i principali rientra la sua ricchezza in vitamina C. Altrimenti conosciuto come acido ascorbico, questo nutriente è fondamentale quando si tratta di tenere sotto controllo l’attività dei radicali liberi e di dare un boost all’efficienza del sistema immunitario (la dieta e l’assunzione di frutti come il melograno aiutano tantissimo a prevenire i malanni di stagione).

Da non dimenticare è altresì la presenza di vitamine del gruppo B, importantissime per l’efficienza del metabolismo cellulare, e di vitamina K, nutriente che, invece, aiuta a mantenere una buona coagulazione del sangue, garantendo anche la salute delle proteine che formano le ossa del corpo umano.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei benefici del melograno. Come dimostrato da diverse evidenze scientifiche – tra le quali è possibile chiamare in causa questo studio, pubblicato nel 2014 e condotto da esperti attivi presso diverse realtà accademiche nel territorio dell’Iran – i polifenoli contenuti nel melograno, oltre ad essere caratterizzati da un’importante efficacia antiossidante e antinfiammatoria, avrebbero anche proprietà antitumorali.

I benefici antiossidanti meritano un po’ di attenzione in più. Dati alla mano, il succo di melograno è più efficace contro i radicali liberi di quanto non siano il vino rosso e il tè verde, quest’ultimo declamato, soprattutto negli ultimi anni, come uno degli elisir di benessere naturale più efficaci in assoluto.

Proseguendo con l’elenco delle proprietà del melograno, ricordiamo la sua ricchezza in acqua. Quando si sceglie cosa portare in tavola, non bisogna mai e poi mai trascurare il fatto che, l’apporto idrico raccomandato quotidianamente, i cui numeri variano a seconda di aspetti come il peso e l’attitudine all’attività fisica, non dipende solo dall’acqua che versiamo nei bicchieri, ma anche da quella presente nei cibi che mettiamo nel piatto.

Il bello del melograno è legato anche alla possibilità di sfruttare ogni parte della pianta, non solo il frutto. Forse non tutti sanno che, con i fiori freschi, si possono preparare degli infusi fantastici utili contro i problemi alle gengive. Tornando al frutto, invece, rammentiamo che la sua scorza può essere usata come ingrediente principale per un ottimo liquore. Dai semi, invece, si estrae un olio dallo straordinario potere idratante.

Tornando alla scorza, ricordiamo che se la si lascia seccare e la si riduce in polvere è possibile ottenere un decotto molto utile quando si tratta di combattere la diarrea.

RELATED ARTICLES

Most Popular